Uscite Discografiche Jack White | © Andreas Beck/AFP/GettyImages

Pubblicato il ottobre 30th, 2012 | da Carmen Pierri

0

Jack White si dà al rap con “Blues on Two Trees”

Tra i vari generi nei quali l’eclettico Jack White si è dilettato, il rap non è mai comparso. Alla vigilia del lancio digitale del suo nuovo singolo I’m Shaking, il chitarrista ex White Stripes lancia una B-Side “Blues on Two Trees”  dal carattere “black” nella quale “rappa”: “Three trees lying on the side of the road/ One tree barks, ‘Where the hell do we go?”.

Accantonato per un attimo il garage blues caratteristico dell’ultimo album , Jack White ci regala una performance al di là dei suoi generi, lasciandoci sempre uno zampino Freaky, la cui uscita è prevista proprio per oggi.
Resa disponibile in streaming come  preview  di soli 30 secondi dall’etichetta Third Man Records, della quale White è fondatore, è uscita in vinile lo scorso 16 Ottobre e oggi è disponibile all’acquisto in digitale. “Blues on Two Trees” rappresenta il perfetto alter ego della cover garage rock del pezzo R’n’B di  Ruby ToombsI’m Shakin‘” , quarto singolo estratto dall’ultimo album di White.

Jack White | © Andreas Beck/AFP/GettyImages

Tanto acclamato e tanto criticato, “Blunderbuss” per noi è la perfetta opera della maturità di White: contiene un rock blues pulito, una voce al pieno della sua raffinatezza con la quale il cantante riesce naturalmente a toccare quegli acuti tanto tipici del suo registro vocale.
L’imprevedibilità è la caratteristica principale di White, il quale non conosce equilibri sia musicalmente che caratterialmente parlando. L’abbandono del palco dopo solo 50 minuti di concerto e successive scuse con un nuovo show, salti quantici tra vari progetti musicali ci fanno capire che non bisogna fidarsi dell’instabilità caratteriale di un tipo come lui, ma al contrario dal punto di vista musicale e artistico bisogna riconoscergli la capacità di saper “manovrare” il rock come ancora pochi sanno fare.
Nel pieno del suo tour mondiale, in questi giorni suonerà tra Irlanda e Inghilterra e chissà non ci sarà da aspettarsi un suo abbandono di palco lasciando orfane le sue chitarre sul palco davanti a migliaia di fan.

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi