News

Pubblicato il ottobre 11th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Amy Winehouse la biografia scritta dal padre Mitch

“Credo che attraverso la sua musica, la  fondazione, e questo libro, il suo nome vivrà in eterno”- ha dichiarato Mitch Winehouse, padre di Amy annunciando la realizzazione di una biografia in cui racconterà la vita della figlia, trovata morta a soli 27 anni nella sua casa di Londra lo scorso Luglio, dopo una vita segnata dalla musica che l’aveva portata al successo mondiale, ma anche dall’abuso di acol e droghe. Il libro in memoria di Amy Winehouse verrà pubblicato dalla HarperCollins presumibilmente entro l’estate 2012 e con il ricavato delle vendite verrà finanziata la Fondazione istituita dalla famiglia della cantante a sostegno di bambini e giovani in difficoltà: dalla casa editrice si sono detti orgogliosi di partecipare al progetto portato avanti dalla famiglia Winehouse, che mira così a finanziare le attività della fondazione, da poco istituita  a nome di Amy. Il libro che il padre della cantante londinese vuole pubblicare è un’opera il cui fine è quello di raccontare la “vera storia” di Amy, facendo in modo che il pubblico la possa conoscere in tutte le sue sfaccettature: scorci della vita privata, si affiancano al successo mondiale ed ai momenti più difficili, quelli degli eccessi, dello smarrimento. Un modo poi, secondo quanto Mitch Winehouse ha dichiarato, di aiutare se stesso ad affrontarne la prematura scomparsa della figlia per cause ch non sono state ancora del tutto accertate.

Amy e Mitch Winehouse | © Dave Hogan/Getty Images

E sempre per finanziare la Fondazione a nome della figlia, Mitch (60 anni) si esibirà  alla fine del mese di Ottobre, a margine di una partita di pugilato a scopo benefico: al termine del match, il padre di Amy, anch’egli cantante, proporrà alcuni brani tratti dal suo album “Rush Of Love” e quanto da lui percepito per la performance andrà interamente nella casse della Fondazione.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi