Testi e Traduzioni Almamegretta | © Facebook Official

Pubblicato il febbraio 5th, 2013 | da Chiara B

0

Almamegretta, “Mamma non lo sa”. Testo

Il sociale entra al Teatro Ariston della 63esima edizione del Festival di Sanremo grazie anche agli Almamegretta, che con il loro brano “Mamma non lo sa” affrontano il cambiamento della società e con essa dell’uomo e della cultura. Sembrano raccontare di tempi lontani, di un dopo guerra da cui sembrano essere passati secoli anziché pochi decenni, ma a ben guardare (e poi ascoltare) si capisce che tutto questo è molto più vicino di quanto possiamo immaginare.

Una vita nei campi, il padre contadino che a un tratto, per colpa di non meglio identificati invasori viene vestito di una tuta blu da operaio e costretto a lasciare la faticosa zappa per le costringenti catene. Cambia l’uomo, che non va più alle feste di paese, mangia solo cibi in scatola, cambia il paesaggio che dovrà dire alle distese di campi per lasciare il posto ai palazzi. Ma mamma tutto questo non deve saperlo.

 

Mamma non lo sa

(G. Della Volpe – P.Polcari – G. Tesone)

Sono nato dove il sole brucia un po’ di più
E il cielo lassù è un po’ più blu
Papà lavorava i campi un bel giorno e poi
Ci siete venuti voi
Dalla zappa alla catena non è come andar
Una mattina al mar oppure passeggiar
Se ti fanno mettere una bella tuta blu
Quello che eri non sei più
Ho imparato a leggere e pure a parla’
Mangio scatolette non cucino più
Festa del paese non ci vengo e tu?
C’è il pallone alla tv
Mamma non lo sa
Qui ci costruiranno la città
Porteranno tanta civiltà
Siamo avanti e indietro non si va
E poi un giorno
Mi avete detto
Le cose vanno male
Devi venirci incontro
Devi fare la tua parte
E tante altre cose che non ho capito ancora bene
E se anche volessi tornare indietro
Troverei il mio paese che ha alzato bandiera bianca
E i miei campi come deserto
E il silenzio di quelli che amo
Ho imparato a leggere e pure a parla’
Mangio scatolette non cucino più
Festa del paese non ci vengo e tu?
C’è il pallone alla tv
Mamma non lo sa
Che non è come tanti anni fa
Si fatica come sempre ma
Siamo avanti e indietro non si va
Ma ma ma non lo sa
Ma ma ma non lo sa
Ma ma ma non lo sa
Ma ma ma non lo sa
Sì mamma sì lo sa
Tutto è vanità di vanità
Tienimi la mano
Se po’ fa
Riprendiamoci l’umanità

SEGUI IL NOSTRO SPECIALE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2013

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi