Recensioni Dawn To The Clouds - Far EP - Artwork

Pubblicato il ottobre 3rd, 2013 | da Carmen Pierri

0

Dawn To The Clouds: “Far” EP. La recensione

Dawn To The Clouds: “Far” EP. La recensione Carmen Pierri
Voto MelodicaMente

Summary: Promettente EP dal sapore d’oltreoceano, con uno sguardo ai tanti amati 90′s

3.25

Allbum da scoprire


Voto Utenti: 0 (0 voti)

C’è spazio per accogliere una giovane band alternative rock in Italia? Può darsi, ma gli standard da rispettare sono alti, perché il pubblico italiano ama l’alternative internazionale. I Dawn To The Clouds nascono nel 2012 e immediatamente si dedicano alla pubblicazione di un primo EP, seguito all’inizio del 2013 da “Far”, secondo EP della band. Lunghe pause strumentali, chitarra continuamente in primo piano e una sporcizia di fondo continuano dalla prima all’ultima traccia, per annunciarci che probabilmente i Dawn To The Clouds hanno qualcosa da dire. Siamo sicuri che inserire una cover sia un buon inizio? Forse si, “Florence” non è male e suona quasi come un brano di una band annoverata tra le vecchie glorie, ma di succo personale oltre qualche escursione musicale non troviamo nulla. In “Sunday” ritroviamo atmosfere musicali più addolcite rispetto agli inizi, forse per esigenze discografiche o solo perché questa svolta musicale rappresenta una microcrescita, chissà, ma in realtà i Dawn To The Clouds non ci sembrano malvagi nemmeno nella veste più sdolcinata, seppur condita da graffianti urla e un rock latente.

Dawn To The Clouds - Far EP - Artwork

Dawn To The Clouds – Far EP – Artwork

L’album si chiude sulla cattiveria melodica di “Loneliness“, molto più aggressiva di “On Your Lips” degna apertura di disco, tanto sfacciata tanto romantica. Difficile catalogarli entro parametri precisi, shoegaze? Probabilmente non ancora, ma la band Modenese non ha assolutamente posto limiti all’immaginazione ma soprattutto alla produzione musicale, che da un primo ascolto sembra promettere bene. Promettente EP dal sapore d’oltreoceano, con uno sguardo ai tanti amati 90’s, speriamo sia diretto verso un percorso musicale articolato e interessante, come del resto potremmo aspettarci da queste band indie. Lo scopo è quello di arrivare indenni alla fine del percorso, senza scopiazzature e senza inutili tentativi di affermarsi già a partire dal primo album. L’ultimo decennio musicale ha visto scomparire dalle scene tutte quelle band lanciate dall’effimero profumo dell’indie rock, mandandoci in confusione sulla reale esistenza di questo genere musicale. I Dawn To The Clouds saranno così bravi da difendere con le unghie e con i denti la propria reputazione?

 

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi