Reportage Jazz Re:found di Vercelli

Pubblicato il giugno 26th, 2011 | da maurizio

0

Jazz Re: Found, successo per James Taylor

Cosa si ottiene unendo buona musica, cibo di alto livello ed un’area verde perfettamente attrezzata di aree relax e giochi? Sicuramente un buon festival, come hanno capito gli organizzatori del Jazz Re:found di Vercelli.

La tre giorni di rassegna, partita venerdì e giunta alla quarta edizione, si svolge nel verdissimo Parco divertimenti del Piazzale Cascina Borghetto perfettamente attrezzato da aree ristorazione, sale relax, mercatini delle pulci, zone bambini e aree gioco. La seconda serata è stata caratterizzata da un clima perfetto disturbato solamente dalle grandissime zanzare tipiche della zona, fatte però passare in secondo piano dalla musica.
Si comincia sul main stage con gli Stateless. La band di Leeds capitanata da Chris James presenta il suo ultimo lavoro, “Matilda“, e lo fa con una selezione di brani vecchi e nuovi  caratterizzati dal connubio perfetto tra musica tradizionale ed elettronica.
La serata prosegue dividendosi su due palchi: da una parte gli Ink Project, duo elettronic/soul londinese vincitore del jazz refound contest, dall’altra un movimentato djset di Dj Food, contraddistinto da una particolarissima unione di musica e video.
Ma l’attenzione si focalizza nuovamente sul main stage, dove la comparsa dell’organo Hammond ha preannunciato l’arrivo dell’attesissimo James Taylor’s quartet.
Il gruppo inglese è famoso per le sue performance live e anche questa volta non si è smentito. Le quasi due ore di concerto sono letteralmente volate grazie all’atmosfera generata dall’ acid jazz del quartetto e ad un James Taylor particolarmente in forma che è riuscito a trascinare il pubblico rendendolo un membro attivo della serata.
L’esibizione è culminata in una coinvolgente “The Ghetto” e con una splendida interpretazione della theme song di Starsky&Hutch.
Insomma, una splendida serata degna di uno dei festival che grazie alla serie di eventi collaterali può considerarsi a tutti gli effetti uno dei più particolari della scena italiana.
Ricordiamo che anche la serata di oggi è da non perdere e sarà all’insegna della musica italiana con i Les Fleur USB e i Casino Royale sul main stage e i Dot Vibes e gli International Roots Movement sugli altri palchi.

Tags: ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi