Mu..." /> Presentato ufficialmente a Reggio Calabria "Musica Contro le Mafie" | MelodicaMente

News musica-contro-le-mafie

Pubblicato il settembre 15th, 2012 | da Giuseppe Guerrasio

0

Presentato ufficialmente a Reggio Calabria “Musica Contro le Mafie”

Si è svolta ieri, 14 Settembre 2012, la Conferenza Stampa Nazionale di Presentazione di “Musica Contro le Mafie“, un progetto che si pone in prima linea nella lotta alle mafie. Nel progetto “Musica contro le mafie” uniscono le loro forze la Mk Records,  il MEI e la Rubettino Editore, in modo tale da realizzare un qualcosa di diverso insieme a diversi esponenti del mondo della musica che in modo trasversale e diversamente dal loro solito vogliono dire no alle mafie.

Presso la Bottega della Legalità di Libera (Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie) di Reggio Calabria abbiamo avuto modo di incontrare i curatori del progetto “Musica contro le mafie”, Gennaro de Rosa e Marco Ambrosi, la rappresentante di Libera, Lucia Lipari, ed il frontman del Parto delle Nuvole Pesanti, Salvatore De Siena.
L’incontro si è aperto con Lucia Lipari che, in sostituzione del responsabile Domenico Nasone, ha portato i saluti da parte di tutto lo staff di Libera, ed ha ha illustrato brevemente le attività che l’associazione antimafia svolge su tutto il territorio italiano, ribadendo la loro collaborazione attiva nel progetto, che tra l’altro vedrà anche la partecipazione in prima persona di Don Luigi Ciotti, e ben evidenziando il fatto che i ricavi portati da “Musica contro le mafie” andranno ad un progetto destinato alla dispersione scolastica in Calabria.
La parola passa a Gennaro de Rosa il quale entra nel dettaglio di “Musica contro le mafie”, racconta un pò di storia di quel progetto ancora non molto conosciuto ma che ormai esiste da tre anni, e nasce oltre dal’idea dello stesso de Rosa e di Marco Ambrosi, anche da Giordano Sangiorgi, patron del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti. Innanzitutto de Rosa ci tiene a ribadire che i ricavi saranno devoluti ad un Progetto contro la Dispersione Scolastica in Calabria, poi passa a quello che è davvero il progetto.

Musica Contro Le Mafie – Conferenza Stampa

“Musica contro le mafie – La musica che si Scrive, Le Parole che si fanno Sentire” sarà un Libro/CD che in maniera insolita propone la presenza di artista più o meno noti al grande pubblico. La scelta della musica in sè è data dal fatto che da ruolo di semplice colonna sonora della lotta alle mafie è forse ora giunto il momento di diventare attivi e passare dal ruolo a cui era stata relegata ad una più importante presenza. Il bello del progetto si intravede quando quello che viene chiesto agli artisti ( tantissimi i nomi da Frankie Hi NRG a Roy Paci, dai Tinturia a Eugenio Finardi, da Cristiano Godano dei Marlene Kuntz ai 24 Grana, solo per citarne alcuni)  non è musica o canzoni, bensì un apporto diverso da quel che sono soliti fare,  il contributo che essi daranno infatti sarà composto da altre forme di espressione e comunicazione, dalla fotografia alla poesia, dalla scrittura alla grafica, il tutto contenuto nel libro. Per quanto riguarda il CD invece, oltre alla presenza dei Modena City Ramblers con “I Cento Passi”, al suo interno saranno contenuti i brani che hanno partecipato al contest “Musica contro le Mafie” nel corso degli anni, concorso che tra l’altro avrà nel corso del prossimo mese le due semifinali, una al Supersound 2012 di Faenza e l’altra a Cosenza, e la finale al MEDIMEX di Bari.

La parola passa infine a Salvatore De Siena, che con Il Parto delle Nuvole Pesanti sarà anch’esso presente sul Libro/CD che parla del fatto che spesso vi è una mancanza di contenuti nella musica italiana e che questa è una di quelle occasioni per cambiare, evitando anche quel pregiudizio che spesso fa non raccontare le cose e non parlare di mafie, tendenza che già si è vista invertire ad esempio negli scorsi anni a Sanremo con la canzone “Pensa” di Fabrizio Moro. Parla poi della musica popolare e del fatto che in Calabria questa sia stata spesso associata alla ‘Ndrangheta a causa anche di alcune canzoni che sembravano osannarla, e dice che questa può essere l’occasione per dimostrare che non è così.
Chiude infine dicendo che sarebbe bello organizzare una giornata finale in una delle terre confiscate con un grande evento.

L’incontro si chiude con un arrivederci, il prossimo appuntamento è già fissato per il 29 Settembre 2012 al Supersound di Faenza con la prima semifinale del contest “Musica contro le mafie”, poi ci sarà l’impegno del 26 Ottobre 2012 a Cosenza con la seconda semifinale e infine dal 29 Novembre al 2 Dicembre a Bari con le finali.
Noi non possiamo altro che augurare un grande successo all’iniziativa di cui, naturalmente, vi terremo aggiornati.

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Informatico da sempre, blogger per passione, polemico per professione. Calabrese mezzosangue (per l'alta metà Campano), giro il mondo quando posso. Quando sono fermo ascolto musica. Amo i Pearl Jam, i Nine Inch Nails e gli Smashing Pumpkins. Il resto probabilmente mi piace molto. Ma niente neomelodico e pop scadente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi