Varie Elio e le Storie Tese all'Ariston | ©  Daniele Venturelli/Getty Images)

Pubblicato il febbraio 14th, 2013 | da Vittoria Borgese

0

Elio e le Storie Tese a Sanremo, plebiscito per “La canzone mononota”

Elio e le Storie Tese geni assoluti sul palco di Sanremo 2013: tra i 14 Big in gara sono loro a spiccare per originalità, verve, simpatia. Entrambi i pezzi proposti ieri sera dagli Elii sul palco dell’Ariston avrebbero avuto le carte in regola per gareggiare, ma è lei, La canzone mononota ad avere una marcia in più, riconosciuta anche da pubblico e giuria che l’hanno portata a prevalere di netto su “Dannati Forever“: l’88% delle preferenze è andato infatti al brano che lo stesso Elio ha dimostrato di amare molto quando, dopo l’annuncio ufficiale del suo passaggio, ha esclamato “Grazie Italia”. La canzone ottiene i voti altissimi nei commenti della stampa, gli apprezzamenti entusiasti del popolo del web che già la incoronano regina di questo Sanremo in cui è bastato già un primo ascolto per capire che un paio di brani sono davvero una spanna sopra tutti gli altri.

Elio e le Storie Tese si sono cimentati nell’impresa di costruire un intero pezzo su un’unica nota il DO in questo caso: dall’inizio alla fine e senza mai un calo nella qualità del testo, la band milanese ha portato a termine con successo un progetto che ora inizia ufficialmente il suo cammino nella gara canora.  A 17 anni da “La terra dei cachi” il gruppo torna così all’Ariston: “Dannati Forever”, nonostante non abbia prevalso, resta una canzone che può avere una certa presa sul pubblico; canta quanto sia facile andare all’inferno e scorre passo passo i possibili peccati. Il pezzo debutta all’indomani della notizia delle dimissioni del Papa sulle quali Elio e i suoi ironizzano dicendo in conferenza stampa: “avevamo concordato che la settimana del Festival coincidesse con le dimissioni di Joseph… speriamo che la notizia del giorno confermi un nuovo trend Vivo un Papa se ne fa un altro”.

 Elio e le Storie Tese all'Ariston | ©  Daniele Venturelli/Getty Images)

Elio e le Storie Tese all’Ariston | © Daniele Venturelli/Getty Images)

Nella canzone con cui Elio e le storie tese sono ora ufficialmente in gara a Sanremo 2013 ( della loro partecipazione avevano scritto “Giunti quasi a 60 anni vogliamo rimetterci in gioco, brindare con la vita, emozionando. Torniamo a Sanremo, ma stavolta per arrivare quarti”) cantano: 

La canzone mononota
Ha avuto i suoi antesignani
Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna
E’ anche facile da fischiettare
Democratica, osteggiata dalle dittature
Fateci caso: l’inno cubano è pieno di note

Prima di chiudere in bellezza con:

Jobim non ha avuto le palle di perseguire un obiettivo
Non ci ha creduto fino in fondo
Invece Noi

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi