News

Pubblicato il ottobre 20th, 2011 | da Chiara B

0

“Non ti accorgevi di me” il nuovo singolo di Adriano Celentano con Giuliano Sangiorgi

Quando i grandi ritornano è sempre un evento, ma stavolta lo è ancora di più. Da domani 21 Ottobre in rotazione radiofonica sarà mandato “Non ti accorgevi di me“, il nuovo attesissimo singolo di Adriano Celentano. Il solo nome del Molleggiato basta per suscitare la curiosità ed il clamore generale, ma in questo caso l’attesa è ancor più febbricitante per l’inedita collaborazione che vi sta alle spalle. Autore del brano è nientemeno che  Giuliano Sangiorgi, cantante dei Negramaro. E non è finita qui, perchè l’intero gruppo salentino ha partecipato alla registrazione in studio del pezzo. Controlliamo le parole chiave: nuovo singolo, Celentano, Sangiorgi. Ecco, la domanda che un pò tutti, compresa me, si stanno facendo è: che cosa sarà venuto fuori?

Adriano Celentano | © ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images

Che Giuliano sia un gran bravo compositore è ormai noto, tutti apprezzano il suo stile, che è unico e particolare. E che Celentano, soprattutto negli ultimi anni, si sia gettato anche in generi lontani da quelli che solitamente gli vengono imputati, è altrettanto vero. Ma il pensiero di Celentano che canta una canzone in stile Sangiorgi va quasi oltre i limiti di ciò che avremmo mai potuto immaginare. Insomma, è sicuramente un’accoppiata insolita. E’ quindi per questo motivo che la curiosità già alta che di solito aleggia attorno al ritorni di un grande nome della musica, è aumentata in maniera esponenziale dopo questa chicca di notizia. “Non ti accorgevi di me” da domani non sarà solo nelle radio, ma anche disponibile per il download digitale. Il disco (dal titolo non ancora pervenuto) da cui è estratto il singolo uscirà il 29 Novembre per la Universal con la produzione del Clan Celentano ed arriva a ben quattro anni di distanza dall’ultimo lavoro di Celentano “Dormi amore, la situazione non è buona”. In circolo qualche passaggio del testo: “Non ti accorgevi di me se poi ti venivo a cercare/ Non mi accorgevo di te che mai eri pronta ad amare/ Non ti curavi di me perché già sapevi che io/ Se mi curavo di te a farmi male eri ancora tu”. Ma le parole senza musica in una canzone ci dicono poco e niente, si può intuire il senso profondo che viene dato all’amore e la necessità di comprendersi fino in fondo. Fino a domani non potremo però giudicare. E la curiosità per “Non ti accorgevi di me” sale sale sale…

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Rispondi

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi