News Brian May | ©  LEON NEAL/AFP/Getty Images

Pubblicato il febbraio 27th, 2012 | da Chiara B

0

Brian May e Dappy insieme per “We Will Rock You” in versione hip hop

Un grande classico firmato Queen, cantato e riproposto dagli artisti di mezzo mondo: “We Will Rock You” vive di una nuova inusitata veste grazie alla cover che il rapper Dappy ha fatto assieme a Brian May, chitarrista ed uno dei fondatori della band che per prima l’ha pubblicata. Il pezzo è stato proposto dal rapper e dal musicista durante una puntata della trasmissione Live Lounge della BBC Radio 1 e non è stata per loro la prima forma di collaborazione.

Dappy, che fa parte del gruppo hip hop N-Dubz, aveva già lavorato con Brian May nel brano “Rockstar”, che hanno eseguito live nella stessa occasione, appena prima di “We Will Rock You”. In rete si possono già trovare registrazioni di questo passaggio, ovviamente noi ve lo postiamo al termine dell’articolo.

 

Durante la performanc

Brian May | © LEON NEAL/AFP/Getty Images

e il rapper ha voluto omaggiare Freddie Mercury, leader dei Queen prematuramente scomparso, rappando queste parole:

By now you have heard of me, because I’m too sick for surgery.My name’s been ringing bells from down under to Mercury. Not sayibg that I’m Freddie, may my brother rest in peace. Tell her Majesty the Queen that Brian’s staying here with me.

Un tributo che Dappy ha voluto rivolgere ad un grande della musica diventato leggenda ed a un brano altrettanto leggendario, cui si è approcciato con grande rispetto.

Devo essere onesta, l’idea di una versione hip hop di “We Will Rock You” mi ha perplessa non poco, dal momento che considero i Queen e Freddie Mercury i miei miti in assoluto e li venero quasi come divinità, ma ho deciso di pormi all’ascolto senza pregiudizi, confidando anche nel buon gusto di Brian May.

Vero è che le strofe di questo brano sono praticamente parlate, Dappy non lo ha stravolto più di tanto. Ogni tanto ci sono suoi interventi, tipici dell’ambiente hip hop, in cui “ricorda” che alla chitarra c’è Brian May et similia.

Il risultato non è niente male, perché “We Will Rock You” è stata mantenuta nella sua forma originale e, lo sappiamo, è stupenda. Sentire poi quella chitarra fa sempre un certo effetto, niente da aggiungere.

 

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi