News

Pubblicato il giugno 13th, 2016 | da Stefano Pellone

0

Nuovi generi musicali: il Nintendocore

Con questo articolo proseguiamo il nostro piccolo viaggio nel quale andremo ad esplorare alcuni dei nuovi generi musicali che si sono affacciati sulla ribalta in questi anni e, dopo il vaporwave, il secondo su cui ci soffermeremo è il Nintendocore.

Prima di tutto, diamo una data di nascita al genere: il primo germe di nascita del Nintendocore si può far risalire al 1991 quando il gruppo di indie rock tutto al femminile delle Autoclave pubblicò nel suo album omonimo di esordio una cover della canzone principale del popolare videogioco Paperboy. La variante “hardcore” di questa corrente venne inventata dagli Horse the Band che coniarono il termine e con il loro disco di debutto “Secret Rhythm of the Universe” del 2000 dimostrarono l’esistenza di questo nuovo stile musicale.

Parliamo ora invece dell’origine di questo genere musicale: nonostante l’utilizzo della musica facente parte dei videogiochi nasce già negli anni ’90 grazie al remix in chiave chiptune e bitpop di note sigle, il vero Nintendocore nasce negli anni Novanta e Duemila grazie a gruppi come Mr. Bungle, Horse the Band e tanti altri, che cominciano a remixare le colonne sonore di videogiochi iconici con generi come l’hardcore punk, l’heavy metal, il melodic metalcore e il post-hardcore.

Affrontiamo ora la questione dello stile musicale: il Nintendocore è uno stile musicale le cui numerose influenze spaziano dalle varianti della musica rock più aggressiva, alla chiptune, alla musica per videogiochi. Emerso grazie a stili di musica hardcore punk ed heavy metal, il Nintendocore risente anche l’influenza di molti altri generi come l’electro, il noise rock, il post-rock e lo screamo. Il Nintendocore viene generalmente suonato adoperando strumentazioni tipiche della musica rock (quali chitarra elettrica e batteria) che vengono affiancate a sintetizzatori, suoni prodotti elettronicamente oppure tratti dai videogiochi. I gruppi Nintendocore sono spesso diversi fra loro: possono avere un vocalist o meno, possono scrivere testi legati ai videogiochi oppure no ma per la maggior parte fanno musica prettamente strumentale. Nonostante queste differenze stilistiche, i gruppi Nintendocore utilizzano tutti determinati strumenti per imitare i suoni tratti dai giochi delle console Nintendo.

Chi sono gli artisti iconici del nintendocore? Oltre ad aver già citato come primo esempio di Nintendocore le Autoclavee gli Horse the Band, non possiamo non citare altri artisti ritenuti capisaldi del genere, come gli Advantage e il loro album “The New York Times”, grazie al quale vennero considerati fra i gruppi più importanti di musica mainstream ispirati alle sonorità videoludiche”. Altri gruppo fondamentali sono i  Minibosses, i Depreciation Guild e il loro album di debutto “In her gentle jaws”, definito pietra miliare del genere, e altri gruppi come Math the Band, The Megas, The Octopus Project, An Albatross, Rolo Tomassi, Crystal Castles e gli Hella.

Dopo tutte queste parole, è il momento di lasciare spazio alla musica: eccovi quindi qualche video emblematico di nintendocore. A me non resta che augurarvi buon ascolto e il rivederci al prossimo articolo sui nuovi generi musicali.

Tags:


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi