Classifiche no image

Pubblicato il luglio 14th, 2010 | da Mara Parlongo

6

Oasis – Beady Eye: alcune news sul nuovo lavoro di Liam Gallagher

A distanza di un anno dallo scioglimento della band di fratelli, Oasis, visto inoltre, l’enorme successo che sta ottenendo la loro raccolta, “Time Flies…..1994-2009“, lanciata sul mercato a giugno, Liam Gallagher ci regala della indiscrezioni sul prossimo album con la nuova band, che ovviamente è rimasta pressocchè invariata, se non fosse per la “grande” assenza di Noel.

Il nuovo disco dei Beady Eye, la nuova band di Liam, trova la sua nascita nelle mani di un grande produttore come Steve Lillywhite, inoltre l’album è già pronto, anche se ancora senza un titolo, sarà composto da circa 10 tracce, e avrà una grande componente pop, non usuale per Liam, ma senza abbandonare il loro amato rock’n’roll dei bei vecchi e amati Oasis.

L’album dovrebbe uscire a fine anno, ma pare, stando a quello che dice Andy Bell, all’uscita di questo ne seguirà a ruota un secondo, infatti invita tutti i fans a non preoccuparsi affermando: “Non preoccupatevi, abbiamo un sacco di pezzi pronti e sono molto buoni“. Tuttavia del tour ancora nessuna notizia.

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



6 Responses to Oasis – Beady Eye: alcune news sul nuovo lavoro di Liam Gallagher

  1. gio says:

    Ok, Liam si è riorganizzato con andy bell e Gem Archer, faranno dei nuovi album e partiranno per dei tour. Ora, quello che tutti noi fans ci stiamo chiedendo (ma in nessun articolo in rete se ne parla) è se in questi futuri live i Beady Eye potranno eseguire i brani firmati da noel gallagher??

    • luca says:

      no, non eseguiranno i brani di noel live…

      • Niczano says:

        Perchè? Nessuna legge lo vieta.

        • Foom says:

          Se i brani sono composti da noel c’è il diritto d’autore dalla sua parte ci vuole la sua autorizzazione e di certo non la darà a liam…

          • gio says:

            Le canzoni sono firmate “Noel Gallagher”,
            però è anche vero che la maggior parte sono
            cantate da Liam, e molte sono state eseguite
            ed incise anche da musicisti quali Bell e
            Archer. Forse Liam in definitiva non potrà
            mai suonare tali canzoni col nuovo gruppo,però penso che proprio tale privazione avverrà dietro un qualche corrispettivo(royalties) spettante a Liam: vedi ad esempio
            com’è avvenuto in sede legale per l’organista
            dei procol harum per l’assolo iniziale in “a
            whiter shade of pale” o anche a Clare Torry
            per la voce in “the great gig in the sky” dei
            pink floyd. Personalmente penso che noel possa rivendicare a sè la paternità delle opere, ma non il diritto esclusivo
            all’utilizzazione economica di queste,e
            dunque negarne l’uso (dal vivo) a chi ha contribuito a portarle al successo (e del resto sappiamo tutti che la voce di liam è stato un elemento fortemente caratterizzante il sound oasis, certamente molto più caratterizzante di un organo hammond come nel
            caso legale dei procol harum, risoltosi tra l’altro con sentenza a favore dell’organista.. 🙂

  2. Max says:

    ma cosa dite? nei concerti tutti sono liberi di suonare qualsiasi cosa…qualsiasi artista, se vuole, può fare un concerto solo di cover…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi