News

Pubblicato il novembre 15th, 2012 | da Angelo Moraca

0

12.12.12 il concerto al Madison Square Garden per le vittime dell’uragano Sandy

Numerose iniziative sono diventate realtà ed hanno visto sul palco alcuni tra i più influenti personaggi del mondo musicale, alternatisi tra concerti a scopo benefico ed appelli rivolti al pubblico di tutto il mondo. Il “12.12.12” sarà in scena al Madison Square Garden di New York City un concerto benefico per raccogliere fondi in favore delle vittime colpite dall’uragano Sandy che ha devastato tutto la costa Est degli Stati Uniti d’America da Long Island a Queens, passando per Staten Island, Connecticut, New Jersey e New York.
L’iniziativa ha visto come preludio la manifestazione musicale “Hurricane Sandy: coming together” che ha visto sul palco nomi del calibro di Sting, Bon Jovi, Billy Joel, Christina Aguilera, Steven Tyler – Aerosmith, Mary J. Blige, Woopy Goldberg, Danny DeVito e Jimmy Fallon.

Presentata come la “Special One Night” con annessa creazione di un fondo dal nome “Robin Hood Relief Fund” dove chiunque potrà versare una certa quota che sarà destinata in toto alle vittime colpite e alla ricostruzione delle abitazioni ed infrastrutture devastate lungo la costa EST americana dall’uragano Sandy. Un’unica notte per un’opportunità irripetibile.

Uragano Sandy | © Andrew Burton/Getty Images
L’evento è stato organizzato da Clear Channel Media Entertainment, The Madison Square Garden Company e The Weinstein Company ed è previsto per il prossimo 12 Dicembre 2012 al Madison Square Garden di New York: sul palco saranno presenti personaggi del calibro di The Who, Kanye West, Roger Waters, Jon Bon Jovi, Billy Joel, Alicia Keys, Paul McCarthney e Bruce Springsteen & The E-Street Band (che comprendono la line-up completa). L’organizzazione è la stessa che ha curato lo svoglimento del concerto benefico per la città di New York nei giorni seguenti l’attentato al World Trade Center di Manhattan; al momento non sono ancora disponbili le modalità circa l’acquisti dei biglietti ma con una certa sicurezza il concerto sarà trasmesso da qualche emittente televisiva americana, così come è accaduto per il precedente “Hurricane Sandy: coming together”.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi