News Inquintetto1

Pubblicato il luglio 28th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Nicola Piovani, “Concerto in Quintetto” al Festival delle Cave di Riano

Uscito lo scorso 10 Maggio “In Quintetto“, di Nicola Piovani, particolare lavoro in cui il compositore ha rivisitato e arrangiato le  colonne sonore composte  nel corso degli anni, per il cinema, il teatro, i cantanti, la televisione, verrà proposto in un live in programma lunedì primo Agosto al Festival delle Cave di Riano (Roma).

Il Maestro e i suoi musicisti riproporrano brani quali  “La stanza del figlio“, “La vita è bella“, “La voce della luna“, arrangiati da Piovani e reinterpretati da cinque solisti: Nicola Piovani al pianoforte, Andrea Avena, al contrabbasso, Marina Cesari al sax e clarinetto, Pasquale Filastò, cello e chitarra, Cristian Marini, alla batteria e fisarmonica.

Il “Concerto in quintetto“, punta sul suono dei singoli stumenti per una  riflessione più intima e flessibile, cheavvalendosi di un organico agile, permette all’invenzione solistica di svelare le parti più nascoste di  partiture originariamente affidate ad un  repertorio collettivo.

Organico sul quale il Maestro Nicola Piovani dice: “L’organico del nostro quintetto mescola suoni di strumenti classici e di strumenti moderni e anche popolari: il violoncello, la batteria, la chitarra elettrica, la fisarmonica oltre al pianoforte e permette di avventurarsi in una indefinibilità linguistica, in un classico meticcio, che mi ha sempre affascinato. Navigare attraverso gli stilemi mi attrae, e finché ci sarà un pubblico disposto ad ascoltare queste musiche difficili da catalogare – si chiamino contaminate, trasversali, bastarde o come si vuole – finché insomma me le faranno suonare, io lo farò con grande gioia e impegno”.

Prodotto dall’etichetta “La Voce della Luna”, fondata dallo stesso Piovani,  “In Quintetto” si può acquistare in tutti i negozi di dischi e negli store digitali.

 

Tags: ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi