Reportage Hitalia Rock Tour di Gianna Nannini PalaZoppas di Conegliano

Pubblicato il maggio 22nd, 2015 | da kathi Fraccaro

0

Hitalia Rock Tour di Gianna Nannini a Conegliano Veneto

Mercoledì 20 maggio la Zoppas Arena di Conegliano Veneto ha ospitato Gianna Nannini nel suo Hitalia Rock Tour 2015, evento organizzato dalla Zed! e Live Nation.
La cantante senese, dopo due anni di assenza dal palcoscenico si presenta ai suoi fan con un tour che segue e celebra la pubblicazione del suo ultimo  lavoro discografico Hitalia (Sony Music). L’album uscito lo scorso dicembre è un progetto importante per Gianna Nannini, che ha scelto di dare una veste nuova, rock ad alcune canzoni italiane tra le più belle degli ultimi 50 anni ed interpretarle per la prima volta con la sua voce unica e inconfondibile.

Il palco si presentava in maniera minimale con sullo sfondo dieci monitor che durante tutto il live hanno accompagnato con immagini e video le interpretazioni dei brani in scaletta.
La serata è iniziata con i cori dei fan che acclamavano la cantante a gran voce. Alle 21,30 assieme alla sua band formata da Davide Tagliapietra alla chitarra, Will Medini alle tastiere, Peter Wrba alla batteria e Alex Klier al basso, Gianna Nannini con giacca bianca e  t-shirt  con su scritto  Sex, roll, rock, drugs  e la bandiera tricolore legata ai pantaloni, fa il suo ingresso sulle note del brano “Lontanto dagli occhi”. Sono seguite le canzoni “L’immensità” e “Io che amo solo te” che hanno fatto vivere al pubblico una versione melodica e dolce della loro dama rock.

Italian singer Gianna Nannini perform in concert at PalaZoppas di Conegliano Veneto presents her HITALIA ROCKS TOUR.

Hitalia Rock Tour di Gianna Nannini arriva al PalaZoppas di Conegliano Veneto | © MelodicaMente

Chi guarda l’artista  non può che restar colpito dal suo carisma,  dalla sua grinta e dalla padronanza del palcoscenico, apprezzando il suo essere vera e diretta e aperta ad ogni iniziativa dei suoi  fan. Infatti vedere la Nannini cantare in coro con un pubblico di adolescenti e over 60 nello stesso tempo, è realizzare in un attimo, quanto la musica possa unire e quanto una sua canzone possa diventare colonna sonora della giornata sia per i genitori che per i figli.

Suggestivo è stato il momento in cui durante una sezione strumentale prima del brano “Ragazzo dell’Europa“, in ogni monitor prendevano forma una ad una le fotografie della Nannini, in età diverse e in tempi diversi, sembrava di osservare una parete con quadri di ricordi di famiglia.
Carica e grintosa come sempre, sorridente ed espressiva, l’artista senese ha interpretato, oltre ai brani del suo nuovo album, come “Dio è Morto”, “La canzone di Marinella”, “C’è chi dice no”, “Dedicato”,  anche le canzoni che l’hanno resa una delle cantanti più importanti del panorama musicale italiano. Canzoni rivisitate e riproposte in versione nuova come, “America”, “Voglio il tuo profumo”, “Latin lover”, “I maschi”, “Meravigliosa creatura”, “Fotoromanza”, e tante altre firmano ancora oggi dopo 35 anni la parte viva della carriera dell’artista.

A metà concerto Gianna si è rivolta al suo pubblico invitandolo a indovinare il brano che avrebbe eseguito e promettendo di far cantare sul palco chi lo indovinava ed è stato proprio così. Una ragazza ha urlato il titolo del brano e subito la cantante l’ha trascinata con se sul palco per eseguire insieme la canzone “Ogni tanto“. E’ stato un bellissimo momento in cui è arrivato a tutti i presenti il cuore semplice e pazzo dell’artista.
Alla fine del brano la Nannini ha abbracciato due volte la ragazza, sapendo di averle regalato un sogno che non dimenticherà mai e questo lo testimoniava il suo viso pieno di gioia e agitazione.
Nel finale Gianna ha eseguito una versione di “Nel blu dipinto di blu” del grande Domenico Modugno, con arrangiamento rock trasmettendo subito energia dilagante che coinvolge il pubblico per poi arrivare al gran finale con la sua forte e indimenticabile “Sei nell’anima”. Penso che sia poprio lì, nell’anima dei fan, che l’artista resterà per sempre fortemente vera.

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi