Gossip no image

Pubblicato il maggio 7th, 2009 | da Giuseppe Guerrasio

0

Il caso Timberlake e Jackson del Super Bowl 2004 riesaminato dalla Corte Suprema

Nel 2004 fece scalpore l’esibizione al Super Bowl di Justine Timberlake e Janet Jackson, nell’intervallo i due cantanti furono protagonistidi uno scandalo che portò un pò di imbarazzo nell’ambiente. Justine Timberlake e Janet Jackson cantarono e ballarono insieme tre pezzi, durante il conclusivo “Rock Your Body” Timberlake strappò un pezzo di maglia ed il reggiseno della Jackson. Non si capì mai se fu un incedente o fu fatto apposta, però ciò provocò diversi danni alla CBS e ad MTV.

All’epoca, nonostante il tutto durò meno di un secondo, ci fu grande clamore intorno alla cosa, Timberlake chiese subito scusa dicendo che si trattò di un incidente, la stessa emittente televisiva CBS si scusò mediante un portavoce.

Lunedì scorso alla CBS è stata commiata una multa di 550.000 dollari per la colpevolezza di aver mandato in ondi le immagini nonostante fosse già a conoscenza dello spettacoo previsto.
La CBS ha però fatto ora ricorso alla Corte Suprema degli Stati Uniti chiedendo che vengano riconosciute le giuste colpevolezze alla parti in causa.
Sicuramente presto si tornerà a parlare di tale caso, intanto per chi non lo ha visto lasciamo il video di “Rock Your Body” cantato da Justin Timberlake e Janet Jackson al Super Bowl 2004.

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Informatico da sempre, blogger per passione, polemico per professione. Calabrese mezzosangue (per l'alta metà Campano), giro il mondo quando posso. Quando sono fermo ascolto musica. Amo i Pearl Jam, i Nine Inch Nails e gli Smashing Pumpkins. Il resto probabilmente mi piace molto. Ma niente neomelodico e pop scadente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi