e in attesa di..." /> Claudio Baglioni a fine carriera si ritira in convento | MelodicaMente

News Spain's Music Academy Awards

Pubblicato il luglio 6th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Claudio Baglioni a fine carriera si ritira in convento

Dopo l’impegno per Lampedusa con  il progetto “Lampedusa Sùsiti” e in attesa di tornare a Settembre sull’isola siciliana per l’evento “O’ Scià”, Claudio Baglioni si è confessato in una lunga intervista pubblicata dal settimanale “A”, oggi in edicola. “Negli ultimi anni della mia vita andrò in convento, e non sto facendo una battuta. Un convento di clausura: per pensare, per interrogarmi, per assaporare i silenzi”- ha detto il cantante, esternando un desiderio che da tempo vorrebbe realizzare, per poi parlare della  sua vita, ma anche della politica italiana e ovviamente dei suoi progetti musicali. E per l’edizione di quest’anno (27 Settembre- 1 Ottobre) di  “O’ Scià”, l’evento di musica  che dal 2003 si svolge ogni anno sulla spiaggia della Guitgia a Lampedusa,  per sensibilizzare gli italiani sul problema dell’immigrazione, lancia un invito al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e al ministro dell’Interno  Roberto Maroni affinché salgano con lui sul palco: “Berlusconi adora  il palcoscenico, cantare e stupire. Se riuscissimo a organizzare un concerto a Lampedusa sarebbe assolutamente un evento. Dobbiamo riuscire a convincere anche Roberto Maroni. Ha una sua band, Distretto 51″.

Claudio Baglioni | © Carlos Alvarez/Getty Images

Poi Baglioni veste i panni di critico musicale e su Berlusconi afferma: “Non è originale come cantante, ma è intonato. In gergo si dice lui canta tutto in anticipo. Una volta gli dissi “rubi il tempo” e mi preoccupai pensando che quell’osservazione potesse essere stata presa male”.     Il cantante romano non esita poi ad esprimere le sue idee sulla politica italiana criticando l’atteggiamento dei politici di oggi che dice, “sono come il Marchese del Grillo”“Non possono  dire: “Io sono io e voi non siete un cazzo”- ha continuato Baglioni – ” Devono cominciare a capirlo perché la gente non ne può più e il vento dell’antipolitica comincia a soffiare forte. Mi manca l’autorevolezza di certi leader. Oggi c’è solo rissa, provocazione, offesa… Ma alla fine i tifosi più scatenati sono i primi che poi ti tagliano la testa“.

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi