News Bruce Springsteen | © Cristina Quicler / Getty Images

Pubblicato il giugno 29th, 2012 | da Vittoria Borgese

0

A Bruce Springsteen il premio Persona dell’anno

Bruce Springsteen nel 2013 riceverà il premio MusiCares Person of the Year  nell’ambito dei Grammy Awards. E’ questo l’annuncio che la Recording Academy ha fatto ieri tramite il suo Presidente, Neil Portnow, che non ha lesinato complimenti al cantante che per venti volte in carriera è stato onorato di un Grammy. Springsteen riceverà dunque il riconoscimento che lo scorso anno è andato a Paul McCartney e che negli anni precedenti ha incoronato artisti del calibro di Phil Collins, Elton John, Sting, Luciano Pavarotti, Stevie Wonder, Bono, Aretha Franklin, Neil Young, Barbra Streisand.

“Bruce Springsteen è un artista davvero geniale, un tesoro nazionale e un esempio di umanità” – ha dichiarato Portnow – “La sua carriera è a testimonianza del potere dell’eccellenza creativa, ed i suoi contributi parlano della tenacia dello spirito umano”.

E’ stato così riconosciuto l’impegno del Boss nel sostenere cause benefiche attraverso la sua musica. Scott Pascuci, presidente della MusiCares Foundation Board, ha voluto sottolineare come il nome di Springsteen sia sinonimo di “indipendenza artistica”  e “passione per le cause che segue“, e come la sua carriera abbia combinato perfettamente “ispirazione e beneficenza, imponendosi come monito affinchè ognuno faccia la sua parte per fare del mondo un posto migliore”.

Bruce Springsteen | © Cristina Quicler / Getty Images

Bruce Springsteen verrà premiato nel corso dellla serata di Gala, l’8 Febbraio 2013 a Los Angeles, una cerimonia privata due giorni prima dell’annuale serata dedicata ai Grammy Awards che, giunti alla 55esima edizione, si terranno come di consueto allo Staples Center  10 Febbraio 2013. Il riconoscimento come MusiCares Person of the Year è insomma un altro sugello alla quarantennale carriera del cantante che da “Greetings From Asbury Park, NJ” del 1973 fino all’ultimo “Wrecking Ball” ha collezionato grandi successi riempiendo stadi e conquistando milioni di fan nel mondo: 17 album in studio,  20 Grammy Awards, un Oscar (per “Streets of Philadelphia”), l’introduzione nella Rock and Roll Hall of Fame mentre gli album “Born To Run” e “Born In The USA” sono stati introdotti nella Grammy Hall Of Fame.

 

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi