News La vittoria di Loreen | © VYACHESLAV OSELEDKO/AFP/GettyImages

Pubblicato il maggio 27th, 2012 | da Luisa Fazzito

0

Loreen vince l’ Eurovision Song Contest, solo nona Nina Zilli

Possiamo confessarlo: chi ha seguito ieri su Rai Due la finale dell’ Eurovisin Song Contest è rimasto più che deluso. La nostra rappresentante, Nina Zilli, si è dovuta accontentare del nono posto vedendosi scavalcata in classifica da brani che avrebbero di certo trionfato in una trasmissione come “La Corrida“.

A trionfare alla 57esima edizione del concorso musicale è stata la svedese Loreen con “Euphoria“, un brano dance che ha convinto tutti dato che ha raccolto 372 voti su 42 Nazioni votanti. Sul podio insieme a Loreen le Buranovskiye Babushki, le nonnine Russe che hanno conquistato il pubblico presente e non solo con la loro simpatia nel presentare il brano “Party For Everybody“. Terzo posto invece per la Serbia rappresentata da Zeljko Joksimovic e il brano “Nije Ljubav Stvar“.

Nella meccanica dei voti che, ricordiamo, vietava ad ogni Nazione di votare per il proprio rappresentate, era curioso il ripasso geografico per chi ha seguito la kermesse da casa. Bastava munirsi di una cartina geografica delle bandierine colorate e giocare ad una sorta di Risiko : la Russia votava l’Azerbaijan, la Grecia Cipro, l’Azerbaijan la Russia, Cipro la Grecia, l’Ucraina per la Bielorussia e così via. Curioso anche che i nostri “vicini”, i nostri confinanti, non hanno abbiano gradito la nostra esibizione visto che gli unici punteggi alti raccolti dall’Italia sono stati quelli di Malta e Albania.

Nina Zilli | © VYACHESLAV OSELEDKO/AFP/GettyImages

Insomma la nostra Nina ha raccolto solo 101 punti vedendosi scavalcare da nazioni che non sono esattamente l’emblema del bel canto. Quella della cantante piacentina con “Out Of Love – L’amore è femmina” è stata tra le esibizioni più convincenti e di qualità, e forse è stata la troppa qualità a penalizzare la nostra Nina come la stessa aveva predetto alla vigilia della finale e come ha tenuto a precisare al termine del concorso tramite Twitter: “Come sempre non vinco mai, sono troppo r’n’r. Grazie a tutti“.

L’appuntamento il prossimo anno con l’ Eurovision Song Contest sarà in Svezia secondo la regola per cui la nazione vincitrice dovrà ospitare l’evento. Potrebbe essere una magra consolazione per gli italiani, considerando l’importo che l’Azerbaijan ha sostenuto per organizzare il mega evento (circa 48 milioni di dollari), ed in tempi di crisi economica l’Italia può tirare un sospiro di sollievo, d’altronde, anche la Spagna per lo stesso motivo aveva già raccomandato il suo rappresentate di evitare di vincere la kermesse.

Video Eurovision Song Contest – Loreen – Euphoria

Video Eurovision Song Contest – Nina Zilli – Out Of Love – L’amore è femmina

 

Questa è la classifica finale dell’Eurovision Song Contest

  1. Svezia – Loreen – Euphoria 372 pts.
  2. Russia – Buranovskie babuški – Party for Everybody 259 pts.
  3. Serbia – Željko Joksimovic – Nije ljubav stvar 214 pts.
  4. Azerbaigian – Səbinə Babayeva – When the music dies 150 pts.
  5. Albania – Rona Nishliu – Suus 146 pts.
  6. Estonia – Ott Lepland – Kuula 120 pts.
  7. Turchia – Can Bonomo – Love me back 112 pts.
  8. Germania – Roman Lob – Standing still 110 pts.
  9. Italia – Nina Zilli – L’amore è femmina (Out of love) 101 pts.
  10. Spagna – Pastora Soler – Quédate conmigo 97 pts.
  11. Moldavia – Pasha Parfeny – Lautar 81 pts
  12. Romania – Mandinga – Zaleilah 71 pts.
  13. Macedonia – Kaliopi – Crno i belo 71 pts.
  14. Lituania – Donny Montell – Love is blind 70 pts.
  15. Ucraina – Gaitana – Be My Guest 65 pts.
  16. Cipro – Ivi Adamou – La la love 65 pts.
  17. Grecia – Eleftheria Eleftheriou – Aphrodisiac 64 pts.
  18. Bosnia-Erzegovina – Maya Sar – Korake ti znam 55 pts.
  19. Irlanda – Jedward – Waterline 46 pts.
  20. Islanda – Gréta Salóme & Jónsi – Never forget 46 pts.
  21. Malta – Kurt Calleja – This is the night 41 pts.
  22. Francia – Anggun – Echo (You and I) 21 pts.
  23. Danimarca – Soluna Samay – Should’ve known better 21 pts.
  24. Ungheria – Compact Disco – Sound of our hearts 19 pts.
  25. Regno Unito – Engelbert Humperdinck – Love will set you free 12 pts.
  26. Norvegia – Tooji – Stay 7 pts

 

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi