News remixevidenza

Pubblicato il giugno 26th, 2013 | da Carmen Pierri

0

Nuovo remix di “Get Lucky” firmato dai Daft Punk

Get Lucky ha già reso la nostra vita insopportabile, e per chi pensava di dover sostenere solo il peso di una rotazione radiofonica continua, che si ricreda, perché il brano che ha segnato ancora una volta record da paura sarà destinato a tormentarvi per un’estate intera.

I Daft Punk hanno fatto il botto, e nonostante gli svariati pareri contrari e opinioni discordanti, Random Access Memories ha sbancato qualsiasi pronostico. Il brano di partenza dell’album più atteso di un intero decennio musicale ha sicuramente lasciato dentro di noi un indelebile motivetto quasi insopportabile, ed è stato oggetto di numerose cover, remix, meme e chi più ne ha più ne metta. Dalle capre ai Wilco, dai Daughter alle esilaranti frasi di Obama getluckyzzate il successo è continuamente in salita. Come può un brano in così poco tempo scatenare l’estro creativo di tutto il globo terrestre? Saranno i caschi, sarà l’hype o semplicemente una corrente modaiola? I Daft Punk in quanto ad influenzare generazioni ne sanno una più del diavolo, ma si sa che in fondo è anche questo il segreto di una buona promozione musicale.

 

Daft Punk - Get Lucky REMIX - Artwork

Daft Punk – Get Lucky REMIX – Artwork

Riguardo le impressioni e soprattutto il malcontento che il nuovo album del duo transalpino ha lasciato ovviamente se ne è parlato davvero tanto: c’è chi si aspettava un disco da spaccacervelli come i Daft Punk erano abituati a fare ed è rimasto malissimo, c’è chi accetta a braccia aperte qualsiasi suono proveniente dai loro elettrobeniamini, c’è chi si è appena affacciato alla conoscenza di tale genere ed è rimasto estasiato e c’è chi, in maniera oggettiva, riconosce che in fondo il nuovo album è un altro prodotto musicale davvero eccezionale. Il disco non è sicuramente da buttare, una svolta alla 70’s maniera è evidente, come è evidentissima la bravura dei due androidi diventati umani, che spogliati di manopoline, hanno deciso di abbracciare strumenti insoliti per la loro dimensione musicale, per regalarci qualcosa di “suonato”.

C’è a chi non è andato giù tutto questo, e alla stessa corrente di pensiero appartiene chi, stufato dall’hype di Get Lucky critica la scelta di Pharrell. Arriva la notizia poche ore fa che gli stessi padri della Get Lucky hanno deciso di regalare un remix ai loro fan, un remix nato dalle stesse manine che in realtà hanno dato alla luce Get Lucky. Vocoder all’ennesima potenza? Bassi da spaccare i timpani? Pharrell cancellato totalmente dal brano? Nulla di tutto questo, dieci minuti di ripetizione appena modificata del brano madre, che in realtà ha quasi deluso tutti. Coloro i quali sin dall’inizio hanno inventato loop infiniti di Get Lucky e hanno notato l’insorgenza di calli alle dita costrette a rimandare sempre indietro la riproduzione del brano, potranno dormire sonni tranquilli, perché in realtà il remix di Get Lucky non è altro che una dose più diluita del brano stesso.  Delusi ancora una volta? Il disco è solo una prova di quanto la musica pulsi dentro anche a delle fittizie anime androidiane, e per chi avesse avuto il sentore che probabilmente i Daft Punk avessero avuto solo un attimo di sbandamento vi sbagliate, a quanto pare hanno deciso di fare sul serio, e che vi piaccia o no questo è quanto.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi