Varie led-zeppelin

Pubblicato il agosto 31st, 2016 | da Stefano Pellone

0

Come ti chiamo la band: breve storia dei nomi dei gruppi internazionali

Uno dei momenti più iconici ed importanti per la storia di un gruppo musicale è la scelta del nome d’arte: esistono ricerche e studi per capire quale sia la formula perfetta per creare un nome accattivante e che rimanga impresso nella memoria della gente. Ma ben prima di queste ricerche molti gruppi hanno trovato il modo di farsi ricordare grazie alla loro musica. Resta però la curiosità di come sia nati alcuni nomi di questi gruppi memorabili: facciamo insieme una piccola carrellata italiana e straniera sui nomi dei gruppi più famosi e curiosi e su come essi siano nati.

Partiamo dagli Abba: il nome del gruppo non deriva dalla parola ebraica che significa parte ma dall’iniziale del nome di ogni componente del gruppo: Agnetha, Björn, Benny e Anni-Frid. Ha invece origine ecclesiastica Genesis, dato che deriva dal primo libro della Bibbia, la Genesi.

Una folta rappresentanza di nomi deriva da animali o simili: Beatles è un incrocio tra Beetles (“coleotteri”) e Beat (stile musicale), Def Leppard è una contrazione fonetica delle parole deaf leopard (“leopardo sordo”), Limp Bizkit deriva dal nome del cane del cantante Fred Durst che si chiamava “Biscuit” e che aveva un’andatura zoppicante (limp), Eagles venne scelto perché li avvicinava alla band di riferimento The Byrds , Faith no More era un nome di un cavallo da corsa e Whitesnake dal pitone reale albino posseduto dal cantante David Coverdale mentre era nei Deep Purple.

The Beatles

Moltissimi nomi hanno a che fare con la droga: Green Day è una locuzione usata nello slang e significa “farsi le canne tutto il giorno”, Motorhead è una parola dello slang inglese che indica un soggetto che fa largo uso di anfetamina e Skid Row è un termine che indica un sobborgo della città dove vivono drogati, alcolisti e gente di strada. Il nome fu scelto da una band irlandese che si era sciolta nel 1972 e Sebastian Bach e compagni acquistarono i diritti ad utilizzare il nome per 35.000$ nel 1987. Jim Morrison scelse il nome The Doors prendendo spunto sia da una poesia di William Blake che diceva “if the doors of perception are cleansed, everything would appear to man as it truly is, infinite” (se le porte della percezione fossero spalancate, ogni cosa apparirebbe all’uomo come realmente è: infinita)” sia da un libro di Aldous Huxley, “The Doors of Perception”, che parlava delle sue esperienze con la droga.

Ovviamente dopo la droga non può mancare il sesso: i Kiss scelsero il nome perché suonava pericoloso e sexy allo stesso tempo, gli Scissor Sisters prendono il loro nome da una posizione sessuale tra due donne (chiamata in italiano “tribadismo”) , i Sex Pistols scelsero il nome da una maglietta venduta dal SEX, il negozio di abbigliamento punk e sadomaso dello stesso McLaren e Velvet Underground deriva dal titolo di un libro che i componenti trovarono per strada e che trattava del sesso (“il velluto clandestino”) in America.

Alcuni nomi indicano complessi residenziali o commerciali: Backstreet Boys è il nome di un centro commerciale dove si ritrovavano spesso i componenti della band, Oasis è il nome del club di Manchester dove i Beatles suonavano a inizio carriera e Soundgarden deriva da un’installazione artistica di Douglas Hollis a Seattle, chiamata appunto “A Sound Garden” (“giardino del suono”), un insieme di strutture che suonano quando il vento ci passa attraverso.

Ci sono poi i nomi che prendono spunto da locali: il nome dei Chumbawamba fu scelto quando un membro della band sognò di essere in un pub e, nelle toilette, invece di esserci scritto “Uomini” e “Donne” c’era “Chamba” e “Wamba”. Gli Everything but the Girl derivano il loro nome dall’insegna di un negozio, in un periodo di sconti e saldi, che recitava che tutto era in vendita tranne la commessa, ovvero “Everything but the Girl”. I Nickelback prendono spunto dal fratello di Chad Kroeger, Mike, che lavorava da Starbucks e che ripeteva a tutti i clienti che ordinavano un caffè “here’s your nickel, back” quando dava il resto.

Altri gruppi presero spunto invece da vicende di guerra: il termine Spandau Ballet si riferisce alle vicende di guerra avvenute nella prigione di Spandau, Anthrax è il nome di un batterio molto pericoloso che è stato usato dai terroristi come arma chimica, Fugazi è l’acronimo militare della peggiore situazione in cui, come soldati, ci si poteva trovare in guerra, “Fucked Up, Got Ambushed, Zipped In (‘fottuti, finiti in un’imboscata, chiusi’ nei sacconi di plastica con la cerniera usati per contenere i cadaveri)” mentre Megadeth deriva da Megadeath, il termine militare usato per indicare un milione di morti.

Alcuni gruppi prendono nome dalle marmellate (citiamo i Cranberries, che prendono spunto dalla salsa di mirtilli di tradizione natalizia irlandese e i Pearl Jam che prendono il nome dalla marmellata di peyote che faceva la nonna di Eddie Vedder), altri da film e libri (i Black Sabbath traggono il loro nome dall’omonimo film horror di serie B del 1960 con protagonista Boris Karloff e gli Steppenwolf si ispirano a “Der Steppenwolf” (“Il lupo della steppa”), il titolo di un romanzo scritto dallo scrittore tedesco Herman Hesse), altri ancora da canzoni o riviste (i Rolling Stone presero spunto dall’omonima canzone di Muddy Waters e i Depeche Mode trassero il loro nome da una copertina di un rotocalco di moda francese (“mode depeche”) girata al contrario).

Altri invece sono assolutamente particolari e a caso: i Duran Duran presero spunto dal nome del cattivo Durand Durand del film Barbarella, mentre con il termine Foo Fighters nella Seconda Guerra Mondiale si indicavano strane palle di fuoco a volte avvistate dai piloti.  Bon Jovi e Van Halen prendono spunto invece dal nome del leader del gruppo (John Francis Bongiovi Jr. nel primo caso e Alex Van Halen nel secondo caso). I Metallica scelsero il nome da un ballottaggio tra due nomi per una rivista metal. I due nomi in ballo erano Metal Mania e Metallica: per la rivista fu scelto il primo e Lars Ulrich usò Metallica per la sua band. Gli AC/DC si chiamano così grazie alla sorella dei fratelli Young che lesse il nome su un elettrodomestico e lo trovò perfetto per rappresentare elettricità e dinamismo. I Lynyrd Skynyrd presero il loro nome dal nome del noioso professore di fisica di alcuni membri della band, Leonard Skinner. I KOЯN si chiamano così perché il cantante Jonathan Davis lavorava al Kern County come assistente di medico legale (“coroner”). I Led Zeppelin si trovarono a scegliere il loro nome durante una chiacchierata tra Jimmy Page, Moon e Entwhistle: alla notizia che i loro amici Daltrey e Townshend volessero fondare una band con Jimmy uno di loro disse: “Yeah, that will go over like a lead balloon” (“sì, volerà alto come un palloncino di piombo”). Quando fondarono la band Jimmy si ricordò di questa frase e scelse “Lead Zeppelin”. Successivamente trasformò lead in led in modo che gli Americani non lo pronunciassero male.

Dopo questa carrellata nei nomi dei gruppi internazionali nel prossimo articolo esamineremo la nascita dei nomi dei gruppi italiani.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi