Giovedì  19 Novembre 2015 il Kioene Arena di Padova, ha ospitato Cesare Cremoni sold out più che logico a Padova | MelodicaMente

Reportage

Pubblicato il novembre 21st, 2015 | da kathi Fraccaro

0

Cesare Cremoni sold out più che logico a Padova

Giovedì  19 Novembre 2015 il Kioene Arena di Padova, ha ospitato Cesare Cremonini con il suo “Più che logico tour 2015″ evento organizzato dalla Live Nation e  Zed Live,  che ha visto la serata  sold out  per questa  prima  tappa in veneto.

Cesare Cremonin ha chiamato Il suo ultimo lavoro “Più che Logico (live)” perché vuol essere un modo per fermare nel tempo i ricordi più belli dello scorso anno, ma con qualcosa in più. Infatti al suo interno vi sono 22 canzoni live e 4 inediti, un progetto, quindi,  molto generoso  per il suo pubblico e che Cesare definisce come una fotografia scattata sui successi più belli, una fotografia da tenere sul comodino per un po’ di tempo.

Cesare Cremonini, Più che Logico Tour 2015 - Kioene Arena Padova 19 Novembre 2015

Cesare Cremonini, Più che Logico Tour 2015 – Kioene Arena Padova 19 Novembre 2015

ll suo palco è imponente,  con due megaschermi laterali e  una passerella che lo collega a un secondo piccolo palco arrivando così in mezzo ai suoi fan. Da qui a inizio il concerto con Cremonini che sollevato da una pedana, spunta fra una miriade di effetti laser e giochi di luce, in una atmosfera tridimensionale.

Lo spettacolo si accende con l’intro di “Cercando Camilla”, continua con “Lost in weekend”, ultima hit dell’artista, uscita appunto  dal suo ultimo lavoro. Presenta una  scaletta di 15 anni di successi del cantautore Bolognese, eseguiti quasi ininterrottamente con  una grinta  e  una passione che ad ogni suo concerto sembrano crescere.

Arrivano i brani come “Il comico”,  “Dicono di me” una rockeggiante “PadreMadre”, “Non ti amo più”, “Le tue parole fanno male”  e “Stella di Brodway” di grandissimo impatto emotivo.

Non è mancata la nuova “Buon viaggio” eseguita con il bassista Nicola Ballo Balestri amico e compagno sul palco fin dai tempi dei Lunapop, brano che Cremonini. definisce  canzone da festa estiva, che ora durante queste tappe, porta un po’ d’estate in questo autunno.

Cesare Cremonini, Più che Logico Tour 2015 - Kioene Arena Padova 19 Novembre 2015Subito dopo, dal piccolo palco spunta un pianoforte, la luce illumina la tromba di Andrea Giuffrini  e Cesare esegue   il brano “Figlio di un re”. Terminato il brano, Cremonini ricorda  il grande trombettista Marco Tamburini scomparso in aprile,  che l’anno scorso aveva suonato con lui e gli dedica la canzone “Vieni a vedere perchè” così come l’avevano preparata insieme.

Con il brano “Mondo”, prende vita la danza tecnologica e uno spettacolo di effetti tridimensionali  si rivela al pubblico, accompagnando i brani “Logico#1″, “Io e Anna” e “Grey Goose”, canzone spensierata, divertente e ironica che rimarrà nella storia di quest’ ultimo decennio.

Sul palco con il cantante bolognese, Nicola Balestri al basso, Andrea Morelli alla chitarra, Alessandro De Crescenzo alla chitarra Elettrica, Andrea Fontana alla batteria, Bruno Zucchetti e Michele Mecco Guidi alle tastiere , Andrea Giuffredi alla tromba, Gianluigi Fabio e Roberta Granà ai cori. . Una band ad altissimi livelli, che è riuscita ad incastonare nello spettacolo un divertente angolo jazz “Padova, Live Session 2015″. eseguendo un nuovo arrangiamento del  brano “Gli uomini e le donne sono uguali” con contrabbasso elettrico e batteria. Molto particolare e divertente anche la  versione di “Una come te” sensuale e ritmica con un Cremonini che si racconta scherzosamente ai presenti.

Immagini di stagioni che passano proiettate sui megaschermi, Cesare  inizia a cantare “Maggese”, scritta 10 anni fa. Si ferma poi a parlare con il suo pubblico, parla di giudizi, di previsioni, di tutto quello che viene detto quando esce un nuovo successo. L’artista sostiene che l’unico giudizio vero di cui ci si debba fidare, sia il giudizio del tempo, si proprio quello che anche in questa serata , conferma  l’esistenza di brani intramontabili, come “50 special” sulle cui note Cremonini fa scatenare tutto il suo pubblico, è un brano che abbraccia diverse generazioni e che non smette mai di piacere.

Il live si chiude con “Marmellata#25″, storia di una amore finito e con la struggente “Sei e ventisei” ultimo momento forte e melodico con l’artista al pianoforte, suonata fino al momento dei saluti.

Il cantante Bolognese, ritorna poi sul palco per l’unico bis con il brano “Un giorno migliore”. Ringrazia e saluta  tutta la città di Padova, il Veneto, dove dice di tornare sempre con emozione e volentieri, sa che ogni volta è un grandissimo successo, che ogni volta riceve qualcosa di grande, di importante, quel qualcosa che è la spinta per continuare, per migliorare, per provare a dare ogni anno di più.

Così è stato, Cesare ha portato una carica di energia grandissima, durante tutta la serata ha cantato e ballato, sul palco vicino alla sua gente, per poi finire in ginocchio sfinito ad applaudire e ringraziare per l’affetto ricevuto, un affetto che lui sente in modo forte e che lo aiuta a non fare fatica, lo aiuta a scrivere, a lavorare e a dare tanto.

 

 

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi