La gente ha paura perché non sa cosa aspettarsi dal futuro" è il messaggio che ha voluto..." /> Hai Paura del Buio chiude con un bilancio positivo arrivederci al 2014 | MelodicaMente

News

Pubblicato il novembre 6th, 2013 | da Carmen Pierri

0

Hai Paura del Buio chiude con un bilancio positivo arrivederci al 2014

La gente ha paura perché non sa cosa aspettarsi dal futuro” è il messaggio che ha voluto lanciare “Hai Paura del Buio?“, il nuovo festival italiano tutti indipendente che continua il discorso musicale degli Afterhours e della sapienza delle band italiane protagoniste del rock indipendente.

Il festival nasce con grande entusiasmo per rivalutare una scena musicale che in Italia sembra aver perso stoffa. Manuel Agnelli è stato l’ideatore di tutto questo, si è spinto avanti con il puro gusto di voler vedere la bellezza delle cose che vengono create in maniera attiva, e che non vengono vissute solo perché subite passivamente. Organizzare un festival non è cosa semplice soprattutto dopo le ultime notizie di fallimenti nel nostro paese, ma ripartire da una base semplice e genuina sembra essere la giusta formula per poter dare vita a qualcosa di grande. “Agire” è stata la parola d’ordine che ha smosso la cultura e la musica italiana portando “Hai Paura del Buio?” di scena a Torino, Milano e Roma, registrando il tutto esaurito e una grande partecipazione sopra e sotto il palco coinvolgendo personalità come gli stessi Afterhours, Piero Pelù e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Sviluppatosi sull’idea del Tora Tora Festival nato dalle stesse mani di Manuel Agnelli il Festival “Hai Paura de Buio?” è stato inserito nella nuova veste del Traffic Free Festival di Torino, e ha portato il suo messaggio nelle principali città italiane protagoniste nelle programmazione della musica internazionale. Riappropriarsi dei propri luoghi è stata la priorità, e dare alla musica nuovi spazi ha costituito parte integrante del festival, risvegliando gli animi e l’apatia di coloro i quali si sentono sempre parte passiva in qualsiasi cosa.

Hai Paura del Buio Festival © Andrea Samonà

Hai Paura del Buio Festival © Andrea Samonà

Il grande successo del 2013 ha fatto sì che i protagonisti confermassero l’iniziativa per il 2014, probabilmente anche alla luce dei cambiamenti burocratici previsti per l’organizzazione dei concerti grazie all’approvazione del Decreto Valore Cultura. “Hai Paura del Buio?” ha collezionato momenti indimenticabili, e l’elenco interminabile di artisti che vi hanno preso parte non basta a ringraziare la nuova realtà creata all’interno del nostro panorama musicale. Tutti insieme per un unico scopo, quello di dare nuova vita alla musica, grazie a tante personalità e all’impegno sempre maggiore che band come quella degli Afterhours mettono sempre in tutto ciò che fanno.

Il cast:
AFTERHOURS (concerto)
BLASTULA (concerto)
PIERPAOLO CAPOVILLA (reading)
CRISTIANO CAROTTI (installazioni)
MATTEO CASTELLANO (concerto)
GUIDO CATALANO (poesia)
VALENTINA CHIAPPINI (performance)
GIACOMO COSTA (installazione)
DARGEN D’AMICO (dj set)
ORODE’ DEORO (installazioni)
NICCOLÒ FABI + LORENZO AMURRI (performance)
FUZZ ORCHESTRA (concerto)
ENRICO “DER MAURER” GABRIELLI + SEBASTIANO DE GENNARO (musica contemporanea e attitudine punk)
ENRICO GABRIELLI (orchestrina di Molto Agevole (liscio d’antan)
GIANO (danza e azione)
PAOLO GIORDANO CON MINUS&PLUS (reading)
GRUPPO DI SLAM POETRY CURATO DA MARCO PHILOPAT (contest di poesia)
IL TEATRO DEGLI ORRORI (concerto)
LA MORTE (concerto esibizione)
MASSIMILIANO MANIERI (installazioni)
GIANCARLO MARCALI (installazioni)
MARTA SUI TUBI (concerto)
NEBULAE (danza)
OoopopoiooO (performance)
OvO (concerto)
MAX PAPESCHI (video installazioni)
STEFANO PILIA (concerto)
PIERO PELÙ (special guest Afterhours)
PAOLO REINA (Assaggi al buio)
ANTONIO REZZA E FLAVIA MASTRELLA (performance teatrale)
DANIELE RONDA (concerto)
GIULIANO SANGIORGI (Negramaro, special guest Afterhours)
ANGELO MARIA SANTISI – RODRIGO D’ERASMO – MANUEL AGNELLI CHAMBER TRIO (trio da camera)
DANIELE SILVESTRI (concerto)
GRAZIANO STAINO (video performance)

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi