La P-Funking Band nasce a Perugia dalla passione co..." /> P-Funking Band: "1D22". La recensione | MelodicaMente

Recensioni P-Funking Band - 1D22 - Artwork

Pubblicato il novembre 26th, 2012 | da Stefano Pellone

0

P-Funking Band: “1D22”. La recensione

La P-Funking Band nasce a Perugia dalla passione comune di un gruppo di giovani musicisti di estrazione artistica diversa che, 6 anni fa, hanno dato vita ad una marching band che fonde nelle sue performance musica e movimento in una miscela fresca ed esplosiva di funk, disco music, hip hop, soul, rhythm’n’blues e jazz rivisitata in chiave marching, con tanto di coreografie a cui partecipano tutti i funkers.

Lo spettacolo che ogni volta propone la P-Funking Band per le strade di tutta Italia è un repertorio accattivante con un ritmo che trascina e coinvolge grazie a capolavori conosciuti e a chicche rare che danno vita ad una miscela assolutamente viva e originale, grazie anche all’energia e all’ecletticità dei quindici giovani musicisti che compongono il gruppo.

La P-Funking Band, dopo aver riscosso un enorme successo di pubblico nei suoi lunghi “Tour de Funk” in giro per la Penisola e in Spagna e forte della sua attività live, ha dato alle stampe il proprio album di esordio “1D22“, un disco che non è soltanto una fotografia dell’energia del gruppo ma che rappresenta grazie alla sua miscela di brani inediti e pezzi più conosciuti.

Il disco si apre con “World come together“, un pezzo (registrato a Londra) trascinante per la sua ritmica e per la sua energia e che vede la partecipazione di Vanessa Freeman e del rapper inglese Lee N e che troviamo nel disco in tre versioni, nella versione “radio edit”, nella versione originale e nella versione remix, molto più soul e basata sul rapping. La canzone seguente è il pezzo strumentale “Gli animali“, anche esso in due versioni, quella studio e quella remix quasi drum’n’bass. Il terzo brano del disco è “Lallo Lollo“, terzo brano del disco in doppia versione, quella studio e quella remix che ricorda molto il sound in voga al Studio 54 ai tempi d’oro.

Finalmente finisce la lunga (anche troppo) serie delle canzoni “doppie” e cominciano le note singole, che si aprono con il brano “Last goodbye“, brano inedito della band e che vede la partecipazione straordinaria della vocalist Monica Hill. Il pezzo è seguito a ruota da “Schiumology“, altro brano strumentale in chiave funky e jazz.

P-Funking Band - 1D22 - Artwork

P-Funking Band – 1D22 – Artwork

Il disco vede un’altra partecipazione eccellente in Andrea Giuffredi, già prima tromba di Ennio Morricone, che suona nel brano “Green Hornet” rifacendo il “volo del calabrone” di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov. Gli ultimi due brani del disco, “Things & Do” e “Funky Ornella” sono due brani strumentali che mostrano a pieno quali siano le possibili estensioni della band e quale ampia gamma di generi riescano ad abbracciare.

Peccato per la scelta dei P-Funking Band di inserire diversi remix all’interno di “1D22”. Tuttavia l’energia messa dal gruppo ripaga il disco regalando quel  divertimento e quella spensieratezza che da sempre caratterizza questa band. Noi comunque li promuoviamo.

6.0/10
P-Funking Band: "1D22". La recensione, reviewed by Stefano Pellone on 2012-11-26T17:00:06+00:00 rating 6.0 out of 10

Tags: , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi