Reportage Enzo Avitabile & Bottari di Portico - Black Tarantella Tour - © Ph. A. Moraca

Pubblicato il settembre 23rd, 2012 | da Angelo Moraca

0

Enzo Avitabile porta in scena la “Black Tarantella” a Napoli. Il reportage

Gioca in casa e porta in scena la sua Black Tarantella sul lungomare di Napoli, punto cruciale del Golfo. Enzo Avitabile, reduce dall’esperienza della Mostra del Cinema di Venezia con il film-documentario presentato da Jonathan Demme “Enzo Avitabile Music for Life” e memore del successo del suo ultimo album “Black Tarantella” – disco che ha riscosso successo tra pubblico e critica – regala al pubblico e ai fan una data gratuita nel capoluogo campano, chiamando a sé tutti gli appassionati di musica popolare con due ore di musica e festa che scaraventano i presenti in un’estasi di gioia. Mani al cielo e cuori sintonizzati sulle note delle canzoni, Avitabile dimostra di possedere quel magnetismo più unico che raro, in grado di coinvolgere bambini, coppie di innamorati, famiglie e persone di “un’altra epoca”. Un repertorio che spazia dai grandi successi del passato ai più recenti che lo hanno visto impegnato con artisti del calibro di David Crosby, Franco Battiato, Francesco Guccini, Bob Geldof e la voglia sfrenata di lanciare un messaggio, un chiaro segnale alle giovani generazioni che “chi vive di speranza non muore mai disperato”.

Enzo Avitabile & Bottari di Portico – Black Tarantella Tour – © Ph. A. Moraca

L’appuntamento ai partecipanti era per le 21:00 di ieri 22 Settembre 2012 ma il concerto ha preso il via intorno alle 22:00. Qualche migliaio di partecipanti, dai curiosi ai fan d’annata, dalle famiglie alle coppie di giovani ragazzi e le parole chiave sono divertissement, messaggio e canzone musical popolare. La forza comunicativa di Enzo Avitabile risiede proprio in questo: nonostante buona parte del suo repertorio conta canzoni scritte in dialetto, è un artista apprezzato in Italia e nel mondo per l’alchimia che riesce a creare tra melodia musica e testi, tanto da incidere un pezzo con Francesco Guccini mescolando il dialetto napoletano e quello modenese. I suoi tour degli anni passati nel mondo lo hanno consacrato come erede diretto della musical nazional popolare e di diritto si è conquistato una vasta fetta di pubblico che ancora lo segue in giro per l’Italia, e non solo.

Enzo Avitabile & Bottari di Portico – Black Tarantella Tour – © Ph. A. Moraca

Il repertorio conta canzoni che hanno fatto la storia personale di Enzo Avitabile, pezzi tratti dal nuovo album ‘Black Tarantella’, improvvisazione musicale a cura degli inimitabili Bottari di Portico e divertissement. In merito ai Bottari di Portico, il loro modo innovativo di fare musica proviene da un’antica tradizione popolare: botti, tini e falci sono utilizzati come percussioni seguendo modelli ritmici che prendono spunto dalla “pastellasa” e dalla “tarantella” cui si uniscono strumenti quali chitarra, basso elettrico, batteria ed il sassofono suonato dalle mani di Enzo Avitabile. Dopo l’intro strumentale a cura dei Bottari di Portico compare sul palco il vate Avitabile e la festa ha inizio. Pezzi tratti dall’ultimo album come “Aizamm’ na Mana”, “Gerardo Nuvola ‘e Povere”, “Nun è giusto”, “Suonn’ a Patell”, “Mai cchiù”, “E’ a Maronn’ Accumparett’ in Africa” che conta collaborazioni con nomi prestigiosi quali Raiz, Francesco Guccini, Idir, Bob Geldof, Co’ Sang, David Crosby, uniti a successi storici come “Tutt’ ugual’ song ‘e Criature”, “Salvamm’ ‘o Munno”, “Mane e Mane” e la meravigliosa “Soul Express” coinvolgono il pubblico, anche turisti trovatisi per caso a passare di lì; una comunione di anime che solo la musica è in grado di creare senza schemi e senza barriere.

Un sorriso stampato sul volto dei partecipanti e l’idea che davvero solo la musica riesce ad unire e farci diventare tutt’uno sono le prime impressioni a caldo. E non importa quale razza, quale parte del mondo o regione d’Italia, religione o credo rappresenti ognuno di noi: il tempo dell’aggregazione ha preso il via e solo la musica riesce ad arrivare dove nessuno ha mai osato avventurarsi. Solo la musica ci salverà. E ci sarà…sempre!

 

Tags: , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi