Reportage John Bon Jovi e Richie Sembora | © Isaac Brekken/Getty Images for Clear Channel

Pubblicato il settembre 23rd, 2012 | da Chiara B

0

iHeartRadio Music Festival: due giorni di musica no stop. Il resoconto

Si è concluso ieri sera 22 Settembre l’iHeartRadio Music Festival 2012, una due giorni di musica che ha raccolto i migliori performer del panorama internazionale attuale al MGM Grand di Las Vegas. La manifestazione è partita lo scorso venersì 21 Settembre con personaggi del calibro di Rihanna, Usher, No Doubt, Bon Jovi e Green Day, che hanno dato spettacolo non solo con la propria musica; mentre il giorno successivo è stata la volta di Aerosmith, P!nk, Linkin Park, Calvin Harris, Taylor Swift. Per questo imponente show, il più grande mai realizzato da una radio al mondo, sono stati mossi i rappresentanti di ogni genere musicale possibile, per accontentare tutto il pubblico presente in sala e a casa.

iHeartRadio Music Festival – Day 1 21.09.12

Ad aprire la prima serata e l’intera manifestazione i No Doubt con la nuovissima “Lookin Hot”, il singolo che anticipa l’album di prossima uscita “Push And Shove”. Ma c’è stato spazio anche per brani storici della band come “Don’t Speak”, “It’s My Life”, “Spiderwebs”. Infine la prima di una lunga serie di sorprese della serata: sale sul palco P!nk, che con l’amica Gwen Stefani canta “Just A Girl”.

Subito dopo è toccato a Miranda Lambert salire sul palco, che ha rappresentato lo Stato del Nevada cantando con il duo al femminile Pistol Annies i suoi più noti successi come “Fastest Girl In Town”. Cambio della guardia, è stata poi la volta di Megan & Liz, un gruppo di due ragazze che è riuscita a realizzare il proprio sogno di suonare in un contesto così grande davanti a un pubblico enorme grazie ad un contest promosso dalla catena di negozi Macy’s.

E’ poi toccato ad una vera e propria leggenda della musica: i Bon Jovi. Una performance di oltre 30 minuti in cui la band, una delle più conosciute ed amate al mondo, ha ripercorso la trentennale incredibile carriera. da “Livin’ On A Prayer” a “It’s My Life” passando da “You Give Love A Bad Name”, siamo arrivati a “Wanted Dead Or Alive” e “Bad Medicine”. Incredibile Richie Sembora, che ha infiammato il MGM Grand con i suoi assolo di chitarra.

John Bon Jovi e Richie Sembora | © Isaac Brekken/Getty Images for Clear Channel

Dopo un’iniezione di puro rock è venuto il momento della country music con Jason Aldean, in Italia non molto conosciuto, ma un vero punto di riferimento negli Stati Uniti. Nel corso della sua performance ha proposto alcuni dei suoi successi più apprezzati quali “Hicktown” e “She’s Country”. Subito dopo sul palco è salito Lil Wayne che, sempre più allergico alle magliette, mostrando tutti gli innumerevoli tatuaggi sul petto ha cantanto “John”, “Lollipop”, “How To Love” e “Enough Of No Love” assieme a Keyshia Cole.

Il momento dance della serata ce lo regalano gli Swedish House Mafia, che lo scorso 24 Giugno hanno annunciato ufficialmente che alla fine di questo ultimo tour mondiale si sarebbero divisi. Godiamo quindi di una delle ultime performance di questo trio, una performance unica e spettacolare ricca di colori, luci, laser, LED wall e persino neve artificiale. “Greyhound”, “Save The World”, “Don’t You Worry Child”, “Antidote” e “Miami To Ibiza” sono i pezzi che i tre svedesi hanno suonato prima di chiudere con “Euphoria” con la presenza di Usher.

A questo punto della serata un momento di cui abbiamo già avuto modo di parlarvi, che ha fatto il giro del mondo. L’iHeartRadio Music Festival, già partito in ritardo, ha voluto accorciare i tempi, quindi al momento della performance dei Green Day hanno deciso di tagliare la durata della loro performance di ben 20 minuti. Quando la decisione è stata comunicata alla band, dicendo che rimaneva solo un minuto sul palco, Billie Joe Armstrong ha smesso di suonare, ha spiegato arrabbiato la situazione visibilmente arrabbiato e ha distrutto la propria chitarra sbattendola a terra.

I Green Day dovevano infatti lasciare spazio al performer successivo della serata: Usher. Partito dalla recente “OMG”, ha poi proposto al pubblico la storica “Yeah”, che lo ha reso noto al grande pubblico di tutto il mondo, Italia compresa, infine si è concesso con “Burn”. A chiudere la serata, infine, una delle reginette del Pop Rihanna, che oltre a successi più vicini nel tempo come “Only Girl In The World” e “We Found Love” arricchisce la sua performance in versione discolo a scuola con evergreen quali “Disturbia” e “Umbrella”.

iHeartRadio Music Festival – Day 2 22.09.12

Altro giro, altra corsa! Giorno numero due per l’iHeartRadio Music Festival, un’altra serata ricca di sorprese e buona musica. Ad aprire le danze P!nk, che mentre canta con grinta successi come “Just Like a Pill”, “Raise Your Glass” e il nuovo singolo “Try”, si diverte a rimbalzare in aria e sul pubblico apepna al soffitto con due grossi elastici.

Parentesi country, poi, con Brad Paisley, che durante la performance di “She’s Everything” si avvicina al pubblico prende il cellulare di una fan e si registra in un filmato sicuramente unico. Ha inoltra presentato il nuovo singolo “Southern Comfort Zone”. Subito dopo è stata la volta della musica dance e di Calvin Harris, le cui quotazioni si sono inflazionate soprattutto nell’ultimo anno. Con lui sul palco anche Ne-Yo nella travolgente “Let’s Go”.

Viaggio poi nella musica latina con Enrique Iglesias, che in compagnia di Pittbull, altro single performer di questa seconda serata dell’iHeartRadio Muisc Festival, e Sammy Adams ha cantato suoi successi come “I Like How It Feels” o ” I Like It”, per poi scendere tra il pubblico in un bagno di folla.

Enrique Iglesias | © David Becker/Getty Images for Clear Channel

Subito dopo è stato il momento della regina del Soul Mary J. Blige, che ha avuto come ospite a sorpresa sul palco per quasi tutta la durata della performance l’amico Prince. Accompagnata dalla sua chitarra e talvolta dalla sua voce, ha incantato il pubblico del MGM Grand di Las Vegas con i suoi più grandi successi e con un tributo a Chaka Khan con “Sweet Thing”.

Subito dopo una signora della musica, è stoccato alla piccola grande Taylor Swift, che ha brillato sul palco dell’iHeartRadio Music Festival proponendo quei successi che la rendono famosa nel mondo. Dopo “Sparks Fly” e “RED” sul palco con lei è salita la violinista Caitlin Evanson, con la quale ha suonato accompagnandola al suo banjo. Conclusione poi con il nuovo singolo già hit mondiale “We Are Never Ever Getting Back Together”, circondata da oltre 100 persone tra ballerini e comparse.

Subito dopo la reginetta del Country è stata la volta del Rock con i Linkin Park che hanno ripercorso la loro più che decennale carriera, partendo da quella fortunata “In The End” fino a “Bleeding Out” di “Minutes To Midnight”, ma ancora “Numb” e “Leave Out All The Rest”. Ma anche “Until It Breaks” dal loro ultimo album. Subito dopo veloci verso la dance con i Deadmau5, che con il caratteristico dj con testa di topo hanno fatto ballare il pubblico in sala con alcuni successi come “Some Chords” tratto dall’album “4×4-12”.

In diruttura di arrivo poi la performance degli Aerosmith, rock band tra le più apprezzate al mondo, storia più che trentennale, pietre miliari della musica. Con uno Steven Tyler scatenato che si è buttato a terra, ha corso sul palco e ha cantato come non mai, la band ci ha proposto i suoi intramontabili, da “Love In An Elevator”. A chiudere la serata, infine, Pitbull, che avevamo già intravisto con Enrique Iglesias. Un’esibizione lunga e piena di movimento che si è conclusa con una vera e propria festa sul palco assieme all’amico Ne-Yo con “Give Me Everything”.

Tags: , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi