Quello che dai"..." /> Marco Carta: "Quello che dai" è un plagio? | MelodicaMente

News no image

Pubblicato il maggio 10th, 2010 | da Luisa Fazzito

52

Marco Carta: “Quello che dai” è un plagio?

E’ da poco uscito il nuovo singolo di Marco CartaQuello che dai“, brano scritto da James Morrison e contenuto nell’ultimo album di inediti “Il cuore muove“. Abbiamo avuto modo di ascoltare il brano in streaming e anche dal vivo grazie alla partecipazione di Marco ai TRL Awards dell’8 Maggio a Genova. Da una segnalazione di una nostra lettrice però si scopre che il brano in realtà è un plagio di un brano di Łukasz Zagrobelny, cantante polacco. Che James Morrison abbia voluto fare il furbetto con il cantante sardo? A voi i commenti dopo aver ascoltato i due brani.

[Grazie ad Eli]
Marco Carta – Quello che dai

Łukasz Zagrobelny – Mówisz i masz

Tags: , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



52 Responses to Marco Carta: “Quello che dai” è un plagio?

  1. la mamma degli ignoranti è sempre incinta says:

    io toglierei il punto interrogativo dal titolo

    è proprio la stessa canzone :O

    sembra infatti che morrison abbia denunciato per plagio se stesso ah ah ah ah ah ah ah ah

    faresti + bella figura rettificando (o eliminando questo post insensato)

    ti hanno letta in pochi

    diciamo che sei ancora in tempo per non rimetterci la faccia

    ah ah ah ah ah ah ah ah

    addio

  2. mara says:

    sempre i soliti giornalisti disinformati!!!imparate a fare il vostro mestiere!!!!marco ieri a quelli che il calcio ha specificato che il suo brano james l’aveva destinato all’italia lui l’ha cantato senza sapere che fosse di morrison ….appena ascoltato morrison è rimasto colpito dalla sua voce!!!se andate sul sito del cantante polacco scoprirete che è scritta da james morrison!!!gli autori internazionali fanno sempre così con i loro pezzi!!!informatevi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!non rompete le scatole per cose inutili sempre ad innescar polemiche!!!

  3. Valeria says:

    Ma voi avete idea di cosa sia un plagio? Secondo me non sapete proprio cosa significa. Sapete chi è l’autore del brano? MORRISON . JAMES MORRISON . Che dà i suoi brani a chi gli pare e sopratutto a chi gli piace. Perchè non vi documentate? Ma possibile che chiunque può svegliarsi e scrivere delle corbellerie?

    • Luisa says:

      Un “giornalista” non fa mai bene il suo lavoro se si dicono cose che non ci piacciono. E’ arrivata la segnalazione, abbiamo controllato e verificato che il brano è identico. Certamente nessuno si sveglia la mattina e va a vedere chi ha scritto la canzone niente meno che di Łukasz Zagrobelny…. l’articolo è stato chiaro almeno in un punto… James Morrison ha voluto fare il furbetto? Avete pensato a questa possibilità e al fatto che nella presentazione del disco non si parlava di cover (come se fosse un brano di Vasco Rossi tra l’altro)? Vi è sfiorata l’idea che forse dopo 4 giorni dall’uscita del brano (e della furbata) Marco Carta abbia dovuto in qualche modo giustificare questo “tonfo” della casa discografica?

  4. Adriana says:

    Ma da quando far tradurre un proprio testo in lingue diverse costituisce un plagio? Il testo è stato scritto da James Morrison (non è difficile accertarsene…basta cercare le informazioni per trovarle), il quale ha deciso di dare la versione italiana del SUO brano a Marco Carta perché ne ha apprezzato le qualità vocali e l’interpretazione. Più chiaro di così?

  5. Sum says:

    E questo sarebbe un blog di musica?! Oddio che ignoranza esagerata…sarebbe bastato documentarsi un attimino in più, prima di scrivere un’idiozia del genere. Ma conosce il significato del termine “plagio”? Non sembra proprio…e non spreco il mio tempo nel tentativo di illuminarla…Saluti!

  6. fipi says:

    alla faccia del blog che conosce la musica!!!!informarsi mai???? non è un plagio è la versione italiana che morrison ha affidato a marco!!!!farebbe piu’ bella figura ad eliminarlo e ad imparare che questa per gli artisti internazionali è una prassi!!!invece di provare a denigrare sempre cerchi di fare bene il suo mestiere che è meglio!!!con simpatia ma anche no!!

    • Luisa says:

      @Fipi: Oddio se avessi dato la colpa a Marco Carta mi avreste ucciso. Il post rimane, ho fatto una domanda nel titolo, avete dato una risposta, e anche una sentenza come era da aspettarsi! Ringrazio tutti coloro che hanno voluto dare consigli sul mio operato, accetterò volentieri e mi documenterò da qui fin quando non troverò UNA notizia antecedente a ieri a “Quelli che….” in cui si dichiarava di una cover (reinterpretazione o rifacimento di un brano musicale – da altri interpretato e pubblicato in precedenza – da parte di qualcuno che non ne è l’interprete originale – wikipedia docet) di tal Łukasz Zagrobelny.

  7. Chiara says:

    il problema è quando da lo stesso brano a due persone…

  8. Chiara says:

    e comunque la warner avrebbe dovuto precisarlo, che fosse lo stesso testo e musica già utilizzati da un altro cantante un anno fa, non fare la ‘gnorri’ presentandolo come un inedito…

  9. marax says:

    ma non è nè il primo nè l’ultimo è una cosa normale non fate tragedie inutili!!!!

  10. la mamma degli ignoranti è sempre incinta says:

    luisa mi sa che non afferri allora ti agevolo una diapositiva forse con un disegnino ci riesci

    allora questo è il sito di Łukasz Zagrobelny

    http://www.lukaszzagrobelny.com/zagrobelny.html

    se ti fossi presa la briga di controllare prima di postare anche i rutti che ti vengono segnalati

    alla voce musica (è scritto MUZIKA un po’ diverso ma ce la puoi fare a trovarlo) avresti trovato le collaborazioni che ha avuto questo cantante e guarda un po’ c’è un JAMESA MORRISONA che mi sa tanto della traduzione in polacco del nome del mago del soul inglese

    quindi ricapitolando: la song non è un plagio è la stessa canzone scritta da MORRISON! che furbetto???

    mi sa che quella poco furba sei tu ah ah ah ah

    non è un problema il fatto che tu scriva cose non di mio gusto, su quelle transigo è sull’ignoranza che proprio non ja fo 🙂

    • Luisa says:

      @Mammasempreincinta: Io se vuoi ti posso mandare delle tavolozze con su un paio di disegnini: Mi dai il link in cui la Warner comunica che il disco di Carta, definito un album di inediti ha in realtà una cover di tal Łukasz Zagrobelny? Ho capito che siete cartine però……

  11. la mamma degli ignoranti è sempre incinta says:

    wikipedia docet???

    e allora si spiega tutto ahah hahahh hahah a

    alla parola rutto che c’è scritto??? 😉

    vedo che proprio non afferri
    ti saluto cara persevera a sguazzare nella tua beata ignoranza

    contenta tu …..

    questa frase la dice tutta poi sulle tue vere intenzioni: Oddio se avessi dato la colpa a Marco Carta mi avreste ucciso.

    guarda che dopo questi 5 minuti di pupularità (non è un errore di battitura) quello che ti resterà a vita è la figura di ….. ah ah ah ah

    adesso davvero addio

    è ufficiale: non je la fai ah ah ah ah ah

    quando vede teeeeeeeeeeeeeeeeeeee la fava muore 🙁

  12. fipi says:

    non è per marco che mi urto quanto per la necissità di alcuni di dover sempre fare i sapientoni quando non lo si è!!!Questa dover aumentare le visite dei propri blog pensando di aver fatto lo sggguuupsss del secolo ai miei occhi vi rende ridicoli!!poteva documentarsi prima… al massimo la domanda poeva essere” è una cover????????????! ma direi che di plagio no si può proprio parlare lo chieda a wikipedia…vedo che ha una cultura molto vasta e attinge al pozzo della scienza per incrementarla!!!

    • Luisa says:

      @Fipi: Una segnalazione di una lettrice ha postato il video e ho voluto fare il post in merito. Siccome tutti hanno mi hanno aggredito sono andata a documentarmi niente meno che sul sito della warner, in cui non viene mai mensionata la parola cover, ma si parla solo di album di inediti
      http://marcocarta.warnermusic.it/pages/info_00.php
      Io insisto che Morrison ha fatto il furbetto e lo si sta parando. Io non mi sono documentata ma la Warner nemmeno!

  13. fipi says:

    e poi cartina di che??? non amo questi stupidi nomignoli!io non faccio alcuna offesa mi limito ad analizzare la realtà dei fatti!!!Lei ha fatto una domanda sbagliata non si è documentata e non ha saputo fare il suo lavoro punto! non è un’offesa è una costatazione di fatto!!!

  14. fipi says:

    a parte il fatto che son tre volte che ti dico che il tuo errore stà nel aver parlato di plagio P L A G I O!!! Questo non è plagio!!!!il plagio è un’altra cosa cerchi su wikipedia!!!è un autore che ha vuole lanciare in italia i suoi brani che ha autorizzato la warner a farlo!! cosa fà? si autodenucia per autoplagio???? ma poi perchè state sempre a creare queste inutili polemiche?? perchè non ha preso le falengi e la tastiera e ha fatto una recensione della canzone cosa che si adicerebbe di più ad un blog di musica??? bha

  15. l'arrampicatrice di specchi says:

    ora il problema è la warner fammi capire???

    prima hai parlato di plagio, che ti ricordo è un reato!!! e riguarda gli autori della pezzo

    ora visto che hai capito di aver scritto una stupidaggine trattandosi dello stesso autore, sei passata da morrison furbetto a warner chissà cosa…

    … alle cartine che ti attaccano

    sento rumore di unghie che cercano di non scivolare dallo specchio ah ah ah

    da come scrivi sembra che tu abbia dei conti in sospeso con i fan di Marco Carta che tu erroreamente chiamo “cartine”

    chissà i cinquantenni che ti leggono cosa penseranno.

    se Marco Carta non ti piace liberissima di scriverlo ma documentati e probabilmente riuscirai a creare una discussione interessante!

    sarà che i fan di Marco Carta dopo 3 anni sono stufi di leggere pezzi buttati giù con superficialità solo perchè scrivere del loro beneamino porta visite ai blog?

    te lo sei mai chiesto questo?

    credo di no e che non ti interessi, peccato.

  16. Valeria says:

    Luisa io mi rendo conto che si deve pur campare ma si rende conto delle idiozie che ha scritto e che continua a scrivere?
    Prima parla di plagio , senza sapere che l’autore del brano è lo stesso e quindi di plagio certo non si può parlare perchè un autore non può plagiare se stesso, spero che almeno fin qui lei ci arrivi.
    Poi quando viene presa con le mani nella marmellata scrive si vabè io non mi sono documentata però ……e infila una castroneria dopo l’altra.Se lo ricorda si, che la prima regola di uno che vuole fare il giornalista ( anche un blogger morto di fame ) è quella di verificare e documentarsi ? Sembra che lei frequenti le elementari ( signora maestra non ho sbagliato solo io gnègnè)
    Ma si rende conto di quanto si rende ridicola?
    Ma davvero una persona è pronta a calpestare la sua dignità per qualche visita al suo sperduto blogguccio?

  17. regola numero 1 says:

    assumersi le proprie responsabilità!!!!

    “Io non mi sono documentata ma la Warner nemmeno!”

    no no no no no

    è la prima cosa che mi hanno insegnato i miei genitori: pensa ai tuoi di errori e a migliorarti!!!

    non è una gran bella cosa quella che hai scritto!!!

    spero che tu sia adolescente perchè è una risposta da adolescente un po’ viziata questa mah…

    se non le sei è grave …

  18. marax says:

    è una cosa che mi fa imbufalire come poche!!! è possibile che non riuscite a vederlo tranquillo per più di mezza giornata! è possibile che dovete trovare sempre un modo per rovinare un momento di felicità per lui e i sui fans!!ma perchè non ti trovi un altro sport???datti al nuoto…metti a mollo la materia grigia!!!!

    • Cappellaio Matto says:

      A me viene da ridere…. siete tutti/e ridicoli/e. Ma vi rendete conto che state facendo una polemica inutile? Se c’è una cosa che non sopporto è la mancanza di educazione, troppo facile sparare merda sull’autrice dell’articolo utilizzando nomi inventati e robe del genere cercando di denigrare la persona il più possibile stando dietro una tastiera. Io queste persone le considero vigliacche. Al di là dell’articolo non penso che questo sia il modo giusto di esprimere la vostra opinione che può essere legittima. Ognuno andasse a fare il maestro/a in casa propria e non tenere lezioni al di fuori……o siete tutti professori forse…….??????

      Secondo me non è così errato l’articolo come si vuol far credere xkè la Warner non ha comunicato l’esistenza di questa cover all’interno dell’album di inediti di Marco, tutto qua. E dal momento che non è stato comunicato la cosa mi puzza, cosa che ha potuto pensare anche l’autrice. Come dice Carmela si è salvata in calcio d’angolo rischiando di fare una pessima figura. Ma forse la verità fa male altrimenti xkè tutto questo accanimento?
      Ah un consiglio a tutti/e voi che mi sembrate e non poco “cartine”: CERCATE DI DORMIRE STANOTTE, magari questa notizia vi ha turbato a tal punto……tornate alla realtà e pensate a cose più serie della vita, non azzuffatevi, metaforicamente parlando, per un cantante e cerchiamo di non offendere la dignità delle persone. L’educazione prima di tutto

  19. carmela bonucavinni says:

    è chiaro che la Warner si sia salvata in calcio d’angolo. Il bravo Morrison si sarà fumato una “cartina”, il brano non è inedito e quindi hanno messo il povero Marco in una situazione spiacevole

  20. daniele says:

    non e plagio guardate nel sito ufficiale di james morrison…marco e il numero 1

  21. GI76 says:

    caro cappellaio matto forse non hai capito che tutto questo accanimento deriva dal fatto che abbiamo letto una stupidaggine e quando si scrive una cosa del genere bisogna prendersi le proprie responsabilita’ e accettare i commenti negativi anziche’ insistere sull’errore,magari anziche’ fare l’avvocato delle cause perse dovresti pensare tu a cose piu’ serie e cercare di dormire la notte,visto che se morrison o la warner avessero fatto qualcosa di scorretto questo non e’ imputabile a marco e’ ovvio che la cosa non ci turba sarebbe un problema loro non di marco e quindi non nostro.MARCO HA SPIEGATO CHE MORRISON AVEVA DEI PEZZI IN GIRO PER L’ITALIA E EVIDENTEMENTE NON SOLO QUI,DIVERSI ARTISTI LE HANNO CANTATE E FATTE SENTIRE A MORRISON E LUI HA SCELTO MARCO,NON VI SFIORA L’IDEA CHE MORRISON CHE E’ UN PROFESSIONISTA FORSE NON HA MAI AUTORIZZATO STO SIGNORE A CANTARLA??E’ UNA POSSIBILITA’! E SE COSI’ NON FOSSE SARANNO PROBLEMI SUOI.MARCO LA CANTA ALLA GRANDE ,SARA’ UN SUCCESSO.RILASSATEVI VOI MAGARI A ME L’UNICA COSA CHE COLPISCE E’ CHE CANTATA DA MARCO E’ MOLTO PIU’ BELLA!!!

    • Cappellaio Matto says:

      Caro/a Gi76 sono d’accordo con te che se una persona sbaglia in una qualsiasi cosa è giusto che si prenda la propria responsabilità. Io non voglio fare l’avvocato di nessuno ne tantomeno delle cause perse, non m’interessa proprio. Leggendo l’articolo e i vari commenti ho notato un accanimento “selvaggio” nei confronti di una persona e ho detto la mia molto educatamente come voi avete detto la vostra in modo molto scostumato (non voglio fare il professore, è un dato di fatto quello che avete scritto). Detto ciò, io di certo non ho come idolo un personaggio e quindi non vado alla ricerca di articoli dove se ne parla male cercando di DENIGRARE l’autore/autrice dell’articolo come fate voi FANS, per questo scrivo pensate a cose più serie. Potreste esprimere la vostra opinione in maniera diversa.
      E in ogni caso io sono convinto che c’è stata una leggerezza da parte della Warner. Se tu all’inizio mi dici che è un album di inediti io penso che sono brani che non sono stati mai cantati prima…..al contrario devi annunciare l’uscita del nuovo album con un certo numero di inediti e con una cover. Io la penso così al di là di plagi, non plagi, cover e inediti.
      Per quanto riguarda il sonno, ho dormito alla grande visto che mi sono appena svegliato……per fortuna non ho gli incubi come potrebbe averli qualcun altro. Relax

  22. nefer says:

    x Luisa
    MARCO CARTA ANTEPRIMA COVER DEL SINGOLO ‘QUELLO CHE DAI’ CHE ANTICIPA L’ALBUM ‘IL CUORE MUOVE’(tv sorrisi canzoni in copertina)
    volendo essere pignoli si potrebbe giocare con le parole e trarre da questo titolo che sia una cover che introduce un album di inediti…dato che lei gioca molto con le parole

    POI il suo titolo MARCO CARTA “quello che dai” UN PLAGIO? non dice “morrison sta facendo il furbetto”? e non parla di cover quindi cortesemente scenda dagli specchi e faccia meglio le ricerche prima di dare notizie errate!! saluti

  23. Gloria says:

    Scusate ma qual’è il problema?Di cosa Vi puzza? Sul sito italiano di Morrison è scritto chiaro che il brano è suo se poi l’ha cantato un altro in polacco qual’è il vostro problema? Marco non ha detto che l’aveva scritta lui. Sicuramente in italiano è un brano inedito. Comunque la canzone mi piace molto e in genere tutte le canzoni che canta Marco sono fantastiche perchè la sua voce è unica. Anche la fava dell’anima diventa un capolavoro quando la interpreta lui!!!!!!!!!!

  24. sabry89 says:

    ahahahahahah stò morendo dalle risate almeno prima di parlare informati altrimenti fate tante di quelle figure ahahahahah, lo sapete perkè ci sn sempre polemike su marco perkè punto 1 è bravissimo punto 2 nessuno si aspettasse ke uno come james dopo avendo ascoltato marco gli ha fatto un sacco di complimenti e gli ha detto ke gli piace tanto come la interpreta.. è quindi nn c’è nessun plagio cmq grazieeeeeeeeee james anke tu come noi hai sentito nella voce di marco un vero talentooooo…

  25. lilli says:

    Ecco Luisa, anche tu hai avuto il tuo momento di gloria, forse più serio sarebbe stato recensire il pezzo , ma ognuno ha il suo stile giornalistico ed il tuo, ho capito, va più sul genere oggi imperante:malizioso e gossipparo!Pensare che io pensavo si parlasse di musica qui….

  26. FRANCESCO says:

    secondo me marco carta la canta da dio questa canzone per quanto mi riguarda puo averla scritta o cantanta chiunque chi se ne frega a me piace sentirla cantata da MARCO ………TUTTO IL RESTO E’ SOLO STERILE POLEMICA!!!!

  27. MARIA says:

    Dite pure quello che volete, io mi aspettavo per Marco un brano INEDITO, non una canzone già data un anno fa ad un polacco già incisa e già in rete da un anno
    POI SE A VOI STA BENE TUTTO, SE BISOGNA DIRE CHE OGNI COSA CHE RIGUARDA MARCO E’ PERFETTA, OK.
    Io lo dico per Marco a me sembra ua grandissima mancanza di rispetto.
    Aò, se però voi non ci vedete niente di strano contenti voi

  28. MARIA says:

    e mi aspettavo anche che in un anno Marco avesse migliorato la dizione. Invece no

  29. GI76 says:

    MI RIVOLGO ANCORA UNA VOLTA A CAPPELLAIO MATTO CHE HA RISPOSTO AL MIO COMMENTO,FORSE NON NE HAI COLTO BENE IL SENSO,LO STESSO ACCANIMENTO CHE DICI DI AVER LETTO NEI COMMENTI CONTRO L’AUTRICE DEL PEZZO,(CHE ERA ABBASTANZA GIUSTIFICATO PERCHE’ HA SCRITTO UN IDIOZIA PARLANDO DI PLAGIO,)TU LO HAI RIVOLTO A NOI,ERI PIUTTOSTO ACCANITO,HAI PARLATO DI MALEDUCAZIONE,USANDO IN MODO DISPREGIATIVO IL TERMINE CARTINE COME SE PARLASSI DI RAGAZZINE SENZA CERVELLO ,ANZICHE’ DI FAN DI UN ARTISTA ,PER LA CRONACA HO 33 ANNI E 2 FIGLI NON HO L’ETA’ PER ESSERE DEFINITA CARTINA, E ANCHE I FAN PIU’ GIOVANI MERITANO COMUNQUE RISPETTO,HAI DETTO DI ESSERE STATO EDUCATO MA IL TUO COMMENTO ERA SULLA STESSA LINEA DEI NOSTRI COME TONO SOLO RIVOLTO IN DIREZIONE CONTRARIA,SE TI PREOCCUPANO LE FRASI CHE PARLANO DI FAVE RIGUARDANO UNA PARODIA MOLTO DIVERTENTE CHE MARCO HA CANTATO A QUELLI CHE IL CALCIO… CI HAI CONSIGLIATO DI PENSARE A COSE PIU’ SERIE,SECONDO TE ACCUSARE SENZA MOTIVO UNA PERSONA DI UN REATO NON E’ UNA COSA SERIA??LA PERSONA IN QUESTIONE E’ JAMES MORRISON NON CERTO MARCO CARTA CHE IN OGNI CASO NON HA NESSUNA RESPONSABILITA’,QUESTO DOVREBBE FARTI CAPIRE CHE NON E’ FANATISMO VERSO MARCO CHE CI PORTA A RISPONDERE ,INFATTI LUI NON E’ ACCUSATO DI NULLA,MA C’E’ UN PO’ DI STANCHEZZA NEL VEDERE CHE SICCOME IL SUO NOME ATTIRA TANTO L’ATTENZIONE LO SI USA A SPROPOSITO,CON FALSE NOTIZIE O ARTICOLI SUPERFICIALI COME QUESTO.IL CONSIGLIO SUL SONNO PERSO L’HO GIRATO A TE SOLTANTO PER QUESTO PERCHE’ SE L’ARGOMENTO NON TI SEMBRA SERIO ALLORA PUOI ANDARE A COMMENTARE ALTROVE DOVE SI PARLA DI POLITICA E ATTUALITA’ ANZICHE’ VENIRE QUI A CERCARE DI DARE LEZIONI DI EDUCAZIONE A CHI STA SOLO CONSTATANDO UN DATO DI FATTO.QUESTO ARTICOLO E’ POCO PROFESSIONALE.PUNTO .PER QUANTO RIGUARDA LA WARNER SE E’ STATA LEGGERA O SCORRETTA VERSO MARCO,SI ARRANGERANNO ,LA RESPONSABILITA’ E’ LORO NON DI MARCO,NON SO SE SI PUO’ DEFINIRE COVER UNA CANZONE CON UN TESTO DIVERSO,COMUNQUE PER ADESSO MARCO E’ PRIMO NELLA CLASSIFICA DI DADA TRA I BRANI PIU’ SCARICATI,DADA PER QUESTA SETTIMANA HA L’ESCLUSIVA LA SETTIMANA PROSSIMA SARA’ DISPONIBILE ANCHE SU I TUNES.FORZA MARCO E SOGNI D’ORO A TUTTI ,DIREI CHE NON SOLO ABBIAMO DI CHE ESSERE RILASSATI MA SIAMO VERAMENTE FELICI….NON BISOGNA REPLICARE PER FORZA SE NON SI HA NIENTE DI VALIDO DA DIRE….

    • Cappellaio Matto says:

      Cara GI76 non ho avuto modo di replicare al tuo intervento perchè l’ho visto solo ora. Io non mi sono accanito contro nessuno. Ho soltanto riscontrato in voi un atteggiamento maleducato nei confronti di una persona limitandomi ad invitarvi a non continuare con le offese perchè è facile attaccare qualcuno stando dietro una tastiera e utilizzando uno pseudonimo (io lo utilizzo ma non vado in giro ad attaccare questo e quell’altro). Il rispetto della persona prima di tutto. L’accanimento non è mai giustificabile, si PUO’ e si DEVE esprimere la propria opinione in maniera adeguata, ognuno ha il diritto di dire ciò che vuole ma usando un linguaggio appropriato, tutto qua. Se tu dici che io ho fatto lo stesso con voi ammetti che siete state tutte scortesi. Io comunque non lo sono stato e te lo dimostro. Prima però voglio fare una piccola parentesi: addirittura in alcuni commenti si consigliava di eliminare l’articolo perchè non vero ma non trovo corretto il fatto che siano i lettori a stabilire se una articolo debba essere pubblicato o non, come se si volesse censurare in un certo senso. Da come posso notare l’autrice dell’articolo, o il blog per lei, non solo ha/hanno mantenuto inalterato il contenuto del post ma ha/hanno anche approvato tutti i vostri commenti, siano essi a favore o a sfavore con offese alla propria persona o verso il proprio lavoro. Se avessero voluto avrebbero cestinato i vostri commenti e modificato il contenuto dell’articolo. Reputo la censura sia da una parte che dall’altra una cosa molto spieacevole.

      Ho utilizzato il termine “cartine” in modo appropriato e ti sfido a dimostrarmi che quel mio “cercate di dormire stanotte, magari questa notizia vi ha turbato a tal punto e pensate a cose più serie della vita” è offensivo o denota mancanza di rispetto. E’ il modo in cui si da un opinione a fare la differenza e offendere non è nel mio stile. Essere fan di un artista non vuol dire attaccare chiunque ne parli in modo diverso da come si vorrebbe.
      Io non ho mai sostenuto il coinvolgimento di Marco Carta in tutto ciò ma ho semplicemente detto testuali parole:

      Primo intervento

      “Secondo me non è così errato l’articolo come si vuol far credere xkè la Warner non ha comunicato l’esistenza di questa cover all’interno dell’album di inediti di Marco, tutto qua. E dal momento che non è stato comunicato la cosa mi puzza, cosa che ha potuto pensare anche l’autrice. Come dice Carmela la Warner si è salvata in calcio d’angolo rischiando di fare una pessima figura”

      Secondo intervento

      “Io sono convinto che c’è stata una leggerezza da parte della Warner. Se tu all’inizio mi dici che è un album di inediti io penso che sono brani che non sono stati mai cantati prima…..al contrario devi annunciare l’uscita del nuovo album con un certo numero di inediti e con una cover. Io la penso così al di là di plagi, non plagi, cover e inediti”.

      Quindi il mio non è accanimento verso Marco Carta ma un giudizio molto obiettivo. Comunque, per una maggiore chiarezza ad una tua affermazione, anche se il testo è diverso, il brano va considerato come una cover.

      Poi come ho anche spiegato non voglio tenere nessuna lezione da professore per quanto riguarda l’educazione (come ho ribadito anche nei precedenti commenti) ma soltanto un invito a rispettare la dignità delle persone e questo non puoi contestarmelo perchè E’ UN DATO DI FATTO ne avete detto di tutti i colori, mancava soltanto qualche parolaccia.

      Sulla serietà……Io vivo anche di musica, la musica è una cosa seria, le nostre opinioni sulla musica sono cose serie. Non trovo serio il modo, ripeto, selvaggio con cui sono state portate avanti le discussioni. Come se per discutere in modo serio e far capire ad una persona, che sia lettrice o autrice, di aver ragione si debba per forza offendere. Questo lo trovo di uno squallore unico.
      Come trovo oltremodo squallido avermi consigliato di andare a commentare altrove se non reputavo serie queste discussioni perchè allora io potrei risponderti che se non ti va a genio l’articolo puoi anche non leggerlo (nessuno ti impone di farlo) e andare a trovare notizie più serie su altri blog o siti; ma io questo non l’ho detto. E tu non puoi impormi di non intervenire in questa o in un’altra discussione, questo sia chiaro. Poi se tu trovi non serio il mio invito a moderare i toni e non un mio tentativo di imporre il silenzio (ognuno ha il sacrosanto diritto di esprimere la propria opinione ma anche il dovere di esprimerla adeguatamente) sono problemi tuoi e non miei. E trovo scortese anche la tua ultima frase “NON BISOGNA REPLICARE PER FORZA SE NON SI HA NIENTE DI VALIDO DA DIRE”…No cara, anche se un’opinione non ha una sua forte validità va espressa comunque e tu hai l’obbligo di ascoltarla. Puoi soltanto limitarti a non condividerla. Al contrario di quanto hai affermato tu, aspetto serenamente una tua replica.

      Termino il mio intervento con i miei complimenti a Marco per i suoi successi.

  30. SONIA says:

    Ebbastaaaaaaa con il vittimismooooooooo
    Per certa gente non si puo neanche nominare MarcoCarta perché questo vuol dire perseguitarlo, avercela con lui, metterlo in mezzo…….bastaaaaaaaaaaaaa
    Si parla di Marco come di chiunque altro mamma mia piantatela di fare le mammine premurose che chi si permette anche solo di nominare il bimbo è kattivo invidioso livoroso ma lasciatelo crescere sto ragazzo e lasciate che la gente lo ami ma anche lo critichi e nn state sempre li col fucile puntato contro chi si azzarda a nominarlo siete patetiche

  31. Klarice says:

    Sono una blogger, collaboro per un blog di musica e volevo segnalare che nei comunicati stampa che arrivano per fare articoli sulle uscite discografiche, non viene mai segnalata la parola Cover per il brano “Quello che dai” di Carta-Morrison-Zagrobelny, per cui io mi trovo d’accordo con l’autrice dell’articolo quando scrive di “furbata” così come concordo con le parole di Sonia: l’eccessivo amore nei confronti di Marco Carta, non gli permette di fare quel salto di qualità che merita invece la sua dote canora. Per voi va bene tutto, qualsiasi schifezza musicale venga assegnata a lui. Siete voi che non lo fate crescere, dovete pretendere di più perchè il vostro comportamento ha gettato Marco Carta nel pericoloso meccanismo delle case discografiche: l’importante è vendere e non la qualità. Ora mi aspetto 10mila commenti di “cartine” (così vi siete simpaticamente definite, quindi non prendetelo necessariamente come un dispregiativo) inviperite!

  32. sabry89 says:

    mamma mia nn la finite mai di parlare a noi marco ci piace tanto ed è migliorato tantissimo e nn dite il contrario…poi si vedrà come andrà quando uscirò il cd il 25 maggio…e x me spakkera xkè è brtavissimo poi ognuno di noi ha gusti musicali diversi x me MARCO CARTA è il più bravo cantante italiano x tutto 1 x l’emozione ke mi dà 2 xkè è bravissimo nn ho mai provato tutto questo x nessun altro cantante..e tutto questo qualcosa vuol dire…MARCO SEI IL MIO MITOOOOO

  33. six says:

    Vedo che non conoscete il polacco. Il testo della song polacca non ha niente a che vedere con il testo di “QUELLO CHE DAI” che E’ quindi un INEDITO. Morrison autore e compositore della canzone ha concesso a Marco Carta l’esclusiva in Italia di cantare questa versione, perchè ha apprezzato le sue qualità e il suo lavoro, che ritengo anch’io ottimo. Bravo Marco, grande talento, in bocca al lupo. Ai blogger dico… un pò più di accortezza non guasterebbe.

    • KurDt says:

      @Six

      Io non conosco il polacco ma vedo che tu hai difficoltà a comprendere il significato delle parole. Prima di parlare ti sei informato su cosa sia una cover? Mi pare di no visto che una cover è un reinterpretazione di un brano musicale di un artista che ha già cantato precedentemente il brano in questione o chi per lui, anche se il nuovo testo è completamente diverso da quello originale. Per cui “Quello che dai” è una COVER, l’inedito è un’altra cosa.
      Non centra niente il grande lavoro di Marco, la sua bravura e il suo talento. Non si contesta la persona di Marco ma tutti possono fare i furbi con questo non dico che Marco lo ha fatto. Mi scuso se mi permetto ma anche il grande Michael Jackson ha fatto il furbo. Mi sembra di capire che Marco Carta si giustifica e si difende a priori senza accertarsi di ipotetici fatti solo perchè è un talento, ha una voce bellissima e lavora sodo, ma anche Michael Jackson era e faceva tutto questo.
      Anche per te un pò di accortezza in più prima di sputare sentenze non guasterebbe.

  34. SONIA says:

    Ma per favore……mi riferisco a SIX.
    Io non so quanti anni tu abbia, se nei hai 13 o 14 ti capisco, altrimenti no.
    Ma come puoi sostenere che – visto che le parole in polacco sono diverse da quelle in italiano – non è una cover?
    Quindi secondo te quando Elvis Presley cantava “It’s now or never”, VERSIONE INGLESE di O’SOLE MIO…..cantava un inedito?
    Ragazze ma non capite che ostinarsi a sostenere che qualunque cosa faccia Marco (che poi lui c’entra ben poco…), andare su tutte le furie alla minima osservazione, denigrare costantemnte gli altri cantanti giovani….tutto ciò a Marco Carta fa solo del male????
    Ma quando imparerete a crescere? Marco (forse) lo sta facendo, ora dovreste crescere anche voi.

  35. six says:

    KurDt- conosco il significato delle parole, sia in polacco che in italiano. Non ritengo che questo brano cantato da Carta sia una cover, termine usato a volte impropriamente, come in questo caso. Infatti io ho parlato di versione. “Quello che dai” è una rivisitazione che non ha niente a che vedere dalla versione polacca. Parlerei quindi di un remake o adattamento, fatto oltretutto dallo stesso Morrison, quindi non è possibile neanche parlare di plagio. Tengo a precisare che io seguo Morrison e ho apprezzato molto il lavoro fatto qui in Italia da Carta, che lo reputo un talento e sono felice di questa collaborazione. Con questo rispondo anche a Sonia alla quale posso inoltre dirle che sono curioso di sentire l’album di Carta, perchè credo che sia uno dei pochi che riesce ad interpretare molto bene i brani di James e potrei anche diventare un suo fan. Per ora ho apprezzato molto questa versione. Sulla questione di andare “su tutte le furie” vedo che appartiene più a lei che a me, io sono calmissimo ho solo detto la mia opinione; sul “crescere” mah! veda lei, la lascio nel dubbio.

    • KurDt says:

      @ Six

      Putroppo abbiamo modi di vedere differenti. Giusto per farmi un’idea, come consideri il brano “Ad ogni costo” di Vasco Rossi? Inedito o cover?
      Il termine cover ha un significato ben preciso, come il termine inedito ha un suo significato altrettanto preciso. L’utilizzo improprio dei due termini non esiste, si può discutere se una canzone sia plagio o no ma non possiamo confonderci quando ci troviamo davanti ad una cover o a un inedito. La rivisitazione o la reinterpretazione di un brano già pubblicato deve essere considerato come cover che non è affatto un reato, anzi tutti i più grandi artisti di questo mondo si sono cimentati in cover di altri grandi artisti e non. Se fossi un fan accanito di Marco Carta non ci troverei niente di male a dire che “Quello che dai” sia una cover. In conclusione voglio dire che non c’è niente di sbagliato nella canzone di Marco Carta ma bisogna chiamare le cose con il proprio nome.

  36. Sum says:

    Rimane comunque il fatto che parlare di “plagio” sia stata una gaffe clamorosa…credeva di aver fatto lo scoop dell’anno e invece…ora tutti voi, paladini della giustizia difendete cosa? chi? cover o non cover il discorso non verteva su questo…rileggete il titolo please!

  37. six says:

    DurDT Infatti, abbiamo due modi di vedere diversi. Per quanto riguarda Vasco Rossi, la song la conosco perfettamente e ha fatto altri lavori simili oltre quella. Sulla bellissima musica di Creep ha scritto un suo testo. Si parlò infatti di reinterpretazione, di libera interpretazione, di brano inedito e di coraggio da parte di Vasco, visto che la musica non era la sua ma della mitica band, la quale accordò il consenso alla pubblicazione. Sono situazioni simili ma non uguali perchè per “Quello che dai” la paternità di musica e testo è solo del suo autore Morrison ecco perchè si rafforza il termine adattamento. Concordo però che cantare una cover non è reato anzi può essere anche un modo per onorare la buona musica, che non ha tempo.

    • KurDt says:

      @ Six

      Mi spiace dissentire nuovamente ma “Ad ogni costo” di Vasco Rossi è una cover di “Creep” dei Radiohead. Testo diverso, reinterpretazione del brano ma resta pur sempre una cover (io preferisco di gran lunga la versione originale). Io ricordo di critiche verso Vasco Rossi per aver, consentimi il termine, “storpiato” un capolavoro dei Radiohead con un testo molto superficiale.
      Dunque tornando a Marco Carta ci troviamo di fronte ad una cover o un rifacimento della canzone, ognuno può chiamarlo come vuole, ma sicuramente non si tratta di inedito. La cover non è soltanto stesso testo e voce del cantante diversa.

  38. Volies says:

    La cosa più divertente è leggere i commenti stupidi dei fan di Marco Carta ahuahauhahauhauh
    io credo che se l’autore dell’articolo cerca un momento di gloria con un articolo su Marco Carta stiamo davvero alla frutta, e inoltre penso che il suo intento non fosse fare uno scoop….Ma che ve lo dico a fare, non ci arrivate!Che poi facendo un giro sui vari blog lasciate lo stesso commento dappertutto “UN PRESTAMPATO” ahuhuahuahuahuh

  39. Pierluigi says:

    Muahahahah è che ormai questi cantanti usciti dai talent show sanno solo cantare non sanno creare quasi tutte le canzoni sono dei plagi o meglio siccome non sono loro a crearle ma autori sfigati che hanno finito la benzina creativa cantano cose riciclate… Un cantante non è solo chi ha una buona voce ma chi sa anche creare da zero altrimenti facesse un altro mestiere.

  40. Teuz83 says:

    Qui l’errore l’ha fatto Morrison. Ha spacciato per inedito un brano che aveva scritto per un’altra persona senza farlo sapere a Warner Italia e ovviamente a Marco Carta. Marco canta una cover del brano di Łukasz Zagrobelny – Mówisz i masz. Per cover si intende una re-interpretazione di un brano (melodia identica e arrangiamento identico) pur modificando il testo e la lingua di esecuzione. Prendete “a che ora è la fine del mondo” di Ligabue (cover dei Rem) o “ad ogni costo” di Vasco che, a detta del cantante è uan cover dei radiohead.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi