News Amy Winehouse| © PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP/Getty Images

Pubblicato il febbraio 2nd, 2012 | da Valentina Garbato

0

Amy Winehouse e i dubbi sul medico legale, inchiesta a rischio

Sembra che Amy Winehouse non sia destinata ancora a trovare pace. Si torna infatti a parlare della sua tragica morte, avvenuta lo scorso 23 luglio del 2011. Sul corpo senza vita della cantante 27enne, ritrovato all’interno del suo appartamento a Camden Square a Londra, sono stati effettuati tutti gli esami tossicologi per scoprire le cause del decesso ma oggi a quanto pare quegli esami potrebbero non essere considerati validi.
Secondo quanto riferito dal Sun pare infatti che Andrew Scotto Reid, coroner di Inner North London, abbia assunto come assistente del medico legale la coniuge Suzanne Greenaway, senza seguire le regolari procedure. Per questo motivo la nomina è stata definita irregolare e Suzanne Greenaway ha dovuto presentare le proprie dimissioni lo scorso novembre.
Da parte sua Andrew Scott Reid, ad oggi oggetto di un’indagine disciplinare per la sua condotta, ha dichiarato:

Lo scorso novembre ho commesso un errore nella procedura della nomina. Tuttavia, sono convinto che tutte le inchieste siano state gestite correttamente. Chiedo comunque scusa nel caso questa incresciosa situazione possa aver provocato problemi a qualcuno“.

Amy Winehouse| © PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP/Getty Images

Secondo la legge inglese infatti la Greenaway avrebbe potuto essere nominata assistente coroner solo se fosse stata iscritta alla Law Society da almeno cinque anni; lei è iscritta solo da due anni e mezzo e tutte le inchieste che ha seguito finora potrebbero essere invalidate. Questo avverrebbe solo nel caso in cui qualcuno presentasse ricorso alla Supreme Court Of The United Kingdom, da lì si metterebbe in moto un processo lungo e complicato.

La famiglia di Amy attraverso un comunicato ha fatto sapere che i propri legali si stanno informando sulle implicazioni di questa vicenda e decideranno ogni ulteriore discussione con le autorità se necessario. Intanto Mitch Winehouse, padre di Amy, fa sapere che tra qualche mese si terrà il concerto in memoria della figlia; probabilmente l’evento potrebbe svolgersi proprio nel periodo in cui cadrà il primo anniversario della morte della cantante.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi