News

Pubblicato il maggio 10th, 2013 | da Carmen Pierri

0

Noel e i Blur hanno ucciso il britpop, parola di Liam Gallagher

Facendo qualche passo indietro e andando a ripescare i duetti più famosi della storia del rock sicuramente un’esibizione storica passata agli annali potrebbe essere quella tra Noel Gallagher e i Blur. Pace fatta insomma tra gli acerrimi nemici del britpop, ma secondo voi a chi non è andata giù la questione? Ovviamente al fratello rimasto fuori che porta il nome di Liam Gallagher. L’esibizione andata in scena per un nobile scopo, oltre ovviamente la riappacificazione, lo scorso marzo alla Royal Albert Hall, ha suscitato qualcosa di indescrivibile nell’animo di Liam tanto da fargli twittare “non so se sia peggio bere champagne con un criminale di guerra o cantare come hai appena fatto per i BLUE!“. Oltre ovviamente ad accennare una piccola risata dopo aver letto il meme Blur-Blue ci chiediamo davvero se ne vale la pena ascoltare questi scatti di Liam, e se in un futuro potrebbe ledere la collaborazione di un pezzo di Oasis con un pezzo di Blur.

Liam, suvvia le persone crescono, perché non pensi anche tu a ritornare dal tuo adorato fratellino e riprendere in mano le sorti del britpop? Proprio una recentissima dichiarazione del fratello coltello Liam Gallagher ha scatenato non poco stupore nel mondo della musica perché il tipo ha avuto il coraggio di dire che proprio Demon Albarn e Noel Gallagher hanno ucciso il britpop. Ormai è carta conosciuta questo qua, agisce sempre lanciando queste dichiarazioni ad effetto, e noi vi abbiamo reso anche la cosa meno nera di quella che in realtà è perché il tipo ebbe a dire addirittura che siano stati i Blur ad uccidere il britpop, ma vi rendete conto (o magari fai pace con il cervello amico)? Speravamo che il famoso Liam Gallagher avesse sbagliato e che questa volta si riferisse ai Blue, ma dalla successiva argomentazione a riguardo ci pare proprio che abbia spostato l’attenzione dicendo addirittura che Damon Albarn non è di certo un cattivo ragazzo (certo gli avete augurato l’AIDS e una morte prematura), ma che in realtà il male in tutta questa storia è il fratellino Noel, che la prossima settimana addirittura potrebbe duettare con Robbie Williams.

Liam Gallagher© Gareth Cattermole/GettyImages

Liam Gallagher© Gareth Cattermole/GettyImages

Ecco dopo aver calmato le anime dei fan dei Blur probabilmente dopo questa dichiarazione abbastanza allusiva potremmo ritrovarci orde di Williams fan pronte a fare guerra a Liam, ma in fondo perché il britpop è stato ammazzato? A noi pareva d’osservare un fenomeno di ripresa con il ritorno dei Suede che in un certo senso hanno contribuito alle fondamenta del britpop, ma stando alle parole del Beady Eye è tutto morto e sepolto. Alla vigilia della seconda uscita discografica della neo formazione del cattivo dei Gallagher insomma tutto questo ci lascia un po’ di confusione e non abbiamo ben capito se anche Liam ha una buona considerazione di Demon Albarn o è semplicemente confuso a riguardo. Una cosa è certa, Liam ce l’ha a morte con il fratello (dicendo addirittura che è un tipo pieno di popò) e la cosa ovviamente ci dispiace, ma in fondo se Noel è stato criticato per aver duettato con i Blur noi non potremmo fare lo stesso solo perché Liam ha detto che Albarn in fondo è un bravo ragazzo? Insomma, in mezzo a tutto questo polverone a noi pare che il britpop sia in forte ripresa e che oltre al ritorno dei Suede a breve omaggeremo anche il ritorno dei Blur, che a dirla tutta in questi giorni hanno annunciato un paio di chicche davvero imperdibili…

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi