News Jack White | © Andreas Beck/AFP/GettyImages

Pubblicato il febbraio 20th, 2013 | da Vittoria Borgese

0

Jack White è l’ambasciatore del Record Store Day 2013

Jack White è stato nominato ambasciatore ufficiale del Record Store Day 2013: all’ex frontam dei White Stripes viene dunque affidato il compito di promuovere l’acquisto di supporti fisici, cd e vinili, nella giornata che, a partire dal 2007 anno in cui è stata istituita, è dedicata ai negozi di dischi indipendenti.  Il Record Store Day 2013, che si svolgerà il 20 aprile prossimo, sarà ancora una volta, l’occasione per celebrare un modo diverso di concepire la musica e la fruizione dei prodotti discografici, un appuntamento che è ormai diventato un cult per gli appassionati e che di anno in anno è supportata da numerosi artisti che scelgono di rilasciare proprio in occasione del Record Store Day, brani inediti su vinile o riedizioni di vecchi successi.

Tra i sostenitori del Record Store Day, quest’anno spicca il nome di David Bowie. Il Duca Bianco ha annunciato infatti che “The Stars (Are Out Tonight)“, secondo estratto dal suo nuovo lavoro, sara’ distribuito anche in uno speciale 45 giri da collezione: il  lato-B conterrà  “Where Are We Now?” primo singolo da “The Next Day”, oltre che le ristampe di “Drive-In Saturday” e dell’EP Bowie 1965!.

Ogni anno si intensificano le iniziative dei negozi partecipanti, e i risultati sono sempre a livelli medio-alti nonostante la crisi del mercato discografico a discapito del digital download e della musica in streaming: Jack White che prende il testimone da Iggy Pop, ambasciatore del Record Store Day 2012 in seguito alla sua nomina di ambasciatore si è detto orgoglioso di offrire il proprio aiuto in qualunque modo nella convinzione che ci siano “bellezza e romanticismo nell’atto di visitare un negozio di dischi”. 

Jack White | © Andreas Beck/AFP/GettyImages

Jack White | © Andreas Beck/AFP/GettyImages

White, che ha anche fondato una propria etichetta discografica, la Third Man Records ha raccontato di essere rimasto sorpreso difronte ai dati emersi da una ricerca svolta su 1.200 ragazzi di scuola superiore ai quali è stato chiesto quanti di loro fossero mai entrati in un negozio di dischi: nessuno aveva risposto di si. Dati che la dicono lunga sul modo in cui al giorno d’oggi ci si avvicina alla musica.

“Abbiamo bisogno di rieducare noi stessi sulla interazione tra persone e la differenza che esiste tra il download di un brano attraverso un computer e il confrontarsi con gli altri di persona e avere acceso alla musica che si può tenere in mano” – ha detto Jack White che ha aggiunto – “Le dimensioni, la forma, l’odore, la consistenza e il suono di un disco in vinile: in che modo è possibile spiegare tutto questo agli adolescenti di oggi che non sanno che si tratta di un’esperienza molto più bella di un click del mouse?”

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi