The Passenger ESMA

Pubblicato il luglio 1st, 2013 | da Greta C

0

ESMA “Rivoluzione al Sole”, quando la musica supera l’impossibile

Iniziamo l’afoso mese di luglio con un progetto dal suono molto interessante che abbiamo scelto proprio per il nostro progetto The Passenger, alla scoperta della musica indipendente. Enrico Esma, voce, chitarra e piano è il punto centrale attorno a cui ruota il progetto musicale ESMA. Fra le influenze indicate sulla pagina Facebook ufficiale vi sono Gesù e Socrate ma anche Kurt Cobain e Lucio Battisti. Poteva mancare Jim Morrison? Ovviamente no! “Rivoluzione al sole” incarna un percorso musicale da conoscere, da apprezzare e da assorbire. “Rivoluzione al sole”// Vol.1// Impossibile è solo una parola è nato il 19/04/2013 ed è dedicato a tutti coloro che hanno compreso l’importanza della vita al pari di un inno di libertà che risuona in questo concept album che presenta al mondo il progetto ESMA. “Il Rock incontra la consapevolezza dell’Essere”, questa la descrizione di ESMA e prima di consegnarvi l’ascolto del disco, vi proponiamo una mini-intervista alla scoperta di colui che si cela dietro a “Rivoluzione al Sole”

ESMA

ESMA

A Tu per Tu con ESMA

Le risposte sono a cura di Enrico ESMA.

1. Iniziamo dalla nascita del progetto ESMA che si è sviluppato a partire dal 2010. In solo tre anni scarsi ci sono state già alcune soddisfazioni: l’apertura di concerti di artisti come Verdena, Le Luci della Centrale Elettrica, Francesco De Gregori e Diaframma. Quattro entità musicali molto diverse fra loro ma che, in qualche modo, hanno fatto e stanno facendo la storia della musica italiana. Come è stato l’incontro con loro? E’ stato emozionante aprire le loro date? 

È stato emozionante eccome! Puoi immaginare, i Verdena da sempre li seguiamo, e da anni influenzano e tirano il carro del rock in italiano. Le Luci della Centrale Elettrica hanno invece influenzato il ritorno del cantautorato nel nostro paese. Non ci sono tanti progetti completi come i loro, e vogliamo seguire le loro orme nella giungla dei talent show che purtroppo a mio avviso sprecano possibilità comunicative e denaro investendo su nessun messaggio concreto o talento compositivo. Con i Diaframma e con De Gregori è stato fantastico ricevere i loro complimenti per il nostro sound, ma soprattutto per il messaggio profondo e spiritual energetico di RIVOLUZIONE AL SOLE.

2. “Rivoluzione al sole” si compone di nove brani che appaiono profondamente intrisi in un cantautorato che, talvolta, assume colori rock-alternative ma anche uno spruzzo di grunge. Raccontateci come sono nate queste vostre creazioni, quali sono i brani a cui siete più affezionati? Quali sono quelli maggiormente rappresentativi della vostra essenza musicale?

I brani sono nati spontaneamente, come moto espressivo. Ho scritto queste canzoni pensando alla diffusione della purezza, del mio personale amore per la vita e la missione che sento di diffondere festa e felicità. Poi insieme ai ragazzi della band si è passati da chitarra acustica e voce ad un impianto sonoro alla Radiohead con complicità elettroniche sperimentali. Rivoluzione al Sole parla al cuore, è un viaggio dentro di sé, ti prende per mano e oltre a ballare nella polvere ti guida a riconoscere l’importanza della tua vita. L’illusione delle paure è un punto fondamentale su cui mirano i testi, la musica aggressiva e sensuale vi porterà invece a volare oltre i limiti del conosciuto. Dente di Drago, la traccia 4, penso che sia fra le sonorità più avantgarde della musica italiana. Anestesia, la traccia 2, esplode come una mina e con sonorità fra i Deftones ed i Prodigy, siamo molto orgogliosi di questi suoni che nulla invidiano alle produzioni estere. Pianoforte in fiamme sulla spiaggia, la traccia 6, è pura poesia in musica. Provare per credere! Fra i più rappresentativi voglio spendere due righe per My Sweet Galera e Resto Abile di cui presto uscirà un originalissimo videoclip.

3. “Energie – Svegliano – Menti – Assopite”. Un progetto che si presenta ambizioso e tutto da scoprire. Quali sono i prossimi passi e aspirazioni degli ESMA nel mondo musicale?

Continuare a crescere, avvicinarci al pubblico, portare questo messaggio di rivoluzione solare, positiva ma soprattutto concreta. Crediamo nel nostro lavoro e nelle qualità del nostro paese. Ogni crisi apre nuove possibilità e noi prendiamo ogni giorno sempre più coscienza della fortuna di avere in mano questa opera e questo entusiasmo verso il pubblico.

ESMA: “Rivoluzione al sole”. L’ascolto

“Rivoluzione al sole” appare come un viaggio fra sonorità musicali profondamente diverse fra loro, si passa dal cantautorato poetico di “Pianoforte in Fiamme Sulla Spiaggia” toccando l’acid-rock potente di “Universo”. ESMA presenta un suono fortemente particolare poiché non rappresentativo di un solo genere ma in grado di abbracciare diverse tonalità con molta sapienza. “Vanessa” è una ballata rock, “Dente di Drago” propone un misto di cantautorato e una sonorità alternativa ma all’avanguardia, in grado di scoprire ampli orizzonti, una delle canzoni più riuscite del disco, e poi c’è la perla musicale “Resto Abile” con parole che s’incollano addosso all’ascoltatore, abbracciandolo risolutamente. Fra parole visionarie ed immagini reali, ESMA regala un progetto che trasuda un intenso senso della vita più volte ribadito. ESMA = Energie Svegliano Menti Assopite e proprio questo senso del risveglio, di un nuovo inizio, traspare dai testi “Le senti le sirene / forse cercan noi / rompiamo le catene / come i supereroi”.

ESMA - Rivoluzione al sole Vol.1 - Artwork

ESMA – Rivoluzione al sole Vol.1 – Artwork

Seppur la nascita risalga solo a qualche anno fa (2010) ESMA ha già avuto il piacere d’incontrare personalità importanti della musica italiana, dai Verdena a Francesco De Gregori passando per Le Luci della Centrale Elettrica e Diaframma. E’ particolarmente rilevante questo quartetto perché in ESMA sembrano emergere con prepotenza proprio alcune caratteristiche peculiari degli artisti in questione, il tutto sporcato positivamente da un grunge di matrice americana, in grado d’elevare il suono di ESMA a qualcosa d’internazionale. Seppur la lingua madre dei brani sia l’italiano, una scelta coraggiosa e davvero apprezzabile, è che il sound proposto ha poco a che spartire con la tradizione del nostro paese dove invece essa trova un ruolo centrale per quanto riguarda la parte cantautorale.

Questa voglia di superare i confini, di ritrovare una propria positiva essenza, di puntare al cuore delle cose, dimenticando obblighi e catene, inonda il progetto di ESMA e ancora una volta la libertà diventa protagonista, proprio come recita il testo di “Come una stella”: “Libero di cercare / Libero di scegliere e sbagliare tutto / Libero di prendere ed andare al mare / Libero di alzarmi e andare al lavoro”. Non perdetevi questo progetto, soprattutto se grazie alla musica volete superare le barriere dell’impossibile. Perché impossibile è solo una parola. Buon ascolto!

Presenza web:

  • Sito Ufficiale
  • Pagina Facebook
  • Ascolto di “Rivoluzione al Sole”

Formazione:

  • Enrico Esma (chitarre, voci, piano)
  • Davide Mitrione (chitarra e cori)
  • Jacopo Angeleri (batteria e cori)
  • Federico Debandi (basso e synths)

 

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi