News pezzali repetto

Pubblicato il luglio 23rd, 2011 | da Stefano Pellone

3

Fuori i secondi! – Mauro Repetto

Parte da oggi una piccola indagine su quelli che sono i tanti, tantissimi, forse troppi “secondi” nelle band, persone che si sono trovate a condividere il successo di molti grandi ma che poi si sono trovate ai margini della musica, dimenticate da tutti. In questa rubrica parleremo di loro, delle loro storie e della loro attuale vita. E cominciamo da un caso del tutto italiano, quello degli 883 e di Mauro Repetto.

Chi di voi è cresciuto negli anni ’80 in Italia si ricorderà sicuramente di Mauro Repetto, il biondo ballerino degli 883, instancabile creatore di coreografie durante i video della band italiana.
Conosciamolo meglio e scopriamo che fine ha fatto.

Mauro Repetto nasce a Genova il 26 dicembre 1968, ma cresce a Pavia e frequenta il liceo scientifico Copernico dove si ritrova ad essere vicino di banco di un tale Max Pezzali: tra i due l’amicizia è istantanea ed i ragazzi si trovano a condividere sogni e speranze, cominciando a scrivere canzoni.
Nel 1989 Repetto e Pezzali partecipano ad una trasmissione di Jovanotti (1,2,3 Jovanotti!) dove conoscono Claudio Cecchetto: lo stesso anno partecipano senza successo al Festival di Castrocaro con il brano “Non me la menare”: di lì a poco, sotto la guida di Cecchetto, sfondano con l’hit “Hanno ucciso l’uomo ragno“.
Nonostante sia un ragazzo talentuoso nello scrivere canzoni, Repetto non riesce a trovare una sua collocazione, soprattutto nelle esibizioni dal vivo: decide allora di muoversi e ballare sul palco, diventando secondo il gossip “quello che balla degli 883” e suscitando l’ironia della stampa.

Gli 833 pubblicano nel 1993 l’album “Nord sud ovest est“, che venderà il doppio del precedente, e nel 1994 “Remix ’94“, che contiene i successi dei primi due album remixati in versione dance: sarà l’ultimo disco che pubblicherà con Pezzali.
L’ultima sua apparizione con Max Pezzali in TV, invece, risale ad una puntata del “Roxy Bar” di Red Ronnie del 14 gennaio 1994: da allora i due non si sono mai più incontrati, se si esclude un ingresso a sorpresa fatto da Repetto durante un concerto gratuito dell’ex collega a Milano il 21 luglio 1998.
Nell’aprile del 1994, non sentendosi più a suo agio nella posizione in cui si è venuto a trovare, Repetto decide di inseguire un suo vecchio sogno e si trasferisce negli Stati Uniti per produrre un film: purtroppo viene truffato da un falso avvocato e perde 20.000 dollari, dovendo rifugiare di nuovo in Italia.

Repetto non si dà per vinto e nel 1995 incide l’album “ZuccheroFilatoNero“, in cui compaiono Francesca Tourè (futura vocalist dei Delta V) e il chitarrista Michele Chieppi (autore della musica di quattro dei dodici brani del disco). L’album, che avrebbe dovuto essere la colonna sonora del suo film americano e che ottiene il disco d’argento, viene però stroncato dal pubblico e dalla critica e viene giudicato banale e scadente.
Repetto decide di partire per la Francia dove ritenta la strada del cinema, producendo un cortometraggio dal titolo “Point Mort”, che però neanche stavolta ottiene i frutti sperati.
Finisce quindi per lavorare a Disneyland Parigi, dove ha fatto carriera e dove tuttora lavora come responsabile degli eventi speciali del parco Disneyland. Repetto ha inoltre fondato un’agenzia di design e decorazione assieme a sua moglie Josephine, una designer francese originaria della Guinea Bissau, dalla quale ha avuto due figli.

Ancora oggi moltissimi fans degli 883 scrivono in diversi blog di volere il ritorno di Mauro Repetto nella formazione originale del gruppo con Max Pezzali e nel maggio del 2007, in occasione dell’uscita del nuovo album di Max Pezzali, “Time Out”, si erano rincorse sempre più insistenti delle voci su un possibile ritorno di Repetto, voci che alla fine si sono rivelate infondate e che Repetto ha respinto nettamente in una sua recente intervista: “Sono dodici anni che non ho alcuna attualità musicale in Italia. Non mi interessa che si parli di me, nè che qualcuno mi riporti in una dimensione pubblica. Oggi faccio l’organizzatore di spettacoli e il direttore di una ditta di design e decorazione dove lavoro con mia moglie Josephine. Ormai sono nel dietro le quinte“. I fan degli 883 sono avvisati.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



3 Responses to Fuori i secondi! – Mauro Repetto

  1. Gio says:

    Peccato… Un ritorno degli 883 sarebbe il desiderio di tutti i fan credo!

  2. Tmspc says:

    … il resto del mondo ringrazia. Figura inutile, almeno ha avuto il buon gusto di levarsi dai piedi

  3. Gio says:

    Veramente in molti attribuiscono a lui la scrittura di molti testi, quindi è tutt’altro che inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi