Reportage Veduta Coachella 2012

Pubblicato il aprile 16th, 2012 | da Greta C

0

Coachella Weekend 1, il resoconto della seconda giornata

Ci sono pochi festival al mondo che vantano la potenza del Coachella Festival, una maestosità non solo musicale, anche se i nomi che sono saliti e saliranno sui diversi palchi sono di prestigio internazionale, ma anche nella qualità delle performance offerte anche  a chi non poteva essere fisicamente presente. Ricordiamo che il Coachella 2012 si snoda su due weekend: quello appena trascorso (dal 13 al 15 Aprile 2012)  e il prossimo dal 20 al 22 Aprile 2012; un mese ricco dunque che apre la stagione dei grandi festival. Non dimentichiamo certo le edizioni del Lollapalooza, quella cilena e brasiliana, già andate in scena, ma in quanto a storia ed organizzazione, sicuramente il Coachella si sta affermando con forza: non per niente, in questi primi due giorni di festival, sono già state avvistate diverse star del cinema e delle serie tv (tra gli altri David Hasselhoff) ma anche la bella  Katy Perry, in incognito fra il pubblico ad ascoltare entusiasta gli M83.

Il prestigio del Coachella si costruisce anche a forza di sold-out (anche quest’anno) che dimostrano l’ammirazione e la passione verso questo festival. Ieri vi abbiamo raccontato la prima giornata del Coachella, quella del 13 Aprile, oggi ci concentriamo sulla seconda (sabato 14 aprile 2012)  che ha visto salire sul palco, fra gli altri, nomi come Radiohead, Kasabian, Bon Iver.

Veduta Coachella 2012

Veduta Coachella 2012 | © Karl Walter/Getty Images

Coachella 2012: Il cartellone di sabato 14 Aprile 2012

  • 03.25: The Big Pink
  • 03.30: Childish Gambino
  • 03.30: The Vaccines
  • 04.05: AWOLNATION
  • 04:15: We Were Promised Jetpacks
  • 04:20: Azealia Banks
  • 04:50: tUnE-yArDs
  • 05:00: Destroyer
  • 05:15: Buzzcocks
  • 05:35: Kaiser Chiefs
  • 06:05: Manchester Orchestra
  • 06:30: Noel Gallagher’s High Flying Birds
  • 06:30: Laura Marling
  • 07:10: We Were Promised Jetpacks (Encore)
  • 07:15: Squeeze
  • 07:20: Andrew Bird
  • 07:55: St. Vincent
  • 08:05: Grace Potter & The Nocturnals
  • 08:10: The Shins
  • 08:55: Kasabian
  • 09:00: Explosions in the Sky (Encore)
  • 09:09: Datsik (Highlights)
  • 09:39: Bon Iver
  • 10:10: Miike Snow
  • 10:15: SBTRKT
  • 11:05: Radiohead
  • 11:30: AWOLNATION (Encore)
  • 11:35: A$AP Rock

Ricordiamo che gli orari sono quelli del Pacific Time, ossia con fuso orario di nove ore indietro rispetto l’ora attualmente in vigore in Italia.

L’esibizione di Noel Gallagher’s High Flying Birds

Noel Gallagher - Coachella 14 Aprile 2012 | © Kevin Winter/Getty Images

Come sempre Noel Gallagher porta a casa il suo show con classe e il suo ben distinto approccio musicale, mischiando canzoni tratte dal suo progetto solista con brani di repertorio degli Oasis. Sicuramente, quando Noel ripropone brani della sua ex-band, il calore del pubblico così come la conoscenza delle canzoni è ad un livello superiore ma il disco d’esordio di Noel Gallagher,  ha avuto riscontri positivi e sembra dunque che il cantante e chitarrista stia vivendo un momento sulla cresta dell’onda.

Lui stesso, solo qualche giorno fa, ha riconosciuto che il livello raggiunto con gli Oasis era ben altra cosa, dichiarazioni che mostrano ancora affetto verso la band e potrebbero far ben pensare ad una reunion, che sembra, però, rifiutata dal più anziano dei fratelli Gallagher. Al Coachella c’è stato, dunque, spazio sia per “Don’t Look Back in Anger” che, come sempre, sa emozionare in modo unico, ma anche per “Little By Little” fino a toccare “Talk Tonight“. Si passa poi ai successi di sola matrice Noel come “Dream On” e “The Death Of You And Me”. Un bello spettacolo che non si discosta da quanto proposto nel corso dei mesi da Noel Gallagher: ecco un pezzetto del concerto.

L’esibizione di Bon Iver

Bon Iver - 14 Aprile 2012

Bon Iver - 14 Aprile 2012 | © Karl Walter

Eccoci a commentare uno dei grandi nomi della scena americana, quello di Justin Vernon, meglio conosciuto con il nome di Bon Iver che oltre a lui rappresenta anche la band che lo segue live. Grazie a “Bon Iver, Bon Iver“, secondo disco dell’artista originario del Wisconsin, il successo per Vernon è stato quasi a portata di mano: un indie rock che a tratti sfocia in un folk molto personale. Come si suol dire in questi casi, la musica e il sound complessivo di Bon Iver non è per tutti: sembra quasi di assistere ad un evento mistico, una specie di rituale. Suoni delicati che sanno arrivare immediatamente all’affezionato pubblico del cantautore. La personale visione musicale di Iver è stata spesso paragonata ai Sigur Ros con cui il musicista condivide, senza dubbio, quasi un religioso rispetto per l’esecuzione dei brani.

Di certo, la performance dell’artista è stata una fra le più viste di questa giornata del Coachella. Anche noi, ve la riproponiamo ricordando che Bon Iver sarà in Italia per una data davvero unica in una cornice emozionante come quella di Piazza Castello a Ferrara. Vi invitiamo all’ascolto di “The Wolves”, tratto da “For Emma, Forever Ago” pubblicato autonomamente nel 2007 e ripubblicato l’anno successivo presso l’etichetta discografica Jagjaguwar.

L’esibizione dei Radiohead

Radiohead - 14 Aprile 2012

Radiohead - 14 Aprile 2012 | © Kevin Winter/Getty Images

Thom Yorke e soci, a forza di dischi, ma soprattutto grazie alla voglia di scoprirsi, inventarsi ogni volta ma soprattutto sperimentare, si sono guadagnati un posto tra le band più importanti del panorama musicale internazionale. Solo qualche giorno fa abbiamo parlato dell’ “omaggio” che i Kasabian hanno voluto fare alla band e oggi le formazioni si sono ritrovate a spartire il palco del Coachella, ancora una volta in grado di unire numerosi artisti. Uno show davvero intenso e profondamente articolato, lungo nella sua genesi con brani tendenti ad una sperimentazione elettronica che vede Yorke alle prese con le sue personali movenze, fino ad arrivare a brani storici come “Karma Police“. Lo spettacolo è stato visto da un numero molto alto di spettatori,  in streaming, visto che in alcuni momenti la visione è stata leggermente sporcata a causa del troppo afflusso. I Radiohead si sono dunque concessi un vero e proprio concertone di cui vi lasciamo alla visione  completa:

Ricordiamo, dunque, che il Coachella non si conclude di certo qui ma vi è ancora la giornata di domenica 15 aprile 2012 che in Italia è disponibile proprio in queste ore;  non mancheremo di raccontarvi le principali esibizioni  ricordandovi che sul palco sono saliti artisti del calibro di Wild Beasts, Band of Skulls, The Hives, Justice, Florence and The Machine, Dr.Dree e Snoop Dogg.

Vi lasciamo alle immagini della giornata numero due di questo Coachella 2012, attendendo la terza. Buona visione.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi