News Alt-J

Pubblicato il novembre 2nd, 2012 | da Carmen Pierri

0

Gli Alt-J con An Awesome Wave vincono il Barclays Mercury Prize Album Of The Year 2012

Il  premio Mercury, ufficialmente conosciuto come Barclaycard Mercury Prize, viene conferito ogni anno dalla British Phonographic Industry e la BARD al miglior album di artisti inglesi o irlandesi.
Viene considerato uno dei premi più attendibili in quanto a “qualità musicale”, a differenza di altri che sono pompati da eventi mediatici i quali voti provengono da un pubblico abbastanza giovane non sempre in grado di distinguere un prodotto musicale realmente valido da uno di scarsa qualità.

Da sempre il territorio anglosassone dà i natali a musicisti e band dal rilievo internazionale, e insieme ai Brit Awards, il Mercury Prize si occupa di dare il giusto merito ad artisti emergenti o veterani di qualsiasi genere musicale.
Tantissimi gruppi di successo dal 1992 (anno di nascita del premio) ad oggi sono stati inseriti almeno una volta nella lista dei nominati, strano caso quello dei Radiohead che più di una volta sono stati inclusi ma puntualmente non sono mai stati premiati.
Ad aggiudicarsi il premio l’anno scorso per la seconda volta nella sua carriera è stata PJ Harvey con Let England Shake (nel 2001 con Stories from the city, Stories from the Sea), sebbene fosse presente tra i nominati la favoritissima Adele .

La lista degli album nominati per il 2012 è:

Jessie Ware – Devotion
Django Django – Django Django
The Maccabees – Given To The Wild
Roller Trio – Roller Trio
Richard Hawley – Standing At The Sky’s Edge
Field Music – Plumb
Michael Kiwanuka – Home Again
Ben Howard – Every Kingdom
Plan B – Ill Manors
Alt-J – An Awesome Wave
Lianne La Havas – Is Your Love Big Enough
Sam Lee – Ground Of Its Own.

Alt-J

Gli Alt-J vincono il Barclays Mercury Prize 2012 © Ben Pruchnie/Getty Images

Durante la cerimonia di premiazione è stato decretato “Album Of The YearAn Awesome Wave degli Alt-J.
L’esordio discografico di questo gruppo non è stato definito un successo solo dall’esigente pubblico indie, ma è stata una rivelazione riconosciuta anche dalla critica, che ha scelto di premiare l’album più chiacchierato degli ultimi mesi. Il paragone con i Radiohead avrà fatto davvero bene a questi giovani musicisti, e nonostante la famosa band di Thom Yorke sia stata inserita più volte tra i nominati del Mercury Prize senza uscirne con un fico secco, i novellini colleghi di genere sembra abbiano fatto un lavoro migliore aggiudicandosi alla prima nomination il famosissimo premio.

Racchiuso il significato della loro musica in un triangolo, simbolo della perfezione matematica, gli Alt-J sembrano aver anche trovato gli accordi perfetti per fare strada nel mondo della musica. An Awesome Wave arriva come una ventata di novità tra tutti quei dischi ormai sentiti e risentiti. Gli Alt-J saranno in Italia alla fine di Novembre, starà a voi giudicare se avranno meritato o meno il premio come miglior album dell’anno.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi