News Lucio Dalla | © Roberto Serra/Getty Images

Pubblicato il marzo 3rd, 2012 | da Chiara B

0

Lucio Dalla, aperta la camera ardente: l’ultimo saluto di amici e fan

E’ stata aperta questa mattina la camera ardente per il corpo di Lucio Dalla, che consentirà ad amici, fan, estimatori di salutare per l’ultima volta questo cantautore bolognese fino al momento del trasporto. I funerali si terranno domani 4 Marzo, giorno in cui avrebbe compiuto 69 anni, alla basilica di San Petronio sempre a Bologna.

Il luogo scelto per la camera ardente è stato Palazzo D’Accursio, sede del Municipio del capoluogo emiliano, a pochi passi da quella Piazza Maggiore o Piazza Grande, che Lucio Dalla ha cantato con cuore aperto e che in queste ore il web ha chiesto gli venga intitolata.

Sulla facciata dell’edificio sono stati posizionati uno striscione con la scritta “Ciao Lucio” e degli altoparlanti che trasmettono a ripetizione i successi che questo grande cantante ci ha lasciato in eredità: vanno ad allietare, per quanto sia possibile in una simile circostanza, la lunga attesa delle centinaia di persone che dall’alba si sono messe in coda lungo la strada per andare a salutarlo.

Lucio Dalla | © Roberto Serra/Getty Images

Una volta entrati troveranno la bara, su cui sono stati poggiati una rosa rossa, una stecca di sigarette, grande (per quanto dannoso) vizio dello scomparso cantautore, ed un cornetto portafortuna.

Alle spalle un’opera d’arte realizzata dallo stesso Lucio Dalla, una rivisitazione de “L’ultima cena” di Leonardo da Vinci, che aveva donato nel 2001 all’amico Stefano Cantaroni.

Appena la camera ardente è stata aperta, i primi ad entrare sono stati personaggi noti, qua in veste di amici: l’attuale sindaco di BolognaVirginio Merola ed il precedente Giorgio Guazzaloca, ma anche Bobo Craxi e Romano Prodi, sempre dal mondo della politica. Ma anche il collega ed amico nonché allievo, a suo modo, Samuele Bersani, contro il quale ha gareggiato nel corso dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, e Nicoletta Mantovani, vedova di Luciano Pavarotti, altro grande amico di Lucio Dalla. Non poteva mancare Claudio Sabatini, presidente della Virtus, la storica squadra di basket di Bologna, cui il cantante era profondamente legato.

Nelle prossime ore sarà possibile a chiunque rendere omaggio a questa colonna della musica italiana, ringraziarlo un’ultima volta per tutte le gioie e le emozioni che ci ha dato.

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi