News evidenza

Pubblicato il luglio 22nd, 2013 | da Carmen Pierri

0

Massimo Di Cataldo sporge denuncia, parla la sua ex

I personaggi famosi del mondo della musica e dello spettacolo vivono il quotidiano che ognuno di noi affronta tutti i giorni. E come tutti sono chiamati a fare i conti con le vicende che la vita è capace di riservare, positive o negative che siano.

A far riflettere è quando lo scenario di queste vicende è tutt’altro che ordinario, anzi, è abbastanza drammatico. Massimo Di Cataldo è al centro di una grande bufera scoppiata venerdì sera, in seguito ad alcune dichiarazioni shock della compagna. Anna Laura Millacci, ex del cantante, ha utilizzato come strumento di denuncia il popolare social network Facebook, per mostrare a tutti i suoi seguaci ciò di cui sarebbe stato capace il compagno, mostrando i segni della violenza. Anni di abusi che avrebbero addirittura portato all’aborto: sono queste le immagini che raccontano quanto abbia dovuto subire la compagna di Di Cataldo. Dichiarazioni quelle della Millacci che hanno colto di sorpresa Massimo Di Cataldo, impegnato in occasione di una cerimonia di premiazione che lo ha visto protagonista. Salito tra le lacrime sul palco per esibirsi, il cantante non ha avuto molto tempo per esprimere la sua opinione a riguardo, ma con lo scorrere delle ore ha avuto l’occasione di potersi difendere e di poter chiarire le idee di tutti noi.

Anna Laura Millacci e Massimo Di Cataldo © Facebook

Anna Laura Millacci e Massimo Di Cataldo © Facebook

Anna Laura Millacci ha scelto Facebook come strumento di denuncia, ha pubblicato le sue foto shock raccontando delle violenze subite durante i 13 anni di relazione con il famoso cantante. Nel frattempo la famosa visual artist ha tirato in ballo anche il nome della ex moglie di Massimo Di Cataldo, sostenendo che anche lei abbia dovuto subire violenze domestiche. Una storia che ha tanti punti da chiarire, soprattutto se l’unico punto di vista esposto è quello della parte lesa, ma come avrà reagito Massimo Di Cataldo e come avrà retto la vicenda la sua ex moglie? Il cantante ha assolutamente negato tutto confermando una montatura e un’accusa infondata da parte di Anna Laura Millacci. Massimo si dice sconvolto soprattutto per come sia stata gestita la cosa, e per come abbia potuto rovinare la loro storia d’amore. Sono tante le voci che girano e che si amplificano, c’è addirittura chi dice che lei abbia montato tutto per pubblicità, c’è chi sostiene che questa sia una grande manovra promozionale per il nuovo lavoro di Di Cataldo, ma in fondo, qualsiasi motivo non fa altro che rendere la vicenda davvero drammatica e triste.

Riguardo tutto ciò l’ex moglie di Di Cataldo, tirata in ballo, preferisce non parlare e preferisce non esprimersi, sostiene solo di aver capito sin dall’inizio quanto Anna Laura fosse instabile emotivamente. La donna, che attualmente vive in Spagna, dice di essere stata vittima delle persecuzioni di Anna Laura anche durante la fine della sua storia con l’ex marito, ma in merito all’accusa di aver subito violenze anche lei da parte di Massimo preferisce non dire nulla. Nel frattempo il cantante ha deciso di prendere seri provvedimenti denunciando Anna Laura Millacci per diffamazione. Nel frattempo si stanno verificando tutte le dichiarazioni ma soprattutto la veridicità delle foto e dell’accusa, che hanno fatto scaturire tutta una serie di commenti dal web. Non fa onore alla cronaca dover ogni giorno riportare storie di donne che subiscono violenze tra le mura domestiche, e questa vicenda ha dell’incredibile, ma cela dei lati oscuri che preferiamo assolutamente non scoprire sia nel caso questa storia avesse montature, sia nel caso fosse vera. Il cantante nel frattempo sente il bisogno di tutelarsi sia come uomo che come artista, e ha deciso di denunciare Anna Laura Millacci, rilasciando un messaggio sul social network proprio nel modo in cui è stato accusato. Difficile esprimersi a riguardo quando le due parti vengono fuori separatamente, contraddicendosi e sostenendo l’uno il contrario dell’altro. Un’alterazione della realtà? Una violenza nascosta o solo il volersi vendicare di una storia finita? Sono tante le ipotesi da poter fare, ma una sola certezza è quella che ci rimane, ovvero che questa storia ha dell’incredibile e che ormai sono stati varcati tutti i confini del rispetto e della decenza umana.

 

Anna Laura Millacci compagna di Massimo Di Cataldo

Anna Laura Millacci compagna di Massimo Di Cataldo

Ho letto i giornali stamattina e sono scioccato per come questa assurda notizia sia stata pilotata contro di me, con tanta leggerezza. Alcune persone già mi condannano pur senza un contraddittorio, altre mi stanno sostenendo e le ringrazio con tutto il cuore, non vi state sbagliando! Chi mi conosce veramente, e sa come stanno davvero i fatti mi sta dimostrando grande affetto. E assurdo. Io non ho fatto nulla di ciò per cui vengo accusato, credetemi. Ho amato questa donna per tanti anni, al punto anche di annullarmi per lei, e oggi non la riconosco più, visto che, con tanta sconsideratezza, ha messo in scena questa farsa. Un’esperta in comunicazione come lei come non poteva prevedere tutto questo? La nostra storia era arrivata a un punto limite, nonostante il bene che le volessi, ed era ormai insostenibile per me (per questioni di cui preferisco non parlare in questo momento e in questa sede per l’affetto che ho nei suoi confronti). Mi trovo nella posizione di non volermi difendere usando gli stessi mezzi che lei ha usato per umiliarmi pubblicamente poiché credo ancora nell’amore e nella giustizia, e lealmente vorrei difendere (lo devo a mia/nostra figlia) la dignità di una persona che per la sua ambizione e per le sue aspirazioni egoistiche ha inscenato tutto questo. Sono io ad essere stato colpito duramente e i segni che porto non si possono certo evidenziare ad arte in una fotografia. Invito tutti voi a riflettere su quanto sta accadendo, perchè una storia come questa dovrebbe far considerare quanto meno l’utilizzo spregiudicato dei “social network”. Sto già prendendo provvedimenti legali per la grave accusa che ho subito. Ora il mio lavoro, seppur compromesso da questa imbarazzante vicenda, viene dopo, prima c’è la mia dignità di uomo. La verità verrà a galla. Io non temo poichè non ho niente da nascondere.

Tags: ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi