News Annalisa Minetti | © Giuseppe Cacace/Getty Images

Pubblicato il settembre 27th, 2012 | da Chiara B

0

Annalisa Minetti pensa a Sanremo 2013: “Senza Mazzi spero di tornarci”

Una donna che non si ferma davanti a niente, una donna che riesce bene, ottimamente in qualunque cosa faccia. Stiamo parlando di Annalisa Minetti, prima modella poi cantante adesso atleta, insomma, una personalità di cui è difficile dare una definizione esatta. Una persona forte che affronta e sfida la vita, uscendone sempre vincitrice. Dopo il bronzo alle ultime Olimpiadi di Londra, si pone già il prossimo obiettivo: partecipare al Festival di Sanremo 2013. Su quel palco del Teatro Ariston ci è già stata due volte, ma negli ultimi anni ha incontrato non poche resistenze per una terza presenza, come ha raccontato alla rivista Vanity Fair, che le ha anche dedicato la copertina.

L’esordio di Annalisa Minetti nel mondo della musica italiana ce lo ricordiamo tutti come fosse ieri, eppure risale al Festival di Sanremo 1998, quando poco più che ragazzina si presentò nella categoria Giovani con quella “Senza te o con te” che ancora oggi tutti canticchiamo. Molte furono le polemiche che l’accolserò, a cominciare dalla sua partecipazione al concorso Miss Italia di pochi mesi prima, in cui si classificò seconda, per poi passare a presunti favoritismi dovuti al suo handicap. Personalmente, se ripenso a quel Festival, la prima cosa che mi viene in mente è una voce pazzesca, forte e dolce che canta una bella canzone d’amore.

Annalisa Minetti | © Giuseppe Cacace/Getty Images

Nonostante ciò Annalisa Minetti quel Sanremo se lo portò a casa e si convinse che avrebbe voluto ripetere l’esperienza negli anni a venire. Così da quel 1998 in poi, ha presentato diversi brani alle varie commissioni del Festival che si sono succedute, incontrando sempre un “no” secco. In particolare rivolge accuse molto pesanti a Gianmarco Mazzi, direttore artistico della kermesse fino all’edizione 2012, che l’avrebbe esclusa in quanto cieca. A Vanity Fair, riferendosi al Festival del 2006 condotto da Giorgio Panariello, ha dichiarato:

Fu il mio manager dell’epoca a riferirmi, probabilmente esagerando, che non mi volevano perche’ sul palco ho sempre bisogno di un accompagnatore. Mi arrabbiai, e la pagai cara: non solo non andai al Festival ma Gianmarco Mazzi, il direttore artistico, mi disse in faccia che, finche’ ci sarebbe stato lui, io con Sanremo avevo chiuso.

Parole forti, ma che potrebbero altresì spiegare tutta questa riluttanza del Festival ad una cantante come Annalisa Minetti. Basti pensare che solo per l’edizione del 2008 ha presentato ben 5 brani differenti e tutti e 5 sono stati scartati dalle selezioni per essere in gara. 

A distanza di molti anni non ha perso la grinta e non si è fatta scoraggiare, così come non l’ha mai abbandonata l’idea, la speranza di salire di nuovo sul palco dell’Ariston. Lo dice con molta sincerità, Annalisa Minetti, senza troppi giri di parole:

Ora che Mazzi non c’e’ piu’, spero di tornare. Quel palco mi manca.

E chissà che tra pochi mesi non possiamo ritrovare quella bella voce, forte e dolce, al Festival.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi