News

Pubblicato il luglio 16th, 2011 | da Vittoria Borgese

0

Prince, 3 ore di concerto all’Umbria Jazz Festival

Prince con il concerto di ieri a Perugia ha fatto pieno centro. E pensare che la sua partecipazione all’Umbria Jazz Festival, è stata concordata soltanto all’ultimo momento dopo che gli artisti in cartellone erano già stati annunciati. Chiamato a sostituire Natalie Coole che ha dato forfait all’ultimo momento, il genietto di Minneapolis ha accolto l’invito degli organizzatori, che hanno sottolineato come portare Prince a Perugia fosse un desiderio nel cassetto ormai da molti anni. La performance di ieri sera, un concerto di 3 ore e mezza, ha lasciato senz’altro molto soddisfatti i fan che gremivano l’Arena Santa Giuliana di Perugia. Accompagnato da una grandiosa band di cui fanno parte John Blackwell, Ida Nielsen, Morris Hayes, Andy Allo, Cassandra O’Neal assieme a Shelby J. e Liv Warfield, Prince ha cantato nell’unica data in Italia del suo tour “Welcome to America Tour”, che ora loporterà in giro per l’Europa.

Prince - 30 Giugno 2011 | © BERTRAND GUAY/AFP/Getty Images

  Sul palco, vestito interamente in color oro con camicia svolazzante di seta e pantaloni di paillettes, Prince ha spaziato da Jimi Hendrix e Bob Marley a Burt Bacharach, con una nuova versione  di  “The look of love”. Solo verso la fine si sono sentite  “A Love Bizarre”, “Kiss”, e “Purple Rain”, e poi una serie di bis con cui ha entusiasmato i fan. Con oltre 50 milioni di dischi venduti, un’incredibile versatilità artistica che lo porta a spaziare dal funk al soul, dal rock al jazz, Prince è uno fra gli artisti più amati del settore. Prima di lui all’Umbria Jazz Festival in programma fino al 17 Luglio si sono esibiti Carlos Santana, Liza Minelli, Gilberto Gil, Sergio Mendes, Caro Emerald e il trio formato da Herbie Hancock, Wayne Shorter, Marcus Miller, evento in esclusiva italiana, per il tributo a Miles Davis. A voi “Kiss” e “Purple Rain” live Umbria Jazz 2011:
   

Tags: , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi