e trattasi di un singolo che Bruce Springsteen Bruce Springsteen, "High Hopes" disponibile dal 25 Novembre | MelodicaMente

Uscite Discografiche Bruce Springsteen - High Hopes - Artwork

Pubblicato il novembre 21st, 2013 | da Angelo Moraca

0

Bruce Springsteen, “High Hopes” disponibile dal 25 Novembre

Chiamasi “High Hopes” e trattasi di un singolo che Bruce Springsteen regala ai suoi fan per prepararli ad un 2014 ricco di sorprese, disponibile nel mercato discografico il prossimo 25 Novembre. Alcuni rumors vedevano già la pubblicazione di un nuovo album per l’inizio del prossimo anno (seguito dal tour promozionale) ma al momento ancora niente: per un artista del calibro del rocker del New Jersey bisogna perfezionare la migliore strategia, fosse solo per tenere i fan sulle spine e prepararli al prossimo giro di giostra. Il singolo “High Hopes” è stato ri-editato da Springsteen per i suoi fan e c’è chi scommette sul fatto che è solo un tassello di un’operazione più grande.

 

Bruce Springsteen - High Hopes - Artwork

Bruce Springsteen – High Hopes – Artwork

L’immagine dell’artwork di “High Hopes” è apparsa in rete tramite il profilo Twitter ufficiale di Bruce Springsteen e l’eco della rete non tarda ad arrivare: oltre alle maggiori testate giornalistiche, anche il sito ufficiale dell’artista ha confermato la pubblicazione di “High Hopes”, presentato così:

Rispetto alla versione eseguita dal vivo agli antipodi, la nuova da studio restituisce un lettura molto più energica e meno virata su toni acustici: allungata di 26 secondi rispetto a quella – sempre registrata in studio – del 1996, la “nuova” “High hopes” presenta un poderoso arrangiamento di fiati e farfisa, accompagnati dalla presenza delle chitarre elettriche che – a giudicare soprattutto dai primi interventi, quelli che entrano a circa 15 secondi dopo i quattro bar percussivi iniziali – tradiscono la “firma” di Tom Morello, che all’epoca del tour in Australia (e delle relative session in studio, che pure il rocker del New Jersey si rifiutò di considerare tali derubricandole a “momenti liberi che abbiamo sfruttato per buttare giù in paio di cose”) era stato chiamato nella E Street Band in sostituzione di Stev Van Zandt.

C’è chi parla, infine, di un album di inediti previsto per il prossimo Gennaio chi dall’altro parla di una raccolta di rarità. Al momento nessuna conferma in merito, ma qualcosa bolla in pentola.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi