News no image

Pubblicato il settembre 9th, 2009 | da Elide Messineo

0

MEI 2009: ecco i vincitori

In base al PIMI (Premio Italiano Musica Indipendente) organizzato dal MEI, i vincitori del 2009 sono:

Miglior album: “L’amore non è bello“, il secondo album del cantautore di Giuseppe Peveri, in arte Dente, che ha esordito come solista nel 2006, con l’album “Anice in bocca”.

Miglior gruppo: Zu. La band, formatasi nel 1997 a Roma, oltre avantare la collaborazione con artisti del calibro di Mike Patton, è uno dei gruppi indie italiani più importanti, anche nel panorama internazionale.

Miglior solista: Beatrice Antolini, autrice e polistrumentista bolognese, prodotta dal 2008 dalla Urtovox, ha esordito nel 2007 con “Big Saloon“.

Miglior Tour: Calibro 35. Il gruppo nasce nel 2007 e propone un’originale rivisitazione del repertorio delle colonne sonore dei polizieschi italiani degli anni ’50 e ’60, tenendo concerti sia in Italia che nel resto d’Europa.

Miglior autoproduzione: “L’età della ragione” di Giancarlo Frigeri. Già leader dei Joe Leaman, Frigeri decide di autoprodursi, non avendo trovato nessuna etichetta discografica disponibile a produrre il suo ultimo lavoro.

Senza farsi mancare nulla, il PIMI ha deciso di aggiungere anche i premi speciali:

Miglior etichetta: Trovarobato, casa discografica bolognese fondata nel 2002. Nata inizialmente per la gestione delle attività del gruppo Mariposa, la Trovarobato attualmente si occupa di molti altri artisti della scena indie italiana, con particolare attenzione alle produzioni radiofoniche.

Miglior produttore discografico: Manuel Agnelli. Il leader degli Afterhours viene premiato per la produzione de “Il paese è reale“, album che raccoglie i lavori di diversi artisti indipendenti del
panorama italiano, promosso con il singolo omonimo al Festival di Sanremo.

Miglior produttore artistico: Enrico Gabrielli. Polistrumentista, arrangiatore e produttore italiano, Gabrielli vanta collaborazioni con gruppi come gli Afterhours, Mariposa, Calibro 35 e artisti quali Vinicio Capossela, Niccolò Fabi, Dente, Morgan, Marco Parente.

I premi saranno consegnati il 27 novembre presso il Teatro Masini di Faenza, in apertura della tredicesima
edizione del MEI, che proseguirà il 28 e il 29 novembre. Per la serata del 28 novembre è prevista la notte bianca indipendente italiana con “Un palco per l’Abruzzo“. In tale occasione verranno assegnati altri premi speciali ai Mariposa, gruppo d’apertura della serata, per festeggiare i dieci anni di carriera. Stesso premio per Moltheni, che
celebrerà i due lustri con l’uscita del nuovo album, “Ingrediente Novus” prevista per il 27 novembre. Altro premio alla carriera va ai Dorian Gray, gruppo indipendente di Cagliari, al lavoro già dagli anni ’80, che sta per uscire con un nuovo cd, “Forse il sole ci odia“.

Tags: , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi