Testi e Traduzioni Raphael Gualazzi Bloody Beetroots - Liberi o no - Artwork

Pubblicato il febbraio 15th, 2014 | da Luisa Fazzito

0

Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots: “Liberi o no”. Testo

Quest’anno è considerato tra gli outsider del Festival di Sanremo per la curiosa coppia che forma con The Bloody Beetroots, parliamo di Raphael Gualazzi che torna sul palcoscenico dell’Ariston con due brani “Liberi o no” e “Tanto ci sei“. Il debutto a Sanremo è datato 2011 quando con “Follia d’amore” si aggiudicò la vittoria nella sezione Nuove Proposte conquistando il parere unanime della giuria che gli assegnò anche il Premio della Critica, il premio della Sala Stampa Radio e Tv, il Premio Assomusica per la migliore esibizione live e il Premio Siae come miglior compositore dell’anno. Nel 2013 il ritorno all’Ariston dopo un anno di assenza proponendo i due brani “Senza ritegno” e “Sai (ci basta un sogno)“, quest’ultimo fu il brano scelto da pubblico e giuria per provare la vittoria della kermesse.

Dei due brani che saranno proposti alla 64° edizione del Festival di Sanremo “Liberi o no” è quello più energico con influenze elettroniche tipiche dei Daft Punk e, dato che il cantante originario di Urbino sarà in coppia con Sir Bob Cornelius Rifo dei The Bloody Beetroots, la disco music la farà da padrone sul palco.

Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots – Liberi o no – Testo

Liberi o no
Liberi o no
Liberi o no
Liberi o no
Come vorrei sentirti viva in un’immagine
Un’alba limpida vivrei
Come potrei restare in questa terra immobile
Il suono vive dentro me
E come un brivido
Ti prende e ti trasforma
Il mondo libero
Si accende fino all’ombra
Come un brivido
Che cambia e si trasforma
Un mondo libero
Splende in noi
Dove sarei
Se l’orizzonte fosse un argine
Un’onda libera vorrei
La terra gira intorno
E segue le sue regole
Mentre io giro intorno a te
Libero
Il mondo si trasforma
E con un brivido
Si accende fino all’ombra
Come un brivido
Che cambia e si trasforma
Un mondo libero
Splende in noi
Dimmi siamo liberi o no
Dalle favole
Siamo liberi o no
Dalle parabole
Liberi o no
Dalle prediche
Siamo liberi o no
Dalle polemiche
Liberi o no
Dall’abitudine
Liberi o no
Dal convenevole
Liberi o no
Dal controllabile
Liberi o no
Dal prevedibile
Liberi o no
Io voglio credere
Liberi o no
Nell’impossibile
Liberi o no
Sfiorare l’anima
Liberi o no
Amarti e perdermi
Libero
Il mondo si trasforma
Con un brivido
Si accende fino all’ombra
Il mondo è libero
Un sogno ci trasforma
E questo brivido
Siamo noi
Yeahhhhhhhhh

Fonte | Tv Sorrisi e Canzoni

Tags: , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Appassionata di calcio e sport, amante di tutto ciò che è rock e grunge, apprezza la musica e ne scrive quotidianamente. Ama i live e segue con passione gli eventi mediatici, coordina con entusiasmo il gruppo editor di MelodicaMente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi