News 49th Annual New York Film Festival Premiere Of "Melancholia" - After Party

Pubblicato il ottobre 28th, 2011 | da Greta C

0

Michael Stipe, nessun disco solista all’orizzonte

Il bassista Mike Mills degli, ormai sciolti, REM ha rivelato che per Michael Stipe, all’orizzonte, non vi è alcun progetto da solista. La band aveva annunciato solo qualche settimana fa lo scioglimento ufficiale dopo più di trent’anni di carriera ma, solo ieri era stato rilasciato l’ultimo regalo della formazione al pubblico, come abbiamo documentato prontamente, che consisteva in una particolare versione di “We all go back to where we belong” con la gentile partecipazione di Kristen Dunst e John Giorno.

49th Annual New York Film Festival Premiere Of "Melancholia" - After Party

Michael Stipe |© Mike Coppola/Getty Images

Ritorniamo però a parlare di Michael Stipe e della sua prossima, futura, carriera; a detta delle ultime voci rilasciate in confidenza, sembrerebbe che al leader storico dei REM si prospetti un’esplorazione nel mondo della fotografia e nel modo dell’arte. Da sempre amante della cultura e delle varie correnti artistiche, Stipe avrebbe infatti confidato di non aver intenzione di proseguire nella carriera musicale. Successivamente, Mike Mills ha parlato con alcuni magazine dove spiegato che la musica, adesso, non è assolutamente l’unica passione di Michael Stipe ma anche l’arte, in particolar modo la scultura e la fotografia. A quanto pare, dunque, il progetto solista è naufragato ancor prima di essere stato fondato. Ecco, le parole ufficiali rilasciate dello stesso Mills a riguardo: “I don’t think that’s [music] is where his passion lies. I think he wants to be in the visual arts. I imagine Michael will do a lot of sculpture and photography. I think those are his big interests now.” Fra qualche giorno, inoltre, verrà rilasciato il Greatest Hits definitivo della formazione, in modo da regalare ai fan un prodotto il più conclusivo possibile dell’intera carriera. I REM hanno finito di produrre “Part Lies, Part Heart, Part Truth, Part Garbage: 1982 – 2011”, proprio poco prima di dichiarare al mondo che, dopo trentuno anni di carriera era giunto per loro il momento di dividersi e sciogliersi in quanto band. La collezione includerà, inoltre, tre tracce che sono state registrate dopo l’ultimo, ufficiale, album della formazione; una di queste è proprio la tanto acclamata “We All Go Back To Where We Belong”.

Tags: , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi