News

Pubblicato il giugno 22nd, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Amy Winehouse spinta sul palco di Belgrado?

Non si arrestano le polemiche scatenate dopo l’esibizione di  Amy Winehouse a Belgrado, tappa inserita nel  tour europeo della cantante, annullato dopo lo show in Serbia. La Winehouse, visibilmente ubriaca, si è presentata ai 20mila fan che ne attendevano il ritorno live, in condizioni che non è esegerato definire come “pietose“.

Amy Winehouse all'arrivo a Belgrado | © ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images

  La cantante è salita sul palco talmente ubriaca da non ricordare neppure le parole delle sue canzoni e dando inizio ad  una performance assolutamente inguardabile che, dopo alcune interruzioni,  si è protratta per novanta minuti durante i quali Amy non è stat  in grado di reggere il palco e un’imbarazzata band continuava a suonare tentando invano di tenere a bada il pubblico furioso che ha ripagato la cantante con dei rumorosi fischi. Malcontento generale tra il pubblico pagante, insomma, mentre la cririca inglese, minimizza la questione e in alcuni casi si lancia in confronti con Bob Dylan che a Finsbury Park stravolse il suo repertorio e con  Alex Turner che lasciò cantare il pubblico al posto suo perchè non ricordava il testo di una sua canzone. E oggi il tabloid The Sun tenta di fare luce sugli eventi di Belgrado, attraverso la testimonianza portata da Ana Zoe Kida, la cui band, Zemlja Gruva, si è esibita al Kalemegdan Park, sullo stesso palco della Winehouse: Ho visto quattro bodyguards che la spingevano sul palco, pechè lei non voleva salirci. E’ stata una scena angosciante da vedere. E’ ovvio che lei ha bisogno d’aiuto”. Ma un portavoce della cantante ha negato le affermazioni  di Kida, dichiarando che Amy è salita sul palco spontaneamente: si tratta forse dell’ennesimo tentativo di salvare la reputazione di una cantante che a soli 27 anni è già in declino, come testimonia anche  il blocco di alcuni filmati pubblicati su Youtube: la Universal ha infatti ottenuto la rimozione di molti video dell’imbarazzante performance di Belgrado. Insomma, quello che doveva essere il grande ritorno di un’artista dalle enormi potenzialità si è trasformato in un disastro capace solo di mettere in risalto l’instabilità di  Amy Winehouse, che non sembra più essere in grado di risollevarsi. Una vicenda che ogni giorno che passa si arricchisce di nuovi dettagli che rendono, se possibile., tutto ancora più triste e desolante.  

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi