News Judas Priest - Locandina concerto Palabam Mantova

Pubblicato il dicembre 8th, 2011 | da Luisa Fazzito

0

Judas Priest in Italia a Maggio per un’unica data del tour

I Judas Priest tornano in Italia per un’unica imperdibile tappa del tour al Palabam di Mantova il prossimo 11 Maggio.

Rob Halford, Glenn Tipton, Richie Faulkner, Ian Hill e Scott Travis, hanno deciso di prolungare il loro sensazionale tour d’addio iniziato nell’estate 2011 e che li ha già visti in Italia in occasione del Gods Of Metal tra gli headliner.

Judas Priest - Locandina concerto Palabam Mantova

La setlist di questo tour prevederà i brani più classici della discografia dei Priest e pezzi che la band inglese non ha mai eseguito dal vivo. Con un nuovo album la cui uscita è prevista per il 2012, i Metal Gods sono pronti a girare il mondo un’altra volta per l’ultimo e definitivo saluto.

Questi i dettagli della tappa

JUDAS PRIEST
+ special guest

11.05.2012 Mantova – Palabam

Prezzo del biglietto in prevendita: 45,00 euro + diritti di prevendita
Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: 55,00 euro

Biglietti in vendita a partire dalle ore 12.00 del 9 dicembre sul circuito ticketone e nelle rivendite autorizzate.

Judas Priest, cenni storici

I Judas Priest, formatisi a Birmingham nel 1969 grazie ad un’idea del chitarrista K. K. Downing e del bassista Ian Hilla, considerati tra i massimi esponenti del genere tanto che sono stati definiti “Metal Gods” (Dei del Metal).

Grazie ad album come “Stained Class“, disco di grande successo, i Judas Priest divennero vere icone dell’heavy metal; stessa sorte tocco all’album successore “Killing Machine” e a “Unleashed in the East“, uscito nel 1979.

La definitiva consacrazione avvenne nel 1980 con “British Steel” contenente brani simbolo come “Breaking the Law“, “Rapid Fire“, “Living After Midnight” e “Metal Gods“. Oltre agli onori per i Judas Priest arrivarono anche i momenti di crisi, come quelli dovuti al fallimento di “Ram It Down“, album considerato nettamente inferiore tanto che ottenne un minor successo di vendite. Inoltre nel 1990 i Judas Priest ebbero anche problemi con la legge, chiamati in tribunale per via di una causa intentata dalla famiglia di due ragazzi morti suicidi: le accuse furono di aver indotto i propri figli a togliersi la vita attraverso presunti messaggi subliminali.

Usciti vincitori dalla causa, i Judas Priest poterono rilasciare il nuovo album, Painkiller, che proprio il processo aveva determinato lo slittamento della pubblicazione. L’album fu molto apprezzato e definito tra i migliori prodotti della storia del genere.

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi