News Alice Cooper | © DANIEL ROLAND/AFP/Getty Images

Pubblicato il ottobre 11th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Alice Cooper: tre concerti in Italia, sold out a Milano

Alice Cooper, veterano e discusso protagonista della  scena rock mondiale, toccherà nei prossimi giorni il nostro paese con tre date del suo tour: Roma, Padova e Trezzo sull’Adda sono le location che si apprestano ad accogliere il 63 enne cantante e il suo show, che come quelli che l’hanno reso celebre, non mancherà di sorprendere e impressionare. Trucco dalle sembianze macabre e scenografie che definire estreme è poco, sono gli elementi ricorrenti dei suoi concerti: sul palco dei concerti,  ghigliottine, bambole impalate e maschere sono il marchio di fabbrica di un’artista che sa fa parlare di se.

Alice Cooper | © DANIEL ROLAND/AFP/Getty Images

Il cantante può ben essere orgoglioso dei fan italiani dato che la tappa di venerdì ha registrato il tutto esaurito e dall’organizzazione fanno sapere che pertanto non  saranno disponibili per la vendita biglietti in cassa la sera del concerto.Queste le tre date previste:
  • mercoledì 12 Ottobre – Atlantico, Roma
  • giovedì 13 Ottobre –  Gran Teatro Geox, di Padova
  • venerdì 14 Ottobre – Live ClubTrezzo sull’Adda (Mi)

Il tour di Alice Cooper porta in scena l’ultimo lavoro del cantante di Detroit che ha da poco  pubblicato il suo 26esimo album in studio: “Welcome 2 my nightmare”, sequel dell’album datato 1975 “Welcome to My Nightmare”, è stato pubblicato lo scorso 13 Settembre. L’album del 1975 era un concept album incentrato sui sogni di un personaggio chiamato Steven: “Welcome 2 My Nightmare è il sequel, l’incubo successivo. trent’anni dopo Steven ha un altro incubo addirittura peggiore di quello precedente” – ha rivelato in fase di lavorazione  Alice Cooper che ha lavorato con il produttore Bob Ezrin, lo stesso produttore del primo album.

Tags:


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi