News no image

Pubblicato il luglio 1st, 2009 | da Giuseppe Guerrasio

0

Michael Jackson: “Visionary – The Video Singles”, “King of Pop”, gli ultimi problemi, il “THIS IS IT tour” e l’album inedito

Nonostante il fatto che non uscisse un nuovo album di inediti dal 2001, anno del rilascio di “Invincible”, nel febbraio del 2006 Michael Jackson pubblicò “Visionary – The Video Singles“, un album che conteneva 20 tra i singoli più conosciuti del Re del Pop. L’album ebbe comunque notevole successo e Michael Jackson infranse l’ennesimo record, questa volta quello per il Maggior numero di singoli nella top del Regno Unito entrando nel Guinness dei Primati con 19 singoli nella Top 40.

Negli anni a venire ci furono nuovi problemi per Jacko, prima il riconoscimento dei diritti genitoriali di Debbie Rowe, poi nel 2006 l’ordine di chiusura del Neverland Ranch e le cause con i dipendenti dello stesso luogo, infine la causa con l’ex collaboratore Marc Schaffel.

Sempre nel 2006 Michael Jackson vinse un Legend Award agli MTV Awards di Tokyo, inoltre si esibì a Londra ai World Music Awards eseguendo una parte di “We Are The World” dove ricevette Diamond Award, ricevette inoltre il premio per essere entrato nel Guinness dei primati grazie alla vendita di oltre 104 milioni di copie dell’album “Thriller”.

Inoltre a Jacko furono in seguito consegnati i premi per il Guinness dei Prima per altri sette record mondiali:

  • Intrattenitore di maggior successo di tutti i tempi, per aver guadagnato 125 milioni di dollari solo nel 1989, esclusivamente dalla vendita di singoli ed album;
  • Primo intrattenitore ad aver venduto ufficialmente più di 100 milioni di album al di fuori degli USA;
  • Album più venduto di tutti i tempi (Thriller, del 1982), che ha venduto oltre 104 milioni di copie;
  • Primo artista al mondo ad entrare direttamente al primo posto delle classifiche singoli americane (You Are Not Alone);
  • Artista più giovane arrivato al top delle classifiche americane (aveva 11 anni);
  • Video musicale con il più grande successo di tutti i tempi (“Thriller”);
  • Record di permanenza in vetta alle classifiche americane per un album non soundtrack (37 settimane);

Nel 2008 ucirono due album, prima la riedizione di “Thriller”, In occasione del 25° anniversario dell’uscita dell’album, in un cofanetto speciale corredato da materiale inedito uscito in tre versioni speciali composte da un CD e un DVD, oltre alle tracce originali nel CD sono contenute un brano inedito intitolato “For All Time” e  cinque remixes: The Girl is Mine 2008 con Will.i.am, P.Y.T. (Pretty Young Thing) 2008 con Will.i.am, Wanna be Startin’ Something 2008 con Akon, Beat It 2008 con Fergie dei Black Eyed Peas, Billie Jean 2008 Kanye West mix. Nel DVD sono contenuti i video di Billie Jean, Beat It, Thriller e l’esibizione di Michael al Motown 25: Yesterday, Today and Forever.
In seguito, il giorno del 50° compleanno di Michael Jackson, fu pubblicata una nuova raccolta dal titolo “King of Pop“, un album in cui i fan decisero le tracce da inserire nella tracklist.

Michael Jackson stava lavorando in studio al nuovo album. Il progetto è stato registrato in Irlanda e Las Vegas, dove Jackson ha lavorato con Chris Brown, Will.i.am dei Black Eyed Peas, Rodney Jerkins, Teddy Riley e molti altri. Will.i.am ha descritto il prossimo album come un Off the Wall per la generazione di oggi: nel progetto ci sono tracce che egli descrive come “canzoni pop perfette”. L’album doveva essere rilasciato alla fine del 2007, tuttavia il 17 settembre 2007 Will.i.am ha confermato in un’intervista al sito web INTERIA.PL che era stato posticipato tutto al 2008 e che non si tratterà dell’album ritorno di Jackson, perché “Michael non è mai finito” e “perché la sua musica è suonata in tutto il mondo, in ogni club”. Il 22 settembre 2007 Jackson è stato al Clinton Recording Studio di New York per lavorare a nuove tracce con Will.i.am.

Dal 2007 circolavano voci di un possibile nuovo album, al quale avrebbero dovuto collaborare Chris Brown, Will.i.am dei Black Eyed Peas, Rodney Jerkins e Teddy Riley, mentre nel 20008 iniziò a circolare su internet il brano “Hold My Hand” che doveva essere inserito nell’ultimo album di Akon “Freedom”, ma non entrò mai a farvi parte restando così inedita.

Il 5 marzo 2009 l’ultimo passaggio della sua carriera, Michael Jackson ha tenuto una conferenza stampa all’arena O2 di Londra in cui annuncia di voler realizzare dieci concerti nell’arena O2 nel Luglio 2009, arrivano moltissime richieste e gli organizzatori portano a 50 le date, dividendole in due trance. Jacko in questi giorni stava provando lo spettacolo “THIS IS IT tour“, che purtroppo nessuno mai vedrà.

Il resto della storia la sapete, il 25 giugno 2009 Michael Jackson, King of Pop, Jacko, il Re del Pop, IL MoonWalker, è morto.

Il suo nome resterà tra quelle delle stelle più grandi e brillerà per sempre.

Tags: , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Informatico da sempre, blogger per passione, polemico per professione. Calabrese mezzosangue (per l'alta metà Campano), giro il mondo quando posso. Quando sono fermo ascolto musica. Amo i Pearl Jam, i Nine Inch Nails e gli Smashing Pumpkins. Il resto probabilmente mi piace molto. Ma niente neomelodico e pop scadente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi