News

Pubblicato il marzo 10th, 2013 | da Valentina Garbato

0

Jared Followill dei Kings Of Leon, troppo ubriaco per suonare

Strane rivelazioni da Jared Followill, bassista dei Kings Of Leon. Followill infatti ha ammesso di esagerare un po’ con l’alcol e ha voluto rendere partecipi tutti i suoi fan degli sviluppi della sua serata alcolica. In questi giorni la band è al lavoro sul nuovo album, che seguirà il precedente disco “Come Around Sundown” del 2010, ma il bassista ha ammesso di aver avuto qualche problema nel lavorare con i colleghi per un problema alcolico rivelato nei dettagli su Twitter. Followill infatti ha spiegato che qualche notte fa era troppo ubriaco per finire una sequenza per il nuovo album della band. Con una singolare serie di cinguettii Followill ha aggiornato i followers sull’evolversi della sua sbronza; dalla gioia di bere e suonare in compagnia fino al ko e al ritiro e all’appuntamento per il giorno dopo. Il bassista ha scritto prima: “Il vino non è per tutti ma di sicuro lo è per me” e poi ha ammesso di non poter procedere con il lavoro perché troppo ubriaco: “Appena provato una sequenza per il nuovo album. Roba molto eccitante. Non posso continuare perché sono troppo ubriaco”.

King Of Leon|©Ian Gavan/Getty Images

Kings Of Leon|©Ian Gavan/Getty Images

Il bassista di certo avrà fatto sorridere i fan che leggendo gli strampalati messaggi sul social network avranno pensato che davvero Followill si sia preso una bella sbronza. Chissà invece cosa ne pensano i compagni ovvero gli altri tre Followill, Anthony, Matthew e Ivan. Intanto la band americana ha confermato la propria presenza al V Festival che si svolgerà tra il 17 e il 18 agosto nel South Staffordshire e di cui saranno i principali protagonisti insieme a Beyoncé.

I Kings Of Leon prenderanno parte anche a una serie di eventi e festival in Europa nel corso dell’estate, tra cui l’Open’er Festival in Polonia, l’Optimus Alive in Portogallo e il Rock Werchter in Belgio. La band ha in calendario anche una serie di tappe live nel Regno Unito: il 12 e 13 giugno all’O2 Arena di Londra, il 24 e 25 giugno al Manchester Arena e il 9 e 10 luglio a Birmingham.

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi