Testi e Traduzioni

Pubblicato il febbraio 6th, 2016 | da Carmen Pierri

0

Giovanni Caccamo e Deborah Iurato: “Via da qui”. Testo

La coppia inedita di Giovanni Caccamo e Deborah Iurato sarà sul palco del Festival di Sanremo 2016 con “Via da qui” un brano scritto da Giuliano Sangiorgi dei Negroamaro. Il giovane cantante e musicista siculo reduce dalla vittoria nel 2015 con il brano “Ritornerò da te” quest’anno si presenta tra i Big accompagnato dalla conterranea e vincitrice della tredicesima edizione di “Amici“, famoso talent di Canale 5.

I bookmakers definiscono Giovanni Caccamo e Deborah Iurato già favoriti, sicuro si tratta di una ventata di freschezza da tempo desiderata nella lunga lista dei Big partecipanti a Sanremo. “Sono ancora io” è l’album di Deborah Iurato in uscita il 12 Febbraio per Sony Music che conterrà “Via da qui”, brano incluso nell’album di Giovanni Caccamo “Non siamo soli” la cui uscita è prevista per la stessa data su etichetta Sugar Music.

Via da qui
di G. Sangiorgi

Avrei una storia
Da raccontare
E poche ore prima
Prima di partire
Mi fermo e intanto tu
Prova ad ascoltare
Se chiudi gli occhi
Riesci ancora ad immaginare
Che quello che ho da dirti in fondo
Non è una bugia
Ti cucirò un vestito nuovo addosso
Prima di scappare via
Prima di andare via
Via da qui, via da qui, via da qui
Via da qui
Che cosa poi ti aspetti
Di trovare di diverso da noi due
Se anche via,
Via da qui, via da qui, via da qui
Mille domande io ti vorrei fare
Soltanto a un passo ancora
A un passo dalla fine
Lo vedi che non sono pronta
Ti lascio qui la pelle mia
Tu pensi che non sia abbastanza
Per non scappare via
Per non andare via
Via da qui, via da qui, via da qui,
Via da qui
Che cosa poi ti aspetti
Di trovare di diverso da noi due
Se anche via,
Via da qui, via da qui, via da qui
Sei sempre lì che aspetti
Di indossare le mie scuse
Come fossero medaglie
Da mostrare al mondo intero
Per provare a tutti
Senza incertezze e senza dubbi
Che è finito tutto adesso
Ti chiedo scusa sì ma
Sei sempre lì che aspetti
Di indossare le mie scuse
Come fossero medaglie
Da mostrare al mondo intero
Per provare a tutti
Senza incertezze e senza dubbi
Che è finito tutto adesso
Se proprio devo farlo adesso
Ti chiedo scusa sì ma parto
Restare qui non ha più senso
Se mi sussurri scusa resto.
Via da qui, via da qui, via da qui
E ancora qui ti aspetto

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi