News Bruce Springsteen

Pubblicato il giugno 2nd, 2012 | da Greta C

0

Milano deroga ai limiti di decibel per i live di Madonna e Springsteen

Il Comune di Milano si è visto costretto ad approvare la deroga verso l’aumento dei decibel per due dei concerti più attesi a Milano ossia Madonna e Springsteen. Quest’ultimo si esibirà a San Siro il 7 giugno 2012 mentre la Regina del Pop farà la sua entrata nell’amato stadio milanese esattamente una settimana dopo, il 14 giugno 2012. Nei giorni scorsi, nonché mesi e anni passati, abbiamo costantemente monitorato la questione dei decibel: il Comune di Milano aveva posto il vincolo a 80 dB(A) in seguito alle continue lamentele degli abitanti della zona. La questione è stata riproposta anche per la notizia fresca di ieri dello spostamento in massa di tutti i concerti inizialmente previsti all’Arena Civica e poi, predisposti ora all’Ippodromo di San Siro; una zona che si presta moltissimo a live internazionali ma che ha il problema di un eccessivo “rumore” secondo gli abitanti delle zone limitrofe.

La delibera, inoltre, sottolinea che tutto il deflusso del pubblico deve avvenire entro un orario massimo stabilito per le 00.30. La Giunta, infine, sempre per questi due concerti ha approvato l’integrazione del biglietto del trasporto pubblico con il ticket del concerto, con i relativi costi dunque a carico degli organizzatori. Inoltre, per i due concerti è previsto anche un potenziamento dei trasporti milanesi a cura dell’ATM che prolungherà sia l’orario consueto di circolazione, sia i tratti percorsi dai mezzi, mettendone a disposizione una quantità maggiore proprio in quelle due serate. Questo si è reso necessario anche in previsione di un deflusso rapito: l’obiettivo è quello di ridurre il trasporto privato al minimo, proprio per fare in modo che il post-concerto si svolga nei migliori dei modi e per le 00.30 lo Stato di San Siro si troverà deserto, con tutta la gente già orientata verso casa. Inoltre, sempre il Comune di Milano fa sapere che sarà potenziato il servizio della Polizia Locale proprio in previsione della massa di pubblico che ci sarà, evitando dunque possibili incidenti ma anche possibili situazioni di abusivismo commerciale.

Madonna

Madonna | © JACK GUEZ/AFP/GettyImages

I decibel sono stati spostati da l’80,0 dB(A) consueto ad 82,0 dB(A), notizia che farà sicuramente piacere al numeroso pubblico che affollerà lo Stadio di San Siro in quelle due serate e anche a Claudio Trotta, uno dei più famosi promoter e organizzatori di eventi, il quale nel 2008 era stato condannato ad un mese per aver lasciato suonare Bruce Springsteen 22 minuti in più rispetto l’orario consentito. Nel 2010 il manager era stato fortunatamente assolto e la situazione si è lentamente spenta, andando così nel dimenticatoio del ricordo della gente. Ecco che, sempre nello stesso 2008, era stato accusato anche Vittorio Quattrone, altro nome molto noto dell’ambiente, che aveva permesso uno sforamento nei tempi dei concerti d Lenny Kravitz e Subsonica organizzati, questa volta, all’Arena Civica.

Bruce Springsteen

Bruce Springsteen | © LLUIS GENE/AFP/GettyImages

Nel 2010, Claudio Trotta aveva dichiarato che, se il limite non fosse stato alzato e portato almeno a 90 decibel non avrebbe più avuto la possibilità di portare Big famosi nel nostro paese. Per ora, il limite dei 90 dB(A) resta ancora una utopia ma, almeno ci stiamo avvicinando ad abbattere queste “barriere” che non fanno bene allo spettacolo. Non ci resta dunque che augurare a tutti una esperienza favolosa in quel dello Stadio di San Siro, ricordandovi che, ovviamente, non mancheranno i nostri puntuali reportage su due dei concerti più attesi dell’anno.

 

Tags: , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi