Della serie "anche le giovani e brave artiste vengono fischiate", Adele fischiata dai suoi fan | MelodicaMente

News Adele

Pubblicato il settembre 24th, 2011 | da Greta C

0

Adele fischiata dai suoi fan

Della serie “anche le giovani e brave artiste vengono fischiate”, Adele, la promessa musicale inglese di questi ultimi anni, ha ricevuto infatti consensi negativi durante un suo concerto tenutosi proprio in madre patria. Qualche giorno fa Adele, durante l’esibizione all’Hammersmith Apollo di Londra, avrebbe palesato il bisogno di esibirsi in uno spazio più grande, senza molti mezzi termini e lasciando stupiti i fan presenti. Ecco quali sono state le parole di Adele: “Troppa gente vuole assistere ai miei show: questa è l’ultima volta che mi vedrete in una location così, sarà la mia ultima data in un teatro, mi sposterò nelle arene. A febbraio sarò alla O2 qui a Londra”.

Adele | © Dave Hogan/Getty Images

Le parole sono apparse una totale contraddizione di una sua precedente dichiarazione di inizio anno, quando Adele, al noto magazine Q aveva dichiarato: “Non potrei mai suonare in una fottuta arena. Preferisco suonare dodici anni al Barfly che una notte alla O2“. A quanto pare il successo clamoroso di Adele l’ha fatta redimere dal suo precedente pensiero; il suo secondo album “21” ha infatti riscosso un affetto da parte di critica e pubblico al di fuori di qualsiasi prospettiva. Recentemente il disco è addirittura entrato nei Guinness dei Primati per alcuni record come quello per il maggior numero di settimane consecutive al numero 1 della classifica britannica.

Adele sta riscuotendo consensi da parte, anche, di molti artisti noti; ultimo in ordine cronologico Lenny Kravitz che durante la promozione del proprio disco ha palesato la volontà di voler lavorare con Adele. Il rocker ha confidato che la giovane promessa inglese gli ricorda molto i suoi inizi e per questo gli piacerebbe lavorare con lei.

E’ davvero difficile immaginare Adele fischiata dagli stessi fan ma, a quanto pare, la dichiarazione è stata infelice e, ci si aspetta che l’artista britannica spieghi meglio il suo punto di vista, magari mediante un comunicato o una dichirazione ufficiale. Di certo, avrebbe potuto usare parole meno efficaci e più moderate, in quanto, si sa bene quanto la popolazione britannica tenga ai cosiddetti luoghi di culto indie e al di fuori dei circuiti mainstream.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi