News Donna Summer | © Ethan Miller/Getty Images

Pubblicato il maggio 18th, 2012 | da Chiara B

0

Le polveri del crollo delle Torri Gemelle hanno ucciso Donna Summer

Appena ieri vi abbiamo dato il triste annuncio della morte di Donna Summer, Regina della Musica Disco, che si è spenta all’età di 63 anni in Florida dopo una lunga battaglia contro un tumore. Da quando la notizia si è diffusa nel mondo sono piovuti ricordi e testimonianze di cordoglio di amici, colleghi, personaggi dello showbusiness internazionale che hanno voluto ricordare una grande artista ed una donna eccezionale. Oggi, però, una sconcertante notizia arriva a turbare il già delicato clima attorno a questa morte improvvisa: a sollevare la questione è la rivista britannica The Sun, secondo il quale a provocare il tumore che ha ucciso la cantante sarebbero state le polveri del crollo delle Torri Gemelle dell’11 Settembre 2001.

Una rivelazione shock, ma che sarebbe supportata da dati ed analisi mediche: il giorno dell’attentato Donna Summer si trovava a New York nel suo appartamento situato a poche decine di metri dal World Trade Center e, subito dopo il crollo delle due torri, è stata investita da una nube di polvere e scorie che si è espansa in tutta Manhattan. Lei la respirò e dopo poco tempo le venne diagnosticato il tumore ai polmoni.

Donna Summer | © Ethan Miller/Getty Images

Sempre il Sun racconta di come Donna Summer avesse avuto un sogno premonitore della tragedia e della conseguenza diretta che avrebbe avuto su di lei, nonché la forte depressione che l’aveva colpita subito dopo quel giorno. Nel 2008 proprio a loro aveva dichiarato:

Non potevo uscire, non volevo parlare con nessuno. Ho dovuto tenere le finestre chiuse e rimanere nella mia camera da letto. Sono andata in chiesa e la luce è tornata nella mia anima. Quella pesantezza non c’era più.

In compenso era insorto il tumore e da lì la battaglia ha avuto inizio, fino alla risoluzione più tragica di ieri mattina. Quello di Donna Summer non sarebbe l’unico caso, purtroppo, di una correlazione tra la nube tossica ed alcune inspiegabili morti, tutt’altro: è stato riscontrato che 1000 delle persone presenti al momento dell’attentato siano morte per tumore dopo essere state investite da quella polvere e di questi 350 avevano sviluppato cancro ai polmoni.

L’11 Settembre rappresenta uno dei momenti più bui degli Stati Uniti, ha lasciato una ferita profonda in un intero Paese e non solo in coloro che lì hanno perso amici e parenti, ma anche in chi la vita l’ha persa in seguito.

Tags: , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi